Salah punta il Mondiale: 3-4 settimane di stop, pronto per Egitto-Russia

379

liverpool bandiera

L’attaccante del Liverpool, infortunatosi nella finale di Champions League, è volato a Valencia per cominciare la sua rincorsa verso la Russia.

VALENCIA – Poco meno di una settimana fa, in quel di Kiev, lo abbiamo visto abbandonare il campo in lacrime dopo uno scontro di gioco con Sergio Ramos. Mohamed Salah, che ha sfiorato il sogno Champions con il Liverpool, è sbarcato ieri a Valencia per recuperare in fretta dell’infortunio alla spalla rimediato, appunto, sabato scorso. L’egiziano punta il Mondiale e si sta affidando alle cure del fisioterapista del Liverpool, Ruben Pons per essere pronto per l’esordio del 15 giugno. Difficile visto che, secondo le prime stime, l’ex giocatore della Roma potrebbe stare fermo dalle tre alle quattro settimane con conseguente rientro solo nel secondo incontro che l’Egitto giocherà contro la Russia il 19 giugno.

Salah, al suo arrivo a Valencia, non ha rilasciato dichiarazioni ma a parlare è stato proprio il fisioterapista del Liverpool che si è espresso cosi: “Avevamo temuto il peggio, ma abbiamo cercato di calmarlo fin dall’inizio. Non c’è frattura, ne dislocazione della spalla ma dobbiamo essere cauti. Ora non è il momento di compiangersi, ma di lavorare per recuperare e di cercare soluzioni. Ramos? “Non mi ha detto niente al riguardo. Non penso che sia arrabbiato con lui. È stato un incidente di gioco”.

Articoli correlati