Salernitana – Milan 2-2: buona la prima per Nicola

2369

Salernitana Milan cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Salernitana – Milan del 19 febbraio 2022 in diretta: all’Arechi la squadra di casa rimonta il gol di Messias, passa in vantaggio con Djuric e sul finire subisce il pareggio di Rebic

SALERNO – Sabato 19 febbraio alle ore 20.45, allo Stadio “Arechi”, andrà in scena Salernitana – Milan, anticipo serale della ventiseiesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: SALERNITANA - MILAN 2-2

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon preoseguimento di serata a tutti!

SECONDO TEMPO

48' all'Arechi finisce qui: 2-2 tra Salernitana e Milan. Comincia bene l'avventura di Davide Nicola

45' saranno quattro i minuti di recupero

42' Fazio anticipa Giroud in calcio d'angolo

40' fallo di Mikael su Romagnoli

38' ammonito Romagnoli per intervento falloso

37' nella Salernitana dentro Mikael per Djuric e Mousset per Bonazzoli

35' ci prova ancora Rebic ma stavolta il suo colpo di testa si spegne sul fondo

32' PAREGGIO MILAN!!! assist aereo di Giroud per Rebic che di destro da fuori area spiazza Sepe e riporta il risultato sulla parità!

29' Milan choccato da questo gol inatteso della Salernitana

28' doppio cambio nel Milan: Florenzi per Calabria e Saelemaekers per Messias

27' cartellino giallo per Djuric per eccesso di esultanza

26' VANTAGGIO SALERNITANA! Mazzocchi si allarga ed effettua un cross perfetto per Djuris che di testa gira la palla sul secondo palo e nulla può Maignan!

24' ammonito Rebic per fallo

23' dentro anche Diego Perotti al posto di Ribery

23' nella Salernitana dentro Obi al posto di Kastanos

21 errore difensivo di Maignan su Bonazzoli! Arriva Romagnoli e libera l'area

19' cross di Leao: né Rebic né Giroud arrivano in tempo sulla palla che rotola sul fondo

16' cambio nel Milan: dentro Rebic al posto di Brahim Diaz

15' ammonito Giroud per intervento falloso sul prosieguo dell'azione

14' conclusione di Giroud al termine di una ripartenza! Sepe ci mette la mano!

13' straordinaria finta di Ribery su Tomori. Il francese mette la palla in mezo per Djuris che però non riesce a deviarla in rete!

10' contrasto tra Ederson e Theo Hernandez ma per l'arbitro é tutto regolare

8' sponda di Romagnoli per Giroud che di testa mette la palla sul fondo!

6' ammonito Ederson per un intervento falloso

3' inizio aggressivo del Milan

2' cross di Tonali per Leao, che in rovesciata non inquadra lo specchio della porta!Palla fuori di un soffio!

2' cross di Leao in area, Dragusin anticipa tutti!

1' si riparte

1' nel Milan c'é Kessie al posto di Bennacer

PRIMO TEMPO

48' finisce qui il primo tempo: 1-1 con reti di Messias e Bonazzoli

46'gioco fermo perché Mazzocchi é rimasto a terra nel corso dell'azione precedente dopo un contrasto con Leao

44' saranno tre i minuti di recupero

43' Giroud serve Leao in area, Ederson lo anticipa impedendogli di arrivare al tiro

42' cross basso di Leao a centro area, Sepe in uscita anticipa Messias!

39' conclusion di Calabria da fuori area, murata dalla difesa granata.

36' calcio d'angolo battuto da Messias sul secondo palo ma Sepe é attento e anticipa tutti

35' lancio lungo di Messias per Leao, che prova a toccare la palla con la punta ma viene anticipato da Sepe

33' ammonito Bennacer per un intervento falloso su Coulibaly. Già diffidato, non ci sarà venerdì contro l'Udinese

31' tenta una ripartenza Ederson, spinto dal pubblico, ma viene fermato da Tomori

28' PAREGGIO SALERNITANA!!! Mazzocchi avanza lungo tutta la facia senza mai perdere di vista il centro dell'area, mette la palla in mezzo, Maignan esce malamente. La palla capita a Bonazzoli che non sbaglia e realizza il suo sesto centro stagionale

27' gran giocata di Ederson che alla fine però commette fallo ai danni di Calabria

25' problema muscolare per Tonali costretto a uscire dal campo

24' contrasto tra Ederson e Tonali. Gioco fermo

22' calcio d'angolo per il Milan. Lo batte Theo Hernandez sul secondo palo, interviene Djuric e mette la palla il più lontano possibile

20' conclusione di destro di Ribery dal limite, murata dalla difesa rossonera

18' scatto di Leao in profondità, intervento falloso di Mazzocchi: punizione per il Milan da buona posizione. La batte Bennacer col sinistro sul secondo palo, deviazione di Sepe in calcio d'angolo!

13' cambio nella Salernitana: dentro Ederson al posto di Radovanovic che ha accusato un problema muscolare

12' cross di Messias per Leao, interviene Fazio di testa e mette la palla in corner. Sugli sviluppi del calcio d'anolo Spe con un puglo allontana la palla

9' Calabria interviene su Ribery e mette la palla in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner Maignan chiama e fa sua la palla

6' Theo Hernandez cerca spazio per il cross per Giroud. Arriva in ritardo sulla palla che aveva già superato la linea di fondo. Si riparte con una rimessa della Salernitana

5' GOL MILAN! Messias dribbla Ranieri, si invola in porta e col sinistro trafigge Sepe! Alla prima occasione la squadra di Pioli passa in vantaggio! 0-1 all'Arechi

4' conclusione di Bonazzoli! Parata di Maignan!

3' conclusione di Kastanos col destro, deviata in corner da Tonali. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Bennacer colpisce la palla e Brahim Diaz la allontana

3' Ribery, servito in area da Bonazzoli, perde l'occasione per tirare in porta

2' partita subito forte la Salernitana, spinta dal pubblico

1' Mazzocchi avanza a destra, Hernandez lo chiude e subisce fallo.

1' partiti!

squadre in campo

Un cordiale buonasera a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazione.net ogni emozione di Salernitana-Milan

SALERNITANA (4-4-2): Sepe; Mazzocchi, Fazio, Dragusin, Ranieri; Ribéry (dal 23' st Perotti), L. Coulibaly, Radovanović (dal 13' st Ederson), Kastanos (dal 23' st Obi); Djurić (dal 37' st Mikael), Bonazzoli (dal 37' st Mousset). A disposizione: Belec, Fiorillo; Gagliolo, Jaroszyński, Kechrida, Veseli, Zortea; Bohinen.. Allenatore: Nicola

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Hernández; Tonali, Bennacer (dal 1' st Kessie); Messias, Díaz (dal 16' st , Leão; Giroud. A disposizione: Mirante, Tătăruşanu; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Kalulu; Bakayoko, Castillejo, Krunić, Saelemaekers; Maldini. Allenatore: Pioli.

Reti: al 5' Messias, al 28' Bonazzoli

Ammonizioni: Bennacer, Ederson, Giroud, Rebic, Djuric, Romagnoli

Recupero: 3' nel primo tempo e 4' nella ripresa

I convocati della Salernitana

PORTIERI: Belec, Fiorillo, Sepe.
DIFENSORI: Fazio, Dragusin, Gagliolo, Jaroszynski, Ranieri, Veseli;
CENTROCAMPISTI: Bohinen, Coulibaly L., Ederson, Kastanos, Kechrida, Mazzocchi, Obi, Radovanovic, Zortea;
ATTACCANTI: Bonazzoli, Djuric, Mikael, Mousset, Ribery, Perotti.

Le dichiarazioni di Nicola alla vigilia

“Essere qui per me è veramente frutto di piacere ed euforia. Conosco l’amore di questa piazza ed essere stato scelto per essere l’allenatore della Salernitana per me è motivo di grande orgoglio. Ho trovato un gruppo di ragazzi seri, con grande predisposizione al lavoro. D’ora in poi proverremo a fare qualcosa di diverso per provare a raggiungere risultati diversi rispetto a quelli ottenuti finora. Nella mia carriera ho vissuto esperienze simili, ma ogni avventura è diversa dall’altra. Proverò in primis a rispettare il motto di questa società: ‘Macte Animo’ è la ricerca di quel coraggio che proveremo a mettere in campo. La classifica è chiara, non abbiamo molto tempo, quindi proveremo a condensare idee e principi di gioco nella maniera più rapida possibile. Impegno, abnegazione e idee di gioco non dovranno mai mancare e speriamo di adottarli già a partire da sabato sera. Per quello che vorrei raggiungere dovremo fare un grande lavoro. Credo che questa squadra abbia ampi margini di crescita. Sono consapevole di essere arrivato in una Società costituita da persone competenti, affermate, di cui voglio fare assolutamente parte il più a lungo possibile. Al di là dell’avversario, che sabato sarà subito una grande squadra, noi dobbiamo lavorare su noi stessi. Non ho la sfera di cristallo per prevedere dove potremo arrivare, ma sono convinto che se ci si adopera per produrre un cambiamento, ottieni sempre qualcosa e al momento quello che mi interessa è ottenere un cambiamento rispetto al passato”.

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“Ci sono più incognite del solito, abbiamo sviluppato una settimana più concentrata su di noi perché il cambio di allenatore ci impedisce di sapere cosa aspettarci da loro anche se i giocatori li conosciamo. Prima di ogni partita sono sempre preoccupato, sarà una partita da affrontare con attenzione e concentrazione, sarà molto importante l’approccio e la qualità delle scelte che faremo. Ogni partita ha una lettura e una interpretazione particolari, se giochiamo con continuità e restiamo dentro il match, abbiamo le carte in regole per vincere. Questa è la consapevolezza che la squadra deve avere, mantenendo fiducia, determinazione e mettendo sempre in campo i nostri principi di gioco. Quando scelgo la prima discriminante è la condizione fisica dei giocatori, poi le caratteristiche che meglio si sposano con la partita. Cercherò di schierare una squadra compatta, con energia e con qualità. Ci sarà spazio per tutti i giocatori nelle prossime partite, stanno bene e questa è la cosa più importante. La classifica non è veritiera, sia Inter che Atalanta devono recuperare una partita, noi siamo concentrati solo nel dare continuità alle nostre prestazioni. Avere queste pressioni è un privilegio, significa che siamo saliti di livello e che la squadra è più pronta per reggerle. Nei miei giocatori io vedo positività, fiducia, sappiamo che la stagione è lunga e che dobbiamo dare sempre il massimo, è questo il nostro unico pensiero. Cercheremo di vincerle tutte, per migliorare il punteggio della scorsa stagione. Ibrahimovic sta sicuramente meglio, a breve comincerà a correre e da lì valuteremo la sua condizione. Prematuro dire quando rientrerà in gruppo. Il minutaggio con la Samp ha aiutato Rebic a trovare ritmo e lucidità, è entrato bene ma gli è mancata la giocata vincente. Ci darà il suo contributo. Ho visto Kessie sereno e concentrato sul lavoro, come lo è sempre stato e come lui tutta la squadra. Il gruppo è volenteroso, compatto, e sappiamo che dobbiamo dare il massimo, c’è serenità. Non sono sorpreso da Maignan perché fin dal primo giorno ha dimostrato di essere curioso e voglioso di lavorare, ha una grande personalità e in un gruppo così giovane la sua presenza è importante”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Michael Fabbri della sezione di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti Baccini e Rocca; quarto uomo Baroni. Al Var Di Paolo, assistente Var Prenna.

La presentazione del match

I campani vengono dal pareggio esterno a reti bianche nello scontro salvezza contro il Genoa e sono ultimi, a dieci lunghezze dalla quartultima, con 13 punti, frutto di tre vittorie, quattro pareggi e sedici sconfitte con diciassette gol fatti e cinquantatré subiti (peggior difesa del torneo). Nelle ultime cinque sfide hanno vinto una volta, pareggiato due e perso due, siglando sei reti e subendone undici. Per tentare il possibile per mantenere la categoria, in settimana é stato chiamato alla guida tecnica della squadra Davide Nicola, terzo allenatore stagionale dopo Castori e Colantuono. Di fronte troverà i rossoneri, reduci dal successo casalingo, firmato Leao, contro la Sampdoria, che li ha proiettati in vetta alla classifica, con due lunghezze di distacco sull’Inter, che però deve ancora recuperare una partita. La squadra di Pioli é prima con 55 punti, con un cammino di diciassette partite vinte, quattro pareggiate e quattro sconfitte con cinquanta reti realizzate e ventisei incassate. a squadra è stata profondamente ritoccata durante il mercato invernale con 11 acquisti, tra cui giocatori di esperienza come Fazio, Verdi, Sepe, Radovanović e Perotti. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di tre vittorie, un pareggio e una sconfitta con otto gol fatti e tre subiti. Sono soltanto cinque i precedenti tra le due compagini con il bilancio di quattro successi del Milan e uno della Salernitana. La gara di andata, lo scorso 4 dicembre, finì con la vittoria per 2-0 dei rossoneri, con reti di Kessie e Saelemaekers.

QUI SALERNITANA – Nicola dovrà rinunciare agli indisponibili Capezzi, Coulibaly, Fiorillo, Ruggeri Schiavone e Strandberg. Probabile modulo 3-4-2-1, con Sepe in porta e con Mazzocchi, Dragusin, Fazio e Ranieri in posizione arretrata. A centrocampo Lussana Coulibaly, Radovanovic e Ederson; sulla trequarti Verdi e Bonazzoli di supporto all’unica punta Ribery.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare al lungodegente Kjaer e a Ibrahimovic e Gabbia ma ritrova Theo Hernandez, che ha scontato il turno di squalifica. Il Milan dovrebbe scendere in campo con il tradizione modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Tomori-Romagnoli a e ai lati da Theo Hernandez e Calabria. In mediana Bennacere Tonali. Sulla trequarti Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao di supporto all’unica punta Giroud, ancora alla ricerca del primo gol in trasferta in campionato.

Le probabili formazioni di Salernitana – Milan

SALERNITANA (3-4-2-1): Sepe; Mazzocchi, Dragusin, Fazio, Ranieri; L. Coulibaly, Radovanovic, Ederson; Verdi, Ribery, Bonazzoli. Allenatore:

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, B. Diaz, Leao; Giroud. Allenatore: Pioli.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Salernitana – Milan, valido per la ventiseiesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La gara sarà visibile anche su Sky Sport Uno (201 e 209 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Calcio (202, 240 e 249 del satellite, 473 del digitale terrestre), Sky Sport 4K (213 del satellite), Sky Sport (251 del satellite) e per gli abbonati Sky, in streaming anche su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.