Sampdoria, Gabbiadini: “Vi racconto la mia esperienza con il COVID-19”

150

coronavirus covid-19

Le parole dell’attaccante della Sampdoria nel corso di una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

GENOVA – Manolo Gabbiadini, attaccante della Sampdoria, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport raccontando la sua esperienza con il COVID-19. Queste le sue parole: “Sto bene, ora è tutto a posto. La prima settimana ho avuto un giorno la febbre, altri 5-6 una brutta tosse, in più non sentivo gli odori e avevo un po’ di mal di schiena. Neppure la seconda settimana ero al 100%, ma poi si è sistemato tutto. Mi sono arrivati 400 messaggi solo su WhatsApp, mii ha fatto piacere questo affetto”.

L’ex Napoli ha, poi, aggiunto: “Il primo pensiero, più che per le mie condizioni di salute, è stato per loro. La prima settimana ho dormito da solo, isolato in una parte della casa. All’inizio è stata dura vederli poco e non poterli abbracciare. Dalla seconda settimana con i guanti e la mascherina qualche volta ho iniziato a prenderli in braccio: non resistevo più…” E infine: “Mi sono allenato con i bambini due settimane prima di Cristiano Ronaldo, quindi mi ha copiato lui… Cercavo di fare il papà e di interagire con i bimbi. Stare chiusi in casa per loro non è facile”.

Articoli correlati