Sampdoria-Sassuolo 3-2, risultato e tabellino

Sampdoria-Sassuolo risultato, tabellino e cronaca della partita

RISULTATO FINALE: SAMPDORIA-SASSUOLO 3-2

TABELLINO 

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala (Pereira 43’st), Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto (Praet 25’st), Torreira, Linetty; Fernandes (Schick 33’st); Quagliarella, Muriel. A disposizione: Tozzo, Dodô, Krajnc, Pereira, Alvarez, Cigarini, Djuricic, Eramo, Praet, Palombo, Schick, Budimir. All: Marco Giampaolo

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Peluso, Acerbi, Antei, Gazzola; Pellegrini, Missiroli (Magnanelli 15’st), Mazzitelli; Ragusa (Adjapong 37’st), Ricci, Defrel (Matri 30’st). A disposizione: Pegolo, Pomini, Lirola, Terranova, Cannavaro, Dell’Orco, Marin, Magnanelli, Iemmello, Matri, Pierini, Adjapong. All: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Doveri

Assistenti: Tonolini, Lo Cicero

Quarto Ufficiale: Alassio

Addizionali: Damato, Pasqua

Reti: Ricci 19’st, Ragusa 28’st, Quagliarella 38’st, Muriel 40’st, Muriel 45’st

Ammoniti: Sala, Silvestre, Skriniar, Torreira; Antei, Peluso, Missiroli

Recupero: 1′. 4′

Sampdoria-Sassuolo la presentazione del match

Sampdoria-Sassuolo
Sampdoria-Sassuolo risultato, tabellino e cronaca della partita

GENOVA – Partita che costituisce un banco di prova importante per Sampdoria e Sassuolo che si incontreranno domenica mattina alle 12.30 al Ferraris di Genova. La squadra di casa è chiamata a confermare anche dopo la pausa il buon momento di forma fisica dei propri giocatori e del gioco che ormai pare essere entrato nelle corde degli atleti.

Il break internazionale è servito a Giampaolo per affinare le tattiche e per armonizzare le intese di quelli che non erano impegnati con le rispettive nazionali. Oggi il tecnico blucerchiato potrebbe disporre dell’intera rosa con il rientro di Muriel del quale saranno valutate le condiziuoni dopo la lunga trasferta effettuata.

Il Sassuolo non potrà ancora contare sugli infortunati Berardi, Antei, Magnanelli e Duncan, ai quali deve aggiungere l’assenza di Biondini che sta scontando la squalifica comminata da giudice sportivo.

QUI GENOVA

Sampdoria che si ripresenta a Marassi dopo la vittoria conseguita contro l’Inter e la trasferta di Firenze che hanno dato fiducia all’ambiente e hanno convinto i giocatori sui propri mezzi. La formazione dovrebbe essere quella tipo, o per lo meno quella che Giampaolo considera titolare in questo momento in cui Viviano, Pavlovic, Carbonero e Palombo non sarebbero ancora pronti a scendere in campo. Davanti a Puggioni ci saranno quindi Sala e Regini esterni, con Silvestre e Skriniar centrali, che daranno vita ad una linea difensiva che si terrà alta e agirà applicando la tattica del fuorigioco. In cabina di regia il confermatissimo Torreira con Linetty interditore e Barreto in impostazione. Bruno Fernandes partirà dal primo minuto e sarà il crocevia delle azioni d’attacco doriane a servizio di Quagliarella (anche spalle alla porta) e Muriel in percussione.

QUI SASSUOLO

Di Francesco è alle prese con il problema della difesa, nel cui reparto se non è emergenza poco ci manca. La formazione tuttavia potrebbe essere impostata con un regime di “falsa prudenza”. A dispetto del modulo che si preannuncia un 4-2-3-1 attanto soprattutto a presidiare il centrocampo, Di Francesco schiera Defrel arretrato rispetto a Matri, ma conoscendo le caratteristiche del francese c’è da scommettre sui suoi frequenti inserimenti nella manovra d’attacco. Lo scopo di Di Francesco è infatti abbastanza chiaro: impedire l’accorciamento dello spazio che la Sampdoria opera sistematicamente per dare spazio alla manovra dell’asse Missiroli-Ragusa e colpire in rapidità.