Sampdoria, Viviano: “Siamo in debito con i tifosi”

Sampdoria, Viviano: "Siamo in debito con i tifosi"Il numero uno blucerchiato ha ammesso che ultimamente sono mancate le prestazioni e che occorre recuperare al più presto per non buttare all’aria una stagione finora positiva

GENOVA – Intervenuto ai microfoni di RMC Sport, a margine della manifestazione Stelle nello sport, Emiliano Viviano, portiere della Sampdoria, ha infatti il punto della sirtuazione dopo le sconfitte rimediate da Crotone e Inter.

Il numero uno blucerchiato non ha accampato scuse. “Non è solo una questione di risultati. Sono mancate le prestazioni ed è venuta meno l’autostima. Dobbiamo tornare sul livello sul quale siamo stati tutto l’anno, perchè altrimenti rischiamo di buttare tutto all’aria. E questo non è accettabile”.

A suo parere c’è tutto il tempo per recuperare ed è doveroso farlo anche per rispetto dei tifosi. “Domenica mi sono sentito quasi in debito verso di loro perchè siamo usciti tra gli applausi dopo il ko per 5-0. Quest’ambiente non dà pressioni, i sostenitori non chiedono nulla se non sudare la maglia”.

Come rimediare? Secondo Viviano, innanzitutto, ritrovando la consapevolezza di far parte della una società importante, ma anche compattezza e fiducia in se stessi. Poi tornando a offrire prestazioni di un certo livello perchè nel 90% dei casi le buone prestazioni portano anche i punti. Secondo il portiere la Samp a volte fatica ad adattarsi a momenti della partita e ad alcuni momenti della stagione e questo è attribuibile al fatto che in squadra ci sono tanti ragazzi giovani.

Uno sguardo al derby

A Genova si comincia a parlare di derby, in programma il prossimo 7 aprile. “Sappiamo che è importante– ha dichiarato Viviano –ma al derby ci penseremo a tempo debito. Il Genoa è in ripresa, è più in salute dell’andata. Ma queste partitefanno sotria a sè: lvince chi è più lucido”.