Allegri: “Dobbiamo dimostrare di saper vincere anche partite meno stimolanti”

330

TORINO – Alla vigilia della partita contro il Sassuolo l’allenatore bianconero, Massimiliano Allegri é intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara. Il tecnico ha dichiarato che quella di oggi sarà una prova importante.

Il Sassuolo ha ripreso a giocare, conseguendo ottimi risultati e ha recuperato tanti giocatori. La Juventus dovrà dimostrare di essere in grado vincere anche le partite con meno stimoli. Una partita tosta, dove dovrà avere grande rispetto e l’atteggiamento giusto.

La formazione

Allegri é passato poi a parlare della formazione che farà scendere in campo. Ha detto che tutti i giocatori hanno recuperato e sono a disposizione. Anche Marchisio che però difficilmente sarà della partita. Di Dani Alves ha detto che sta lavorando bene e sarà un recupero importante. Probabilmente però non giocherà nemmeno lui poiché sulla fascia destra agirà Lichtsteiner. In mezzo al campo dovrebbe essere confermato Pjanic. Definito da Allegri “uno che sa giocare a calcio”.

Davanti dovrebbe esserci Higuain. “Uno che finora ha fatto sempre gol e li farà in qualunque sistema di gioco”. Sul sistema di gioco il tecnico ha dichiarato che quello utilizzato negli ultimi tempi é fruttuoso. Perché consente di occupare il campo in ampiezza e di fare bene quando si ha la palla, anche in fase difensiva.

Gli unici dubbi del tecnico toscano sono Pjaca per Cuadrado e Rincon per Khedira. Di Pjaca ha detto che deve crescere e imparare a soffrire, ma quando sarà chiamato in causa farà un’ottima prestazione.

Buffon

E per finire Allegri ha avuto un pensiero per Gianluigi Buffon, che oggi ha compiuto 39 anni. L’augurio é stato quello di non pensare all’età. L’esortazione é stata invece quella di fare del suo entusiasmo, pari a quello di un giovane, il suo punto di forza. E di non smettere dopo il mondiale se si sente bene fisicamente.