Busquets alla vigilia: “Bello essere qui, proveremo a far male all’Italia”

22

Le parole di Sergio Busquets, capitano del Barcellona e della Spagna, alla vigilia della sfida contro gli Azzurri

Questi i passi salienti della conferenza stampa: “E’ molto bello essere qui, ci sono quattro nazionali fantastiche e per noi rappresentano una occasione. Ci sono avversari di valore, l’Italia è campione d’Europa in carica e cercheremo di giocare al meglio come fatto all’Europeo, speriamo di poter arrivare in finale. Le critiche a questa lista dei convocati? Sappiamo quanti programmi tv ci sono. Sappiamo come funziona il gioco, altrimenti non saremmo a questi livelli ma alla fine decide il mister. Ovunque andiamo sentiamo il sostegno del popolo spagnolo, ciò che viene scritto conta relativamente. Ultimamente credo la Spagna abbia giocato molto bene, abbiamo sempre portato avanti questa identità. La gente durante gli Europei era molto contenta, non si può vincere sempre, a volte si vince e altre si perde ma la squadra sta facendo bene. Dobbiamo essere orgogliosi di aver raggiunto questo livello ma non dobbiamo fermarci qui, dobbiamo dare sempre il massimo. Inizia un nuovo torneo, una nuova competizione e dobbiamo provare a fare male all’Italia con le nostre armi e con la nostra filosofia. Abbiamo avuto un girone molto difficile e complicato ma siamo alle final four, è un merito nostro essere qui e ora vogliamo battere l’Italia per andare in finale. Mi sento bene, sono molto entusiasta. Sappiamo che fin qui non siamo stati al 100%, non abbiamo avuto tanto tempo libero dopo gli Europei ma siamo felici di essere qui e proseguire questo percorso. L’Italia ha tanti grandi giocatori con tanta esperienza. Hanno meritato di vincere l’Europeo, sono andati avanti con questa dinamica e sono sicuro che una volta assimilati i concetti di gioco si possa avere del successo. Per me è un onore giocare contro una squadra così forte”.

Articoli correlati