Serie A 5a giornata: vincono Juventus, Roma e Inter, pari del Napoli

359

logo serie a arancione

Vince il Chievo. Pareggia la Fiorentina ad Udine (2-2). Il Palermo vince alla fine contro l’Atalanta. Pescara-Torino a reti bianche

Dopo il ko contro l’Inter a San Siro, la Juve torna in carreggiata. Allo Stadium prova di forza per la squadra di Allegri, che batte 4-0 il Cagliari e scavalca il Napoli in testa al campionato. Partita risolta già nel primo tempo per i bianconeri: Rugani sblocca la gara al 14′ con un tap-in vincente, Higuain raddoppia di sinistro al 33′ e Dani Alves firma il tris al 39′ con un destro da fuori. Nella ripresa poi il poker arriva con un autogol di Ceppitelli. Il Napoli non va oltre lo 0-0 contro il Genoa: il Partenopei reclamano due rigori, ma si rammaricano per l’occasionissima fallita da Insigne al 75′ solo davanti a Perin. Nel finale si supera Pepe Reina con due autentici miracoli su Simeone.

L’Inter coglie la terza vittoria consecutiva. Dopo Pescara e Juventus anche l’Empoli cade sotto i colpi di Mauro Icardi che, con una doppietta, lancia i nerazzurri in classifica. Pronto riscatto della Roma invece dopo la sconfitta beffarda di Firenze. All’Olimpico a farne le spese è il Crotone, spazzato via per 4-0 dai giallorossi. El Shaarawy rompe l’equilibrio al 26′, poi serve a Salahla palla del 2-0 (37′). Nella ripresa sale in cattedra Totti, alla prima da titolare con Spalletti: splendido l’assist no-look per Dzeko . Ancora il bosniaco cala il poker al 57′. Szczesny para un rigore a Palladino al 58′.

Il Bentegodi si conferma fortino per il Chievo che batte 2-1 il Sassuolo e vola ai piani alti della Serie A. La squadra di Maran passa al 21′ con un tiro al volo di Rigoni deviato da Biondini. I neroverdi pareggiano al 28′ con Defrel, alla sesta rete su 8 partite in stagione. Al 40′ il gol di Castro. Serata doppiamente sfortunata per Di Francesco che perde Matri, Cannavaro e Duncan per infortunio. Spettacolo e gol al Friuli tra Udinese e Fiorentina: alla fine esce un 2-2 giusto. Udinese in vantaggio al 26′ con Duvan Zapata, ma i viola rispondono quattro minuti più tardi con una magia di Babacar. Danilo riporta avanti la squadra di Iachini prima dell’intervallo, ma la Fiorentina non molla e al 52′ trova il definitivo pareggio grazie a un rigore procurato da Babacar e trasformato da Bernardeschi.

La perla di Ilija Nestorovski regala al Palermo la prima vittoria stagionale. Nella quinta giornata di Serie A i siciliani affondano 1-0 l’Atalanta ed espugnano Bergamo grazie alla rete dell’attaccante macedone al minuto 89: un pregevole destro al volo a fil di palo che bissa la splendida rete di tre giorni fa contro il Crotone. Esulta De Zerbi mentre si mette male per Gasperini: la sua squadra ora è penultima in classifica. Un punto a testa per Pescara e Torino al termine del primo turno infrasettimanale di Serie A. Nella quinta giornata di campionato abruzzesi e granata non vanno oltre lo 0-0, anche se i tifosi giunti all’Adriatico non si sono certo annoiati: due espulsioni per gli ospiti (Acquah e Vives), tanti errori e poi nel finale il doppio palo di Memushaj e di Belotti.

Articoli correlati