Serie A – Il punto sulla lotta salvezza a due turni dal termine

Serie A 2017 2018 logo

Lotta salvezza più incandescente che mai in Serie A con cinque squadre in due punti: a rischio Crotone, Udinese e Cagliari 

CROTONE – Con la sconfitta maturata per 4-1 contro il Milan nell’ultimo turno di campionato l’Hellas Verona è diventata ufficialmente la seconda squadra a retrocedere nel campionato cadetto dopo nemmeno un anno di permanenza nella massima serie. Verona che si va ad aggiungere al Benevento. Ma chi sarà la terza squadra a dover lasciare il massimo campionato? Mancano solamente due giornate alla fine del campionato con cinque squadre che ancora si giocano il tutto per tutto. Analizziamo meglio la loro situazione.

Attualmente al terzultimo posto troviamo il Cagliari di Lopez che dopo una stagione altalenante non è riuscito ad imporsi nelle zone di metà classifica e rischia la retrocessione. Sardi che nel prossimo turno saranno ospiti al Franchi di una Fiorentina ben motivata, per poi ospitare nell’ultimo turno l’Atalanta ancora in corso per un posto in Europa League. Situazione non facile per la squadra  del presidente Giulini che proverà con tutte le sue forze a conquistarsi la permanenza in serie A. Ma chi potrebbe correre un rischio ancora più alto di salutare la massima serie è il Crotone di Walter Zenga attualmente un punto sopra il Cagliari ma con due impegni ancora più complicati nelle ultime due giornate. I calabresi ospiteranno la Lazio in piena corsa per un posto in Champions League e nell’ultima giornata andranno al San Paolo con un Napoli ormai fuori dalla corsa per il tricolore, vinto quasi aritmeticamente dalla Juventus. Ma come già visto lo scorso anno i calabresi non molleranno completamente e faranno il possibile per restare il secondo anno consecutivo nel nostro massimo campionato.

Grazie alle due vittorie consecutive con Benevento e Verona la Spal di Semplici può considerarsi quasi salva. Estensi che alla prossima saranno ospiti del Torino per poi chiudere davanti al proprio pubblico contro la Sampdoria di Giampaolo. Dopo ben dodici sconfitte consecutive l’Udinese del patron Pozzo ha deciso di esonerare Massimo Oddo con la squadra che è precipitata nelle zone basse di classifica. Con l’arrivo dell’ex Juve Tudor, forse troppo tardivo, i bianconeri hanno conquistato un pareggio con il Benevento per poi subire una netta sconfitta per 4-0 rimediata contro l’Inter. Adesso i friulani occupano il quartultimo posto e rischiano una retrocessione che sarebbe davvero clamorosa. Obbligatorie saranno  le vittorie nel prossimo turno sul campo di un Hellas già retrocesso e sul Bologna già pienamente salvo.

Assisteremo agli ultimi 180’ di un campionato che finora ha regalato tantissime sorprese ed emozioni. Tra lotte Champions e corsa alla salvezza resteremo ancora per un po’ con il fiato sospeso