Caos Serie B – La reazione di Catania e Siena: “Non è finita qui”

595

La reazione del club etneo e di quello toscano all’indomani della presentazione del calendario del campionato cadetto a 19 squadre.

CATANIA – “Voglio trovare un senso a questo campionato“. Verrebbe da dire solo questo all’indomani della presentazione del calendario della Serie B 2018/2019 con l’inedito (e irregolare) format a 19 squadre. Non si sono fatte attendere, infatti, le reazioni delle squadre interessante al ripescaggio a cominciare dalla Robur Siena che, tramite il proprio sito ufficiale, ha diramato questo comunicato.

Il comunicato ufficiale della Robur Siena

A seguito dei sorprendenti avvenimenti verificatisi questa sera, relativi alla redazione del campionato di serie B e al mutamento di normative vigenti, Robur Siena S.p.A., preannunciando che si tutelerà in tutte le sedi opportune, indice per venerdì 17 una conferenza stampa della quale saranno successivamente comunicati luogo ed orario.

La reazione del Catania

Sul piede di guerra anche il Catania che ha affidato la sua reazione alle parole dell’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco: “Sono nel calco da mezzo secolo, ma ormai siamo alla fine, mai viste cose del genere. Ci sono responsabili e mi riferisco all’asse Malagò-Lotito. Quest’ultimo si crede il padrone del calcio ed è convinto di fare ciò che gli sembra. Siamo di fronte a una vera associazione a delinquere, ma la questione non finisce qui. Non ci fermeremo di fronte a nulla. Non mi sarei mai aspettato che finisse così. Questo atto della Lega B, con consenso della FIGC, rappresenta la morte del calcio italiano”.

 

Articoli correlati