Serie B, la Salernitana vince il derby: 2-1 al Benevento

340

Spezia calcio

Gli uomini di Sannino battono il Benevento per 2-1 grazie alle reti di Della Rocca e Luiz Felipe. Per gli ospiti gol di Lucioni nel finale

Nel posticipo dell’ottava giornata di Serie B la Salernitana vince il derby battendo il Benevento per 2-1. All’Arechi decidono le reti di Della Rocca e Luiz Felipe nel primo tempo mentre per gli ospiti inutile è il gol di Lucioni nel finale. Vittoria importante per gli uomini di Sannino che salgono a quota nove mentre i Sanniti conoscono per la prima volta la sconfitta in questo campionato ma rimangono terzi con 14 punti.

La gara

La Salernitana si presenta con il solito 4-4-2 ordinato con Coda e Rosina le due punte. Donnarumma inizialmente in panchina. 4-2-3-1, invece, per il Benevento di Baroni con Melara, Ciciretti e Jakimovski dietro l’unica punta Ceravolo.

Parte subito forte il Benevento con un tirod i Buzzegoli dalla distanza ma il pallone termina alto. Al 10′ risponde la Salernitana con una conclusione di Rosina da posizione favorevole, Gori respinge con i piedi in corner. Su corner battuto dallo stesso Rosina, colpo di testa di Coda ma la sfera viene bloccata da Gori. Al 13′ prova a rispondere il Benevento con un’azione insistita di Ceravolo, palla che giunge a Melara il quale tenta un tiro cross facilmente bloccato da Terracciano. Al 14′ Salernitana ad un passo dal vantaggio ma il tiro da fuori di Improta si stampa sulla traversa a Gori battuto. Al 31′ la Salernitana passa: angolo di Rosina che trova Zito sul secondo palo, l’ex Juve Stabia mette in mezzo di testa, Della Rocca è il più lesto ed in girata deposita in rete, 1-0. La risposta degli ospiti non tarda ad arrivare, al 32′ bolide di Ceravolo dal limite dell’area, Terraciano vola e mette in angolo. Al 42′ arriva il raddoppio dei padroni di casa con un tiro potente di Luiz Felipe che, da due passi, batte Gori, 2-0. L’azione era stata propiziata da un colpo di testa di Coda su cross di Della Rocca. Al 46′ il Benevento prova rientrare in partita ma Terraciano è strepitoso un un tiro dalla lunga distanza di Pezzi.

Il Benevento cambia subito, al 55′ dentro Cissè per Jakimovski.  Passa un minuto e proprio Cissè va via sulla sinistra e mette dentro per Ceravolo. L’ex Ternana controlla nell’area piccola e tira ma la palla si stampa sulla traversa.  Ritmi molto bassi nella ripresa con la Salernitana che controlla il match al cospetto di un Benevento irriconoscibile e che si affida ai calci piazzati come al 65′ ma Buzzegoli manda alto dai 25 metri. Al 71′ Pajac per Melara nel Benevento. Al 75′ primo cambio per Sannino: fuori Zito per Ronaldo. Passa un minuto e la Salernitana sfiora il tris: retropassaggio suicida di Pezzi che regala palla a Coda il quale salta Gori e tira ma Padella salva tutto sulla linea con un colpo di testa.  All’ 80′ ci prova nuovamente il Benevento con Buzzegoli ma il suo tiro a giro termina lontano dall’incrocio dei pali. All’ 84′ Baroni si gioca anche la carta Gyamfi per Pezzi. All’ 85′ ci prova anche Cissè per gli ospiti ma il suo diagonale sfiora il palo. Sannino opta per il secondo cambio: Laverone per Improta. Il Benevento continua ad attaccare e al 42′ trova il gol con uno stacco di testa di Lucioni da calcio d’angolo che riapre il match, 2-1. Nel finale il forcing degli ospiti non produce alcun effetto. La Salernitana vince il derby e sale a quota nove mentre il Benevento perde l’imbattibilità dopo otto partite.

Articoli correlati