Serie A, La Juve è invincibile: 1-2 al Milan

280

Milan-Juventus

La Juventus batte il Milan nel quarto anticipo della 32.ma giornata per 1-2 e si avvicina sempre più al quinto scudetto consecutivo

MILANO – La Juventus è ad un passo dal quinto scudetto consecutivo. Nel quarto anticipo della 32.ma giornata gli uomini di Allegri espugnano “San Siro” battendo un buon Milan per 1-2. Per quanto riguarda il match è proprio il Milan, dopo un ottimo avvio, ad andare in vantaggio con un zuccata di Alex al 18′ su calcio d’angolo. La Juve non si scompone e al 27′, alla prima vera azione, pareggia con Manduzukic che, dopo uno scambio volante con Morata, incrocia da due passi e fa 1-1. Nella ripresa i ritmi si abbassano e la Juve ne approfitta prima per colpire il palo con Pogba su punizione e poi passare in vantaggio con lo stesso Pogba al 65′ con un guizzo su calcio d’angolo. Il Milan ci prova con la forza dei nervi ma è troppo impreciso. La Juventus vince e va a +9 dal Napoli mentre per il Milan c’è ancora da lottare per il sesto posto.

La gara

Le formazioni ufficiali: 4-4-2 per il Milan. Mihajlovic schiera coppia d’attacco Bacca-Balotelli. In mezzo al campo con Kucka torna Montolivo. 3-5-2 per la Juventus: Mandzukic-Morata, coppia d’attacco. Asamoah vince il ballottaggio con Sturaro. Omaggio della curva rossonera a Cesare Maldini.

Parte meglio il Milan, all’ 8′ tiro cross di Abate che per poco non sorprende Buffon: palla che finisce sul legno e poi sul fondo. Al 14′ Bella punizione battuta da Balotelli, Buffon si distende e para, poi è bravo anche sulla ribattuta di Antonelli. Al 18′ arriva il meritato vantaggio rossonero: angolo battuto da Balotelli, Alex, tutto solo in area, di testa fulmina Buffon, 1-0. La Juve prova a reagire, al 22′ indecisione di Montolivo, palla a Morata, cross teso per l’inserimento sull’elvetico che conclude di prima intenzione: Donnarumma attento sul primo palo. Al 25′ ancora Juve con un sinistro di Marchisio  dal limite dell’area, Donnarumma, con la punta delle dita, devia in angolo. Al 27′ arriva il pari:  Sponda di Mandzukic per Morata che serve al croato un bel pallone: destro della punta a battere Donnarumma per il pareggio bianconero. Nei restanti minuti nessuna occasione da entrambe le parti. La prima frazione si chiude sull’ 1-1.

Nella ripresa Milan ad un passo dal gol, al 51′ parata di Buffon su conclusione di Bacca, poi tiro di Balotelli da distanza ravvicinata con clamorosa respinta di Buffon. Poi fallo di mano per Super Mario e ammonizione. Balotelli ci prova ancora poco dopo con un tiro che sorvola di poco la traversa. La Juve risponde a tono, al 60′ destro dai 25 metri di Pogba su punizione, palla che si stampa sul legno poi spazzata via dalla difesa del Milan. Al 65′ i bianconeri completano la rimonta:  angolo battuto da Marchisio, Pogba conclude in modo sporco, ma efficace: la palla sbatte la traversa e mette dentro, 1-2. Al 67′ primo cambio Juve: entra Zaza, esce Morata infortunato. Cambio anche per il Milan al 74′: entra Luiz Adriano, esce Honda. Al 77′ entra Boateng, esce Balotelli mentre nella Juve all’ 81′ fuori Lichtensteiner e dentro Cuadrado. L’ultimo cambio di Allegri arriva all’ 84′ con Evra per Asamoah.  Il Milan ci prova e l’ultimo acuto arriva al 92′  con un tiro al volo di Boateng ma la palla termina fuori di un soffio. La Juve vince soffrendo e si avvicina sempre più allo scudetto mentre per il Milan non basta una buona prestazione.

Articoli correlati