Shakhtar Donetsk – Roma 2-1: Alisson tiene a galla i giallorossi

Shakhtar Donetsk - Roma 2-1: Alisson tiene a galla i giallorossiSconfitta per 2-1 della Roma contro gli ucraini dello Shakhtar Donetz. Dopo il vantaggio conquistato nel primo tempo con Under, i giallorossi vengono prima rimontati da Ferreyra quindi superati da Fred. La cronaca della sfida di Champions minuto per minuto

KHARKIV – Gara da due volti quella tra Shakhtar Donetz e Roma nella sfida valida per l’andata degli ottavi di finale Champions League. Buono l’approccio dei giallorossi nel primo tempo hanno fatto molto bene sulle corsie esterne in particolare a destra con Under molto propositivo. Al 20′ Dzeko non finalizza un’azione giocata da Under e Perotti quindi al 41′ lo stesso turco finalizza uno scambio Perotti-Dzeko con quest’ultimo che gli offre una palla filtrante in area. Palla dal destro al sinistro e conclusione sufficientemente forte e precisa a superare l’opposizione di Pyatov. Nel finale di tempo tegola per la squadra di casa con l’infortunio per Kryvtov sostituito da Ordets.

Nella ripresa cambia marcia la squadra di Fonseca che sfruttando un errore di Florenzi lancia Ferreyra in un uno contro un con Manolas, difensore aggirato e conclusione in area con Alisson in uscita. Tre minuti e il portierone inizia il suo show deviando una conclusione ravvicinata di Marlos. Al 17′ altrettanto reattivo sul bolide dal limite di Taison quindi al 23′ tempestivo in uscita fuori area su Marlos. Al 25′ però su punizione di Fred molto precisa deve arrendersi, coperto dalla barriera e quindi in leggero ritardo sulla traiettoria che tocca l’incrocio dei pali prima di finire in rete. Non appare incisiva la squadra di Di Francesco che allo scadere rischia di prendere il 3-1 su tiro di Ferreyra a colpo sicuro in area ma ottima la deviazione di Bruno Peres in angolo.

Shakhtar Donetsk – Roma: presentazione della partita, precedenti, pronostico, formazioni, cronaca in diretta e risultato in tempo reale

Presentazione della partita

Oggi al Metalist Stadium di Kharkiv si gioca Shakhtar Donetz-Romaincontro valevole per l’andata degli ottavi di finale della Champion League League. Calcio di inizio previsto pre le ore 20.45. La squadra allenata di Francesco ha vinto il proprio girone davanti a Chelsea e Atletico Madrid mentre gli ucraini sono arrivati secondi nel proprio gruppo alle spalle del Manchester City e davanti al Napoli. Nel campionato di Serie A i giallorossi sono reduci dalla vittoria in casa dell’Udinese e in classifica, al momento, sono terzi a quota 50. Lo Shakhtar è la capolista nella Premier League, a +3 dalla Dinamo Kiev e proviene dalla vittoria per 5-0 sull’Odessa dopo la lunghissima sosta invernale.

A dirigere l’incontro sarà l’arbitro scozzese Willam Collum. Connazionali tutti i suoi collaboratori. I suoi assistenti saranno David McGeachie e Francis Connor. Quarto uomo Douglas Potter, addizionali Bobby Madden e John Beaton. Un solo precedente dell’arbitro scozzese con i giallorossi: nella stagione 2010-11 diresse la gara in trasferta con il Cluj e finì 1-1 con rete di Borriello. Sono, invece, due i precedenti in terra ucraina tra le due compagini e in entrambe le occasioni  i padroni di casa hanno avuto la meglio. I quotisti Eurobet danno l’1 degli ucraini a 2,45 contro il 2 dei giallorossi a 2,90, mentre il pareggio é a 3,35. Leggermente meno marcata la differenza per i quotisti Sisal, che danno l’1 a 2,39, il 2 a 3,05 e il pareggio a 3,30.

QUI SHAKTHAR – Lo Shakhtar potrebbe essere costretto a rinuncare a Bernard, uno dei punti di forza, che non è al meglio della condizione. Al suo posto giocherebbe uno tra Kovalenko e Dentinho. Possibile modulo 4-2-3-1 con Pyatov in porta. Difesa a quattro composta dalla coppia centrale Ordec-Rakitskiy e da Butko e Ismaily sulle fasce. In mediana la coppia Fred-Stepanenko. Sulla trequarti invece Marlos, Taison e Bernard (o il sostituto). Centravanti Ferreyra.

QUI ROMA – Di Francesco non potrà contare sugli infortunati Gonalons e Karsdorp. Probabile che confermi il modulo, in questo caso speculare, 4-2-3-1 delle ultime settimane con Alisson in  porta e reparto arretrato formato dalla coppia centrale Fazio-Manolas e da Florenzi e Kolarov sulle fasce. Davanti alla difesa De Rossi e Strootman. Sulle fasce Under e Perotti, in vantaggio su El Sharaawy, con Nainggolan leggermente avanzato dietro al’unica punta Dzeko.

PROBABILI FORMAZIONI:

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Khotcholava, Ordets, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Kovalenko; Facundo Ferreyra.

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

Arbitro: Willam Collum

Assistenti: David McGeachie e Francis Connor

Quarto uomo: Douglas Potter

Addizionali: Bobby Madden e John Beaton

Stadio: Metalist Stadium di Kharkiv