Siena, Iachini: “A Milano evitando di essere troppo passivi”

“Il Milan è una squadra molto forte che ha trovato una sua identità, non credo sia indebolita dalle assenze perché ha una rosa di valore, né che abbia la testa alla Coppa Italia. È un avversario difficilissimo, ma dovremo comunque fare la nostra partita senza restare troppo passivi perché è l’unico modo per fare risultato”. Parole dell’allenatore bianconero Giuseppe Iachini che ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. Sono 24 i giocatori convocati per Milano, assente Larrondo per una sindrome influenzale.

“Abbiamo lavorato molto in queste due settimane perché c’era bisogno di svolgere test individuali e collettivi, di approfondire la conoscenza reciproca e svolgere sedute tattiche intense. A me piace una squadra che abbia una precisa identità, puntiamo a consolidare le nostre certezze e migliorare di volta in volta i difetti”.

Cosa servirà a San Siro? “Personalità e attenzione, evitando cali di concentrazione come quello che ci è costato la sconfitta con il Napoli. Solo curando tutti i particolari possiamo pensare di fare risultati positivi”. Gennaio è il mese del mercato e delle tante voci: “Alla squadra ho detto di non farsi distrarre, ma di pensare solo a questa maglia e a dare tutto per l’obiettivo della salvezza. Con la società ho parlato, l’obiettivo è lavorare in entrata come in uscita solo per il bene del Siena e con l’obiettivo di arrivare a fine mese con una rosa in grado di esse competitiva nella lotta per la salvezza”.

[Sito Ufficiale Ac Siena – Fonte: www.acsiena.it]