Speciale Monaco, Lahm: “Voglio vincere la Coppa nella mia città”

Il capitano della squadra bavarese suona carica

MONACO DI BAVIERA – Una finale dal sapore particolare per il capitano del Bayern, Philipp Lahm che giocherà la partita più importante nel proprio stadio, nella sua città. Dopo 28 anni la finale si gioca in casa di una delle due finaliste. Nella conferenza stampa di ieri pomeriggio il centrocampista bavarese racconta delle sue origini e della doppia importanza che riveste la partita:

Era il nostro sogno raggiungere la finale ed eccoci qui. Vogliamo vincere la coppa, non sarà facile, ma sarà bellissimo giocare nel nostro stadio. Sono nato a Monaco, sono cresciuto a Monaco e milito nelle file del Bayern dall’età di 11 anni. Andando in giro in città si nota grande allegria e senso di attesa.

Un clima di festa sta accompagnando nelle ultime ore la città bavarese, con i tifosi che si preparano con le divise e sciarpe alla grande sfida riversandosi per le strade e i numerosi pub e ristoranti presenti, inneggiando cori per i propri beniamini.

È decisamente un vantaggio giocare nel proprio stadio. Conosciamo perfettamente l’ambiente e questo ci farà bene. Giocare nel proprio stadio trasmette un senso di sicurezza.

Saranno però assenti della partita i difensori Alaba e Badstuber e a centrocampo Luis Gustavo per squalifica mentre tornerà a disposizione Franck Ribéry, un giocatore che anche secondo il parere di Lahm può fare la differenza:

Luiz Gustavo è diventato un giocatore molto importante e sentiremo la sua mancanza, come quella di Holger Badstuber e David Alaba, ma abbiamo altre soluzioni. E’ importante poter contare sul suo contributo, ma tutti dovranno dare il massimo. Abbiamo fame e voglia di sollevare la coppa, ma servirà il massimo impegno da parte di tutti.

Quindi ricordando la finale di due anni fa, Lahm e Schweinsteiger hanno evidenziato come:

Avere giocato una finale due anni fa è un vantaggio. Sappiamo cosa ci aspetta. Due anni fa, tutto era nuovo. Abbiamo più esperienza oggi, ma anche il Chelsea ha già giocato una finale nel 2008. Per alcuni calciatori, questa sarà l’ultima occasione di vincere il trofeo.

Le recenti delusioni di Campionato e Coppa di Germania dovranno essere da ulteriore stimolo a far bene. Queste le parole di Schweinsteiger:

Sarei deluso se dovessimo chiudere la stagione senza trofei, ma molte squadre vorrebbero trovarsi al nostro posto in questo momento. Abbiamo offerto ottime prestazioni in Champions League, specialmente in casa, e questo ci dà fiducia. Siamo concentrati e faremo di tutto per vincere la finale.