Speciale Finale Monaco, Bayern-Chelsea: la presentazione

MONACO DI BAVIERA – Poche ore separano Bayern e Chelsea dalla finale che avrà inizio dalle ore 20.45 al Fußball Arena München (chiamata con questo nome invece di Allianz Arena solo per questa occasione). Bavaresi a caccia del 5° successo in Champions e con una stagione da salvare viste le delusioni in campionato e la sconfitta nella finale di Coppa di Germania. Dall’altra parte la squadra di Di Matteo vuole cancellare le delusioni della recente finale persa a Mosca, cercando di inserire per la prima volta il proprio nome nell’albo della competizione.

PAROLE DI RISPETTO – Alla vigilia i due tecnici guardano con ammirazione e rispetto l’avversario. Da un lato l’allenatore del Bayern Heynckes che ha recentemente dichiarato:

 

Mi piacerebbe portare i giocatori in giro per Monaco per far loro ammirare la città tutta ammantata di bianco e rosso. Questo è il palcoscenico ideale per una finale di Champions League. Affronteremo una grandissima squadra, che ha battuto il Napoli e ha avuto la meglio sul Barcellona (la formazione migliore al mondo) pur giocando per un’ora in inferiorità numerica al Camp Nou. Credo che basti questo come biglietto da visita. Non sono sorpreso dei risultati ottenuti da Di Matteo. Già da giocatore si capiva che era molto intelligente. Il  Chelsea aveva bisogno di una persona del genere, qualcuno che poteva ristrutturare la squadra e renderla più compatta. Sembra in controllo della situazione ed è riuscito a riportare armonia. Ha fatto un lavoro straordinario

Dall’altra parte Roberto Di Matteo guarda con attenzione il Bayern che vanta numeri importanti e gioca in casa:

Sarà durissima, perché il Bayern è una squadra straordinaria. I nostri avversari hanno la migliore difesa della Bundesliga e per batterli dovremo dare il massimo. Possono contare su grandi giocatori e partiranno con un piccolo vantaggio per il fatto di giocare in casa. Anche noi, però, abbiamo i nostri campioni, e abbiamo le loro stesse chance di vittoria. Molti dei nostri giocatori hanno già affrontato una partita come questa e sanno che cosa si prova a tornare a casa senza il trofeo. Abbiamo lavorato duramente per essere qui e questo club merita la vittoria. Il Chelsea ha sempre fatto bene in Champions League e sappiamo che per vincere serve anche un pizzico di fortuna. Il destino è nelle nostre mani. E’ importante ricordare a questi ragazzi che sono dei giocatori straordinari. Lo sono stati per molti anni e non si perde tutto in metà stagione. Non so cosa accadrà, ma dobbiamo crederci e giocare per vincere.

CLIMA DI FESTA – Da alcuni giorni le strade di Monaco si stanno colorando di rosso con tanti tifosi che sfoggiano la maglia dei loro beniamini e sollevano al cielo sciarpe e bandiere. Da ieri il centro della città e le zone adiacenti lo stadio e l’impianto Olimpico si stanno popolando di tifosi Blues che fanno sempre sentire forte il loro calore ad attaccamento alla squadra e che sono previsti in circa 30.000 unità anche se solo la metà avrà la possibilità di seguire la partita dallo stadio. Al momento non si sono registrati né scontri né situazioni di tensione ma tutto si è svolto nella massima lealtà con tifosi che si rispettano in una città sempre molto attenta a far rispettare l’ordine pubblico. Suggestive le carovane di tifosi nelle metrò, in particolare nella zona dell’Olympiapark di Monaco dove da alcuni giorni si svolge il festival della Champion’s League: un appuntamento per gli amici del calcio e non, immersi nel verde e tra stand sempre molto colorati e pieni di divertenti iniziative per i numerosi visitatori che si sono susseguiti in questi giorni.

LE FORMAZIONI – La squadra tedesca deve far a meno di Holger Badstuber, David Alaba e Luiz Gustavo, tutti fermi per squalifica. Pertanto in difesa accanto a Boateng dovrebbe giocare Tymoshschuk con Lham e Contento esterni. A centrocampo linea a quattro con il rientrante Ribery, Kroos, Schweinstiger e Robben; in avanti Gomez e Muller. Assenze importanti anche per il Chelsea che dovrà rinunciare a John Terry, Ivanovic, Ramires e Raul Meireles fermi per squalifica e Malouda non ancora alle prese con problemi fisici. Pertanto davanti a Cech dovremmo trovare Cole, Luiz, Cahill e Bosingwa. A centrocampo il trio composto da Essien, capitan Lampard e Mikel con Drogba di punta supportato da Mata e Kalou.

PROBABILI FORMAZIONI:

BAYERN MONACO (4-4-2): Neuer; Contento, Tymoshschuk, Boateng, Lahm; Ribery, Kroos, Schweinstiger, Robben; Gomez, Muller.

CHELSEA (4-3-3): Cech; Cole, Luiz, Cahill, Bosingwa; Essien, Lampard, Mikel; Mata, Drogba, Kalou.