Spezia – Empoli 1-0: decide un gol di Nzola nel primo tempo

1113

Spezia Empoli cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Spezia – Empoli di Domenica 14 agosto 2022 in diretta: inizia bene la squadra di Gotti che ottiene la prima vittoria assoluta all’esordio stagionale in Serie A. Gara equilibrata decisa dalla rete di Nzola al 36′ del primo tempo

Cronaca della partita con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: SPEZIA - EMPOLI 1-0

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buonanotte a tutti!

SECONDO TEMPO

47' al Picco finisce qui. Vittoria delle Aquile con gol decisivo di Nzola nel primo tempo

46' doppio cambio nello Spezia: dentro Sala per Bourabia e Ellertson per Agudelo

44' saranno due i minuti di recupero

44' conclusione di Răzvan Marin: fuori!

43 fuori Bandinelli per Fazzini 

42' tiro di Lammers! Palla sul fondo!

31 dentro JHolm per Reca e telec per Gyasi

28'Nzola che salta tre avversari e porge a Gyasi il quale verticalizza su Bourabia che prova c! Parat facilea di Vicario

26' cambio nell'Empoli: dentro Satiano per Destro  

19' conclusione di Agudelo finita sul fondo!

17'punizione dal limite dell'area di  Bajrami battuta con un destro a giro! palla abbondantemente fuori!

16' nello Spezia dentro Ekdal per Verde

15' ammonito Reca per un intervento falloso ai danni di Cambiaghi

14' conclusione di Sam Lammers respinta con i pugni da Dragowski!

11' calcio d'angolo in favore dell'Empoli per una deviazione di Kiwior

9' nell'Empoli dentro Cambiaghi per Henderson

7' apertura a sinistra di Bastoni per Reca, che crossa per Nzola il cui tiro di sinistro viene deviato in calcio d'angolo

3'  conclusione di Henderson deviata in angolo da Dragowski! Sugli sviluppi el calcio d'angolo la conclusione di Lammers viene respinta da Kiwior

1'si riparte!

PRIMO TEMPO

46' al Picco finisce il primo tempo con la squadra di casa in vantaggio grazie a un gol di Nzola

45' Palla messa in mezzo da Henderson, che commette un fallo in attacco

45' due minuti di recupero

44' intervento falloso di Nikolau su Lammers

43' OCCASIONE EMPOLI! Destro, servito in area, sfodera un diagonale ma la palla finisce a lato di un soffio!

39' conclusione di Reca! Respinta in calcio d'angolo da Vicario!

36' VANTAGGIO SPEZIA! Ripartenza dello Spezia con Bastoni che serve Nzola il quale si coordina e con un diagonale destro spiazza Vicario!

35' conclusione di Henderson! Dragowski in tuffo allontana la palla!

33' palla messa in mezzo da Reca toccata prima da Nzola e poi Gyasi ma un difensore dell'Empoli libera in calcio d'angolo

31' sugli sviluppi del corner, conclusione di Lammers: respinta con il corpo da Kiwior. Palla di nuovo in calcio d'angolo

29' a battere la punizione é Verde che calcia diretto in porta, Palla deviata in calcio d'angolo 

28' interventio falloso di Bandinelli su Agudelo. Punizione per lo Spezia da posizione pericolosa

23' ripartenza dell'Empoli che si conclude con un rasoterra di Bajrami! La palla lambisce il palo e finisce a lato!

22' verticalizzazione di Bastoni per Nzola che passa la palla a a Reca. Cross a destra e palla a Verde che serveAgudelo che dal limite dell'area prova la conclusione! Palla sul fondo!

19' conclusione di Destro al termine di una ripartenza e ottima respinta di Dragowski da distanza ravvicinata!

18' /chiusura in scivolata  di Nikolaou su Lammers che si stava involando verso la rete sulla sinistra

15' Agudelo ferma una ripartenza dei toscani ricorrendo al fallo e rischiando l'ammonizione

14' ammonito Henderson per una brutta entrata su Bastoni

12' Verticalizzazione di Bastoni su Agudelo a sinistra: tcross mancino per Nzola che di testa mette la palla sul fondo! 

10' filtrante lungo di Nikolaou a servire sulla corsa Nzola: la ddifesa dell'Empoli mette la palla in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo palla allontanata

7' finora si sono viste poche azioni di gioco. Chi prova a costruirle é sempre la squadra di casa mentre gli azzurri tentano di difendersi in modo piuttosto ordinato

4' Ammonito Gyasi per un intervento falloso ai danni di Parisi

3' Attacca lo Spezia. Conclusione di Reca in diagonale! Palla alta sopra la traversa!

1' partiti! E' cominciata Spezia-Empoli!

Tutto é pronto al Picco, si attende solo il fischio iniziale del Sig. Chiffi

le squadre hanno fatto il loro ingresso in campo

Sono state comunicate le formazioni ufficiali. Gotti, si affida al  tradizionale modulo 3-5-2 con Dragowski in porta mentre la difesa a tre é composta da Caldara, Kiwior e Nikolaou. In cabina di regia Bourabia affiancato da Agudelo e Bastonia, mentre Gyasi e Reca agiranno sulle corsie esterne. Davanti confermata la coppia Nzola-Verde, già schierata contro il Como. Zanetti risponde col modulo 4-3-1-2 con Vicario in porta e con una difesa composta al centro da Ismajli e Luperto e sulle fasce da Stojanovic e Parisi. A centrocampo Henderson, Marin e Bandinelli. Attacco  formato da Destro e Lammers e supportato dall'unico trequartista Bajrami.

Un cordiale buona domenica a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Spezia-Empoli

SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Caldara, Kiwior, Nikolaou; Gyasi, (dla 31' st Strelec) Agudelo (dal 45 1 st Ellertson), Bourabia (dal 45 1 st Sala ), Bastoni, Reca (dal 31'st Holm); Nzola, Verde (dal 16' st Ekadal). A disposizione: Sala, Bertola,  Hristov, Capradossi, Kornvig Maldini, Podgoreanu, Zovko, Zoet.Allenatore: Gotti.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Henderson (dal 9' st Cambiaghi), Marin, Bandinelli (dal 43' st Fazzini); Bajrami; Destro (dal 27' st Satriano), Lammers. A disposizione: Guarino, Cacace, Indragoli, Stulac, Crociata, Baldanzi, Degli Innocenti,  Ekong, Satriano, Merola,Fantoni, Perisan. Allenatore: Zanetti

Reti: al 36' Nzola

Ammonizioni: Gyasi, Henderson, Reca

Recupero: 2' nel primo tempo

I convocati dello Spezia

PORTIERI: 1 Zoet, 40 Zovko, 69 Dragowski
DIFENSORI: 2 Holm, 13 Reca, 14 Kiwior, 15 Hristov, 23 Capradossi, 29 Caldara, 43 Nikolaou, 77 Bertola
CENTROCAMPISTI: 6 Bourabia, 7 Sala, 8 Ekdal, 17 Podgoreanu, 19 Kornvig, 20 Bastoni, 28 Ellertsson, 33 Agudelo
ATACCANTI: 10 Verde, 11 Gyasi, 18 Nzola, 30 Maldini, 44 Strelec

Le dichiarazioni di Gotti alla vigilia

“Dal punto di vista psicologico sembra che la vittoria di Coppa Italia abbia aiutato la squadra a lavorare meglio, ma perdere partite come queste come è successo ad altre squadre a volte può essere un percorso formativo che ti aiuta a non dare le cose per scontate, ed è per questo motivo che durante la settimana ho continuato a tenere alta la tensione. Per tanti giocatori domani è la prima o una delle prime esperienze in Serie A, è un nuovo inizio ed è vissuto con un misto tra curiosità, entusiasmo e incertezza che avrà il suo riscontro domani alle 20:45. Al momento posso dire che non avremo a disposizione Kovalenko, ha subito un leggero affaticamento che lo terrà fuori qualche giorno, preferiamo non rischiare. Ci saranno da valutare altre situazioni ma vedremo cosa succederà, abbiamo ancora un allenamento a disposizione. Ho imparato nel tempo che la partita più difficile è sempre la prossima. In Serie A le uniche partite facili sono quelle già finite e vinte, non ne esistono altre. Domani affronteremo un club con il quale condividiamo alcune analogie e l’obiettivo della salvezza, e nonostante questa partita anticipi un calendario sulla carta molto difficile, dobbiamo concentrarci su una sfida alla volta ed è quello che stiamo facendo I nuovi arrivati? Caldara è a disposizione completamente, è molto strutturato fisicamente e anche se forse ad oggi non è al 100% c’è la voglia e la necessità di portarlo al più presto al suo stato ottimale. Ekdal è reduce da un infortunio che ne ha condizionato molto l’utilizzo nello scorso campionato, confido di portarlo in panchina e se ne avrò la possibilità di fargli mettere qualche minuto nelle gambe. Dragowski nonostante si sia allenato da solo quest’estate sta molto bene fisicamente, sicuramente sto considerando la possibilità di farlo giocare. Nonostante la vicenda con Maggiore, questa settimana si è comportato con grande professionalità, allenandosi al massimo della sue possibilità e mettendosi a disposizione della squadra. Per quanto riguarda la sua situazione io non mi metto in mezzo a questioni che riguardano il rapporto tra calciatore e club, piuttosto provo ad essere una variabile di supporto e aiuto, non di contrasto. So che l’Empoli ci metterà in difficoltà in certe zone del campo, e anche noi avremo la stessa possibilità. Ci sono due allenatori nuovi nelle rispettive panchine, da una parte c’è Zanetti che lavora nel solco di una tradizione e un sistema di gioco che lui stesso e i giocatori conoscono, dall’altra ci sono io che ho deciso di prendere un’altra direzione e di cambiare diverse cose. Da parte mia, oltre alle sensazioni della vigilia che ho detto prima, per me sarà un test per verificare come sta andando questo processo di cambiamento.”

Le dichiarazioni di Zanetti alla vigilia del match

La squadra l’ho vista bene, la Coppa Italia ci ha dato un assist per alzare il livello di mentalità. Ho stimolato i ragazzi in settimana, non perché non facessero bene le cose ma perché ci avvicinavamo ad una sfida importante, come lo sono tutte le partite: non esistono gare da sei punti, sono tutte da tre. Gare come questa sono importanti perché sono scontri diretti e ci teniamo a tornare a casa con dei punti e con una prestazione di spessore. È ancora calcio di agosto, vogliamo inseguire la prestazione e migliorare le cose che in questo momento vanno migliorate. Lo Spezia? Sicuramente è una buona squadra. Non amo parlare molto degli avversari, preferisco concentrarmi su di noi perché in Serie A non ci sono partite facili. Affronteremo una squadra importante con un allenatore importante che ha fatto un ottimo precampionato e che tatticamente lavora in un maniera molto chiara. Come stiamo fisicamente? Se mi viene chiesto se siamo al 100% dico di no ma certamente meglio di una settimana fa. Stiamo alzando le nostre performance fisiche e i carichi stanno piano piano calando verso la normalità. Quando ci sarà il quadro completo della rosa a fine mercato faremo una valutazione più chiara della situazione generale. Ad oggi mi sento con la squadra pronta, siamo in linea con le nostre aspettative. Abbiamo caricato tanto perché oltre a giocare bene dovremo anche andare più forte degli altri, questa è una prerogativa di una squadra che si vuole salvare. Se ho scelte difficili per la partita? No, non ne ho. Devo semplicemente scegliere chi in questo momento sta meglio soprattutto dal punto di vista fisico e come caratteristiche chi può essere un giocatore che spacca la partita. Mi viene da pensare che alla lunga ci possa essere un calo di entrambe le squadre, l’importante è avere dei cambi e in attacco li ho. In difesa no, considerando anche la squalifica di De Winter le scelte sono obbligate. In mezzo al campo ho delle situazioni da valutare. Ci sono dei calciatori che sono arrivati e vorranno farsi conoscere, dobbiamo puntare anche su questo. Domani è una partita in cui sulla carta si parte alla pari. Ci sono tanti aspetti di cui tenere conto e uno di questi è l’intensità: non sappiamo bene per quanto tempo saremo intensi, dovremo esserlo il più possibile e quando non lo saremo servirà essere organizzati. Se ho un dubbio legato a Cambiaghi? Più che un dubbio si tratta di ballottaggi. Noi cerchiamo la competitività in tutti i ruoli, è la benzina dello sport una sana competizione per andare in campo. Ogni minuto che si fa in Serie A è un minuto da raccontare ai propri gli figli, lo dico sempre ai ragazzi e loro devono lottare per giocare. Lammers? Un giocatore diverso rispetto a Cambiaghi, probabilmente opposto: ha centimetri ma abbina una grandissima proprietà tecnica. È una seconda punta che può fare anche il trequartista. Attacca la porta e ci dà peso offensivo: si sposa bene con tutti i giocatori che abbiamo, il parco attaccanti è vasto e ci sono varie caratteristiche in base alla partita e alla strategia della gara”.

L’arbitro

Daniele Chiffi di Padova sarà l’arbitro del match. Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1 gli assistenti; Andrea Colombo di Como il IV uomo; Rosario Abisso di Palermo il Var e Filippo Meli di Parma l’Avar. Chiffi ha diretto 72 gare nella massima serie. Il fischietto veneto conta 9 precedenti con gli azzurri, con bilancio di perfetto equilibrio con 3 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Sono invece 11 i precedenti con lo Spezia, con 4 vittorie liguri, 5 pareggi e 2 sconfitte.

Presentazione del match

Una sfida tra due squadre accomunate dall’obiettivo salvezza e dal fatto di essersi affidate, per conseguirlo, alla guida tecnica di un nuovo allenatore. Sulla panchina delle Aquile oggi c’é Ivan Gotti al posto di Thiago Motta e finora sono imbattute: nelle amichevoli precampionato hanno vinto 8-0 con i dilettanti del Gherdeina, 2-1 col Bochum, 3-0 con lo Jablonek, 8-0 con l’ASV Stegen, 5-1 col Padova e pareggiato 2-2 contro un avversario di spessore quale é l’Angers mentre in Coppa Italia si sono qualificate per i sedicesimi di finale travolgendo il Como per 5-1. Sarà uno Spezoa orfano di Capitan Maggiore che ha scelto la Salerntana. All’Empoli Paolo Zanetti ha preso il posto in panchina di Aureliano Andreazzoli; per tentare di migliorare il quattordicesimo posto in classifica della passata stagione sono,  inoltre, arrivati Mattia Destro a titolo definitivo dal Genoa, il portiere sloveno Lovro Stubljar, l’altro numero uno Vicario dal Cagliari, Martín Satriano in prestito dall’Inter e Razvan Marin,  in prestito dal Cagliari. Buono il debutto ufficiale degli azzurri, che ai trentaduesimi di finale della Coppa Italia hanno battuto la SPAL dopo i tempi supplementari grazie al gol decisivo di Arena. Sono quarantaquattro i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di diciassette vittorie per l’Empoli, quindici pareggi e dodici affermazioni dello Spezia. L’ultimo incrocio al Picco risale al 19 dicembre dello scorso anno quando finì 1-1.

QUI SPEZIA – Gotti, che dovrà valutare in questi giorni le condizioni di Ekdal e Kovalendo, ovrebbe affidarsi al  tradizionale modulo 3-5-2. Partito Provedel con destinazione Lazio, in porta ci sarà Zoet mentre la difesa a tre dovrebbe essere composta da Caldara, Kiwior e Nikolaou. In cabina di regia Sala, affiancato da Agudelo e Bourabia, mentre Gyasi e Bastoni agiranno sulle corsie esterne. Davanti possibile che venga confermata la coppia Nzola-Verde, già schierata contro il Como.

QUI EMPOLI – Zanetti dovrebbe rispondere col modulo 4-3-1-2 con Vicario in porta e con una difesa composta al centro da Koni De Winter e Luperto e sulle fasce da Stojanovic e Parisi. A centrocampo Haas, Marin e Bandinelli. Attacco tutto nuovo formato da Destro e Satriano e supportato dall’unico trequartista Bajrami.

Le probabili formazioni di Spezia – Empoli

SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Caldara, Kiwior, Nikolaou; Gyasi, Bourabia, Sala, Agudelo,  S. Bastoni; Nzola, Verde. Allenatore: Ivan Gotti.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Henderson, Marin, Bandinelli; Bajrami; Destro, Cambiaghi. Allenatore: Zanetti.

Dove vedere la partita in tv e streaming

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN, la cui app è disponibile sulle moderne smart tv, nelle console per videogiochi o collegando il proprio dispositivo a Google Chromecast e Amazon Firestick. la sfida sarà visibile anche in streaming sull’app di DAZN, accessibile da cellulare e tablet o sul sito ufficiale.