Spezia, l’accesso dei tifosi allo stadio sarà più rapido e sicuro

879
Betafence_Publifor per Stadio Alberto Picco-La Spezia
Lo Stadio Alberto Picco di La Spezia

LA  SPEZIA – Sono ormai giunti in  dirittura di arrivo gli interventi di riqualificazione e di messa in sicurezza dell’area di accesso dei tifosi allo stadio Picco. Situato vicino alla zona sportiva militare e vicino sia al mare sia al centro storico, l’impianto sportivo ospita da lontano 1919 le partite interne dello Spezia Calcio. Di proprietà del Comune, é stato sottoposto negli anni ad ampliamenti e rifacimenti  che lo hanno portato ad avere oggi un terreno di gioco di 105 m x 65 m e una capienza di 10.336 posti.

Gli interventi degli scorsi anni

Per poterlo considerare a  norma di legge, dal 2007 sono stati installati tornelli a tutti i varchi di accesso del pubblico. É stata alzata una recinzione per garantire un’area di sicurezza tra i controlli di ingresso e l’accesso agli spalti. Sono stati installati nuovi cancelli di sicurezza e di telecamere di sorveglianza.

I recenti lavori di riqualificazione

Da gennaio 2017 sono stati effettuati altri lavori nell’area esterna all’angolo fra Viale Fieschi e Via dei Pioppi. Nell’area che sorge in corrispondenza della curva Ferrovia. É stato demolito un rudere denominato “Casa del Colonnello”. Il fabbricato impediva di garantire un livello di sicurezza ottimale durante l’accesso ed il deflusso dei tifosi dallo stadio.

Sono stati installati altri tornelli di accesso per evitare il formarsi di lunghe code al momento del controllo dei biglietti. Sono state spostate le biglietterie. Ed é stato costruito, sulla facciata esterna dello stadio, un elevatore per disabili. Quest’ultimo permetterà ai portatori di handicap di trovare posto accanto agli altri tifosi nel settore distinti.

La recinzione modulare Publifor

Nell’ottica di ulteriori interventi futuri di ampliamento o modifica si è scelto di adottare un modello di recinzione modulare mobile: Publifor, soluzione innovativa e brevettata Betafence. Publifor rispetta la normativa vigente relativa alla sicurezza degli impianti sportivi. Ha, inoltre, una duplice funzione: di recinzione per la delimitazione del cantiere di lavoro e quella successiva di prefiltraggio in fase di accesso e deflusso allo stadio.

Articoli correlati