Spezia – Venezia 1-0: decide un gol di Gyasi in pieno recupero

908

Spezia Venezia cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Spezia –  Venezia del 2 aprile 2022 in diretta: partita equilibrata ma allo scadere una serie di errori difensivi della squadra di Zanetti e il gol di Gyasi regalano ai liguri tre punti preziosi per la salvezza

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO fINALE: SPEZIA - VENEZIA 0-0

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di giornata a tutti

PRIMO TEMPO

50' al Picco finisce qui. Un gol di Gyasi allo scadere regala allo Spezia tre punti pesantissimi per la lotta per non retrocedere!

48' VANTAGGIO SPEZIA!!!! errore difensivo di Caldara, la palla a Manaj, che prova il tiro ma c'é un primo miracolo di Maenpaa, Sbaglia anche Haps e Gyasi mette in rete!

47' ammonito Okereke per un fallo su Manaj

44' saranno quattro i minuti di recupero

43' nello Spezia dentro Sala al posto di Bastoni

41' sugli sviluppi del calcio d'angolo il tiro di Verde viene ribattuto dalla traversa!

40' cross perfetto per Manaj che anticipa Caldara e tira in porta! Grande parata di Maenpaa che mette in corner

40' ammonito anche Manaj per un brutto fallo su Haps. 

37' punizione da buona posizione per lo Speia che però viene intecettata proprio dal nuovo entrato Nani

36' nel Venezia dentro Nani al posto di Aramu

33' ammonito Maggiore per aver impedito una ripartenza

31' Bastoni batte la punizione ma il suo tiiro trova l'opposizione di Caldara

30' contrasto di gioco tra Niloau e Aramu: restano a terra entrambi. Si ripartità con una punizione in favore dello Spezia

27' nel Venezia Kiyine al posto di Cuisance

26' Cuisance a terra: gioco fermo

24' Haps cade in area e protesta per una trattenuta di Gyasi. Per l'arbitro é tutto regolare

21' doppio cambio nello Spezia: fuori Agudelo e Reca  e dentro Manaj e Salva Ferrer

18' rasoterra centrale di Aramu: nessun problema per Provedel a far sua la palla

15' sugli sviluppi di una rimessa laterale colpo di testa di Nsame e conclusione di Aramu che manda la palla a lato

13' doppio cambio nel Venezia: dentro Nsame al posto di Johnsse e Crnigoj al posto di Vacca

13' intrvento falloso di Agudelo ai danni di Haps: punizione da buona posizione per il Venezia

12' nello Spezia dentro Verde al posto di Kovalenko

9' conclusione dial limite di Aramu, che era stato servito da Vacca: la palla vieene deviata in angolo da Bastoni

7' tacco di Okeree per la conclusione in diagonale di Ebehu! palla sul fondo

6' conclusione di Ampadu che peò viene ribattuta!

4' accelerazione di Johnsen, che però viene fermato da Erlic

2' tiro-cross dalla sinistra: palla direttamente sul fondo!

1' si riprende a giocare senza cambi nell'intervallo

PRIMO TEMPO

45' finisce qui il promo tempo: 0-0 al Picco

44' non ci sarà recupero

43' Maggiore prova a concludere anziché passare la palla al compagno: il suo tiro viene deviato in corner

41' il traversone di Aramu si spegne direttamente sul fondo

39' rinvio sbagliato di Maenpaa, Bastoni non riesce ad approfittare dell'errore del portiere

36' punizione da buona posizione per il Venezia: la calcia forse e tesa Aramu ma la palla colpisce in pieno la traversa!

35' traversone impreciso di Agudelo

33' subito una ripartenza del Venezia e questa volta é una chiusura di Erlic a dire no a Okereke

32' grandissima parata di istinto di Maepaa su Bastoni anche se il tiro del gioco dello Spezia era piuttosto impreciso

31' il cross di Bastoni trova la deviazione in calcio d'angolo. Corner battuto sul secondo palo, la palla non filtra e Okereke la allontana

30' ritmi più bassi in questa fase della partita. Le squadre attendono l'errore tecnico o di concetto

27' Ebuehi mette la palla in centro, Nikolaou si rifugia in angolo. Sugli sviluppi del corner Provedel anticipa tutti

25' ripartenza del Venezia co Johnssen, cross di Okereke ma la difesa dello Spezia libera l'area

23' lancio lungo di Vacca, Provedel esce dai pali e anticipa Okereke

20' cross di Haps che mette la palla al centro. Provedel non ha nessun problema ad intervenire e farla sua

19' bella giocata di Aramu, che però spedisce la palla sul fondo

18' intervento falloso di Johnssen ai danni di Erlic

16' Ebuehi a terra, gioco fermo per qualche momento

14' conclusione di Haps intercettata da Kiwior

13' Johnsen affonda in profrondita e di tacco serve Vacca; Aramu non capisce l'intenzione di quest'ultimo di passargli la palla e l'azione sfuma

12' cross di Ebuehi sul secondo palo; Provedel anticipa tutti e recupera la palla

10' Ampadu si crea un varco che poteva costare caro allo Spezia ma in fase di tiro non riesce a trovare la coordinazione giusta e spedisce la palla altissima sopra la traversa

9' ripartenza di Haps, Kiwior intercetta il passaggio per Okereke

7' Bastoni prova un tiro in porta ma c'é una nuova deviazione in angolo di Vacca. A battere il corner é lo stesso Bastoni che mette la palla sul primo palo; Johnssen la allontana

6' Johnssen non riesce a tenere in campo la palla. Si riparte con una rimessa dal fondo

4' ancora un traversone di Reca, Caldara mette in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner la rovesciata di Maggiore non ha esito e Haps può allontanarela palla in tutta tranquillità

3'  cross di Reca, Maggiore non arriva a colpire di testa la palla

2' Spezia padrone della metà campo del Venezia in queste prime fasi di gioco

1' gioco subito fermo. Si cambia il pallone perché troopo sgonfio

1' partiti! primo pallone battuto dallo Spezia

squadre in campo

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti alla diretta di Spezia - Venezia. Dalle ore 15 seguiremo la partita in diretta.

TABELLINO

SPEZIA (4-3-2-1): Provedel; Amian, Nikolaou, Erlic, Reca (dal 21' Ferrer); Maggiore, Kiwior, Bastoni; Kovalenko (dal 12' st Verde), Agudelo (dal 21' st Manaj), Gyasi. A disposizione: Zoet, Zovko, Hristov, Bertola, Nguiamba, Sala, Nzola, Colley E., Antiste. Allenatore: Thiago Motta.

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Vacca (dal 13' st Crnigoj), Cuisance (dal 27' st Cuisance); Aramu, Okereke, Johnsen (dal 13' st Nsame). A disposizione: Bertinato, Nesi, Mateju, Svoboda, Ullmann, Peretz, Busio, Tessmann, Fiordilino, Sigurdsson, Nani. Allenatore: Paolo Zanetti.

Reti: al 49' st Gyasi

Ammonizioni: Maggiore, Manaj, Okereke

Recupero: nessun minuto nel primo tempo e 4 minuti nella ripresa

I convocati dello Spezia

Portieri: Provedel, Zoet, Zovko.
Difensori: Reca, Hristov, Bastoni, Ferrer, Amian, Erlic, Nikolaou, Bertola.
Centrocampisti: Kovalenko, Kiwior, Podgoreanu, Maggiore, Sala, Agudelo, Nguiamba.
Attaccanti: Colley, Nzola, Manaj, Verde, Gyasi, Antiste.

I convocati del Venezia

Portieri: Bruno Bertinato, Niki Mäenpää, Filippo Neri
Difensori: Ethan Ampadu, Mattia Caldara, Pietro Ceccaroni, Tyronne Ebuehi, Ridgeciano Haps, Aleš Matějů, Marco Modolo, Michael Svoboda, Maximilian Ullmann
Centrocampisti: Gianluca Busio, Domen Črnigoj, Michaël Cuisance, Antonio Luca Fiordilino, Sofian Kiyine, Dor Peretz, Tanner Tessmann, Antonio Junior Vacca
Attaccanti: Mattia Aramu, Dennis Johnsen, Luis Nani, Jean-Pierre Nsame, David Okereke, Arnór Sigurðsson

Le dichiarazioni di Zanetti alla vigilia

Abbiamo recuperato molti giocatori prima indisponibili, alcuni nazionali devo ancora valutarli perché sono arrivati nelle ultime ore, ma ovviamente non hanno lavorato con noi questa settimana. Hanno dovuto affrontare match e fusi orari, ma sono tutti disponibili e questo mi garantisce comunque un’ampia scelta. All’andata è stata una partita equilibrata che abbiamo perso all’ultimo secondo a causa di loro un gol straordinario. A mio avviso fra noi e loro non c’è una grande differenza tecnica, siamo due squadre che lottano per lo stesso obiettivo, motivo per cui sarà una partita aperta. Loro hanno una posizione in classifica migliore grazie anche alle vittorie che hanno portato a casa contro Napoli e Milan, ed è proprio questa differenza di punti che forse ci conferisce un vantaggio dal punto di vista motivazionale. Il campionato è ancora lungo e anche noi nonostante il periodo difficile siamo ancora in corsa. Le occasioni per tornare a ragionare in modo diverso ci sono e domani sarà la prima fra queste, motivo per cui dovremo andarcela a giocare dando il 100%. La sosta nazionale ci ha forse permesso di poter riordinare le idee dal punto di vista mentale, abbiamo lavorato dal punto di vista della psicologia. La nostra è infatti una squadra che se ha troppa pressione fa difficoltà ad esprimersi, e in queste settimane ci siamo concentrati su questo aspetto. Ovviamente andremo a La Spezia in battaglia, ma dobbiamo cercare di non sprecare energie mentali inutili prima del fischio d’inizio. Quando non arrivano i risultati tutto viene messo in discussione, ma noi abbiamo le nostre certezze a livello tecnico che sono quelle che ci hanno portato a raggiungere grandi obiettivi l’anno scorso, come anche nel girone d’andata che abbiamo chiuso con sei punti di vantaggio sulla terzultima. Loro sono pericolosi in ripartenza, soprattutto con alcuni giocatori dotati tecnicamente. La partita si declinerà in varie fasi, ciò a cui dobbiamo stare attenti è non regalare delle occasioni all’avversario. Dobbiamo cercare di riuscire ad interpretare la partita guardando alle nostre possibilità e contemporaneamente all’approccio strategico della formazione che ci troveremo davanti”.

Le dichiarazioni di Thiago Motta all’antivigilia del match

Siamo molto concentrati, la prossima partita è quella più importante, con la sosta abbiamo avuto più tempo per prepararla e oggi sono rientrati quasi tutti i ragazzi che erano partiti. Adesso ci aspettano altri due allenamenti per terminare al meglio la preparazione. Sicuramente il pubblico sarà fondamentale, abbiamo sempre dimostrato che insieme siamo ancora più forti. Questa sarà una partita molto sentita sia da parte nostra che da parte dei tifosi, noi dovremo cercare di restare concentrati, di continuare a lavorare da squadra e di fare del nostro meglio sia individualmente che collettivamente. Mi aspetto il miglior Venezia possibile, una squadra che ha dimostrato di avere la capacità di giocare bene e portare a casa ottimi risultati. Abbiamo grande rispetto per l’avversario e li affronteremo al massimo, consapevoli che anche noi possiamo fare bene. Gyasi è un giocatore che in allenamento dà tutto, a prescindere dal ruolo. Conosco la posizione che preferisce, ma la sua mentalità e le sue qualità fisiche e tecniche gli permettono di ricoprire tutti i ruoli in un modo che può fare la differenza, sia per lui che per tutta la squadra. Vedremo come lo utilizzeremo nella prossima partita, ma sono convinto che qualsiasi cosa farà, la farà al meglio“.

L’arbitro

Sarà Daniele Doveri della sezione di Roma 1 a dirigere il match, coadiuvato dagli assistenti Ciro Carbone della sezione di Napoli e Alberto Tegoni della sezione di Milano. Quarto Ufficiale sarà Andrea Colombo di Como. Al Var, Maurizio Mariani di Aprilia. Avar, Francesco Meraviglia di Pistoia.

La presentazione del match

Gli Aquilotti vengono dalla pesante sconfitta esterna per 4-1 contro il Sassuolo e sono quindicesimi, a pari merito con la Sampdoria e con quattro lunghezze di vantaggio sul Cagliari quartultimo, a quota 29, con un cammino di otto partite vinte, cinque pareggiate e diciassette perse con trentuno reti realizzate e cinquantuno incassate. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di una vittoria e quattro sconfitte con quattro gol fatti e otto subiti. Il Venezia, invece, prima della sosta ha perso in casa per 0-2 contro la Sampdoria ed é scivolato in zona retrocessione, anche se deve ancora recuperare una partita: occupa il diciottesimo posto con 22 punti e con un cammino di cinque partite vinte, sette pareggiate e diciassette perse con venticinque reti realizzate e cinquantaquattro incassate. I lagunari non stanno attraversando un buon periodo di forma: il bilancio delle ultime cinque sfide é di un pareggio e quattro sconfitte con tre gol fatti e undici subiti. Sono trentaquattro i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di sette vittorie dello Spezia, undici pareggi e quindici affermazioni del Venezia. All’andata, lo scorso 19 settembre, finì 1-2 in favore della squadra di Thiago Motta grazie alle reti di Bastoni e Bourabia; di Ceccaroni il gol del momentaneo pareggio.

QUI SPEZIA – Thiago Motta dovrà fare a meno degli infortunati Bourabia e  Leo Sena. Dovrebbe mandare in campo la squadra con il consueto modulo 4-3-3 con Provedel in porta e difesa composta da Amian, Erlic, Nikolau e Reca. A centrocampo Maggiore, Kiwior e Bastoni. Tridente offensivo composto da Verde, Manaj e Gyasi.

QUI VENEZIA –  Zanetti, che dovrà rinunciare agli infortunati Lezzerini e Romero e allo squalificato Henry, dovrebbe adottare il tradizionale modulo speculare, con Maenpaa in porta e retroguardia formata al centro da Ceccaroni e Caldara e da Ebehui e Haps sulle fasce. A centrocampo Crngoj, Ampadu e Vacca. Tridente d’attacco formato da Aramu, Okereke e Nani.

Le probabili formazioni di Spezia – Venezia

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Amian, Nikolaou, Erlic, Reca; Maggiore, Kiwior, Bastoni; Verde, Manaj, Gyasi. Allenatore: Thiago Motta.

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Vacca, Crnigoj; Aramu, Okereke, Nani. Allenatore: Paolo Zanetti.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Spezia – Venezia, valido per la trentunesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.