Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta della Costa Rica

295

squadre Mondiale Russia 2018 Costa Rica

La presentazione della Nazionale costaricana in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

Prosegue il nostro lungo viaggio che ci porterà ad analizzare ogni Nazionale partecipante al Mondiale di Russia in programma dal 14 giugno al 15 luglio. Oggi andiamo alla scoperta dei segreti e delle qualità della rappresentativa costaricana.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

Grazie al pareggio contro l’Honduras, arrivato al quinto minuto di recupero della gara svoltasi l’8 ottobre scorso, la Costa Rica si è piazzata seconda nel girone di qualificazione, alle spalle del solo Messico, lasciandosi dietro gli Stati Uniti. Dopodichè, nelle amichevoli di preparazione al Mondiale di Russia, ha battuto 0-1 la Scozia ed è invece stata sconfitta per 1-0 dalla Tunisia.

La rosa con i suoi Top-Player

Il Commissario Tecnico Óscar Ramírez ha comunicato la lista dei convocati per la spedizione in Russia:

Portieri: Navas (Real Madrid), Pemberton (Alajuelense), Moreira (Herediano)
Difensori: G.González (Bologna), Acosta (Águilas Doradas), Gamboa (Celtic), Oviedo (Sunderland), Duarte (Espanyol), Calvo (Minnesota United), Waston (Vancouver Whitecaps), Matarrita (New York City FC), I.Smith (Norrköping)
Centrocampisti: Celso Borges (Deportivo La Coruña), Bolaños (Saprissa), Azofeifa (Herediano), Tejeda (Losanna), D.Guzmán (Portland Timbers), Wallace (New York City FC), Colindres (Saprissa)
Attaccanti: Bryan Ruiz (Sporting), Joel Campbell (Betis), Ureña (Los Angeles FC), Venegas (Saprissa)

Il giocatore di maggior rilievo è senza dubbio il portiere Keylor Navas, che con il Real Madrid. squadra in cui milita tutt’ora, ha vinto due champions League (2015/2016 e 2016/2017), tre volte la Supercoppa Uefa (2014, 2016 e 2017) e 3 volte la Coppa del Mondo per Club (2014, 2016 e 2017). Tra gli elementi più rappresentativi  ci sono anche il centrocampista del Deportivo la Coruna Celso Borges, il laterale sinistro Bryan Oviedo, in forza al Sunderland in Championship, e il capitano Bryan Ruìz, militante nello Sporting Lisbona.

Il calendario degli incontri

La compagine costaricana è stata inserita nel Gruppo E insieme a Brasile, Serbia e Svizzera. Esordirà il 18 giugno alle ore 14 a Samara contro la Serbia. Sfiderà poi il Brasile allo stadio di San Pietroburgo il 22 giugno alle ore 14 e la Svizzera il 27 giugno alle ore 20 a Nizhny Novgorod.

Curiosità e statistiche

Nel palmarès della Nazionale costaricana figurano 3 Campionati CONCACAF (1963, 1969, 1989), 8 Coppe delle Nazioni UNCAF/Coppe centroamericane (1991, 1997, 1999, 2003, 2005, 2007, 2013, 2014, record) e 7 Campionati centroamericani e caraibici (1941, 1946, 1948, 1953, 1955, 1960, 1961, record). La squadra ha partecipato a quattro edizioni della Coppa America. É al suo secondo Mondiale consecutivo e al quinto complessivo (1990, 2002, 2006 e 2014). Il miglior risultato nella Coppa del mondo è il quarto di finale raggiunto nel 2014, fermata ai calci di rigore dall’Olanda.

Dove può arrivare

Salvo sorpese, il Brasile dovrebbe essere  la favorita del Girone E. La Nazionale di Ramirez punta, però, a lasciarsi alle spalle Serbia e Svizzera e a bissare la partecipazione alla seconda fase del torneo di quattro anni fa.

Articoli correlati