Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta della Serbia

1089

squadre Mondiale Russia 2018 Serbia

La presentazione della Nazionale Serba in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MOSCA – Continua il nostro cammino alla scoperta di tutte le prossime nazionali partecipanti a Russia 2018. Tocca alla Serbia del CT Mladen Krstajic.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

Durante la fase delle qualificazioni al mondiale la squadra viene inserita nel gruppo D con Galles, Austria, Irlanda, Moldavia e Georgia. Sotto la guida del ct Muslin i serbi riescono ad ottenere sei vittorie rispettivamente contro Irlanda , Moldavia e Georgia; l’ultima quella decisiva arriva a Belgrado contro la Georgia per 1-0 grazie alla rete decisiva di Aleksandar Prijovic che permette l’accesso alla fase finale della competizione. A fine ottobre Muslin viene esonerato per cedere il posto a Krstajic.

La rosa con i suoi Top-Player

La Rosa della Serbia presenta un solo giocatore militante nel massimo campionato di riferimento; parliamo del portiere Stojkovic in forza al Partizan di Belgrado. Il resto della squadra ha giocatori sparsi nei vari campionati d’Europa. Quattro dovrebbero essere i giocatori provenienti dal nostro campionato italiano: tra tutti spicca il capitano Aleksandar Kolarov arrivato la scorsa estate alla Roma. Poi Ljajic, Basta e sicuramente il giocatore più importante per questa nazionale potrebbe rivelarsi il biancoceleste Sergej Milinkovic-Savic che assieme al compagno di club Luis Alberto e all’attaccante italiano Ciro Immobile sta regalando numerose gioie ai tifosi laziali tenendo ancora in gioco la squadra per un possibile posto alla prossima Champions League.

Il calendario degli incontri

Le aquile bianche sono state inserite nel Gruppo E assieme a Svizzera, Brasile e Costa Rica. L’esordio avverrà nel pomeriggio del 14 Giugno alla Cosmos Arena di Samara contro il Costa Rica. La seconda avrà luogo il 22 giugno contro la Svizzera di Petkovic per poi chiudere il 27 giugno contro il temutissimo Brasile di Tite.

Curiosità e statistiche

Situata a 2191 da Mosca la Serbia si appresta a disputare per la quinta volta il mondiale. Attualmente occupa la 34ª posizione del Ranking FIFA. La Nazionale Serba tra le proprie origini dalla nazionale di calcio della Jugoslavia. Dal 2006 si è disciolta dalla Federazione calcistica di Serbia e Montenegro mantenendo il nome di Serbia. Adesso è considerata sia dalla UEFA che dalla FIFA come unica erede della Jugoslavia. Partecipa per la prima volta come Serbia ai mondiali del 2010 in Sudafrica ma viene eliminata al primo turno dopo la sconfitta con il Ghana e con l’Australia, battendo però la Germania per 1-0. L’ex interista Dejan Stankovic detiene il record di presenze con la maglia della nazionale (103). Una presenza in meno per Ivanovic (102).

Dove può arrivare

Considerato il girone in cui è collocata la squadra serba l’obbiettivo principale sarà quanto meno quello di ottenere un secondo posto considerando che il primo verrà preso con tutta probabilità dal Brasile. Senza ovviamente scordarsi di Svizzera e Costa Rica che daranno battaglia fino all’ultimo.

Articoli correlati