Tabellino di Crotone-Atalanta 1-3, la cronaca della partita

856

Crotone-Atalanta

Tabellino di Crotone-Atalanta, la cronaca della partita

CROTONE (3-4-3): Cordaz; Ferrari, Dussenne, Ceccherini; Sampirisi, Capezzi, Crisetig (dal 23′ st Rodhen), Martella; Trotta (dal 1′ st Tonev), Falcinelli (dal 23′ st Nwankwo), Palladino. A disposizione: Festa, Cojocaru, Claiton, Rohden, Nalini, Stoian, Barberis, Salzano, Cuomo. Allenatore: Nicola.

ATALANTA (4-4-2): Berisha; Masiello, Toloi, Zukanovic, Konko (dal 37′ st Conti); Kessie, Drame, Kurtic, Freuler; Petagna, Gomez (dal 19′ st Raimondi). A disposizione: Sportiello, Bassi, Stendardo, Gagliardini, D’Alessandro, Migliaccio, Paloschi, Pinilla, Cabezas, Grassi. Allenatore: Gasperini.

Arbitro: Rocchi

Assistenti: Ranghetti, Tegoni

Quarto ufficiale: Podado

Addizionali: Calvarese, Di Martino

Reti: al 3′ pt Petagna, al 40′ pt Kurtic, al 46′ pt Gomez, al 40′ st Nwankwo

Ammonizioni: Masiello, Ceccherini, Capezzi

Espulso al 17′ st Kessie

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa.

CRONACA DIRETTA DELLA PARTITA

2° TEMPO

Crotone che riparte con Tonev in campo al posto di Trotta

6′ azione di Petagna in area e servizio per Kessie che si vede smorzare il destro con palla che arriva docile tra le braccia di Cordaz

10′ il Crotone prova il tutto per tutto alzando il baricentro ma la squadra di Gasperini si chiude bene

13′ esce Sampirisi per Rodhen

17′ espulso Kessie per un’entrata dura su Dussene

19′ Gasperini corre ai ripari inserendo Raimondi per Gomez

20′ ammonito Tonev per un intervento su Freuler

23′ cambio nel Crotone con Nwankwo per Falcinelli e Simy per Crisetig

25′ ammonito Ceccherini

29′ conclusione di Martella in diagonale che non spaventa Berisha

35′ cross dalla sinistra di Ferrari per Nwankwo che di testa anticipa tutti ma conclude alto sopra la traversa

37′ secondo cambio per Gasperini che inserisce Conti per Konko

41′ accorcia le distanze per il Crotone Nwankwo che riceve il lancio dalla trequarti di Ferrari dopo una sponda di Falcinelli e difesa nerazzurra distratta

43′ ultimo cambio anche per l’Atalanta con Pinilla per Petagna

44′ episodio da moviola con gol non convalidato a Nwankwo in fuorigioco e dall’altra parte Conti a tu per tu con Cordaz divora un gol già fatto

45′ 5 minuti di recupero

50′ termina il match dall’Adriatico con il risultato Crotone-Atalanta 1-3

1° TEMPO
1′ partiti! batte il Crotone che attacca da sinistra verso destra

1′ subito Atalanta pericolosa con Kurtic che riceve dalla destra da Petagna ma sulla conclusione provvidenziale Cordaz

3′ vantaggio Atalanta con Petagna, perfetto il suo diagonale di sinistra che non lascia scampo a Cordaz, dopo aver superato Dussene. Nell’occasione troppo spazio per l’attaccante nerazzurro inserito oggi a sorpresa da Gasperini

6′ lancio in profondità per Petagna ma il portiere del Crotone è rapido nell’uscire fujori dai pali

9′ uscita di Berisha sui piedi di Martella che si era reso pericoloso in area
11′ bolide di Kurtic dalla destra e palla che si alza di poco sotto l’incrocio dei pali

15′ bella manovra Atalanta con Gomez che mette una bella palla a centro area ma la difesa del Crotone allontana con Martella
18′ inserimento di Sampirisi che prova un pallonetto sul portiere in uscita ma l’azione di conclude con un nulla di fatto

22′ tiro dalla distanza di Crisetig ma la mira è imprecisa. Con il passare dei minuti la squadra di Nicola sta prendendo coraggio e prova a schiacciare l’avversario nella propria metà campo

27′ diversi errori nella misura dei passaggi da parte di entrambe le squadre

30′ scambi dal limite Freuler-Gomez con quest’ultimo che calcia debole su Cordaz che non ha problemi

32′ doppia chance per i nerazzurri prima Kessiè libero in area centra il palo quindi Gomez calcia nella porta vuota ma Ferrari salva sulla linea

34′ dall’altra parte diagonale di Trotta sulla destra in area e palla che si spegne di un soffio a lato alla destra di Berisha

35′ ammonizione per Masiello

38′ conclusione a giro di Gomez dal limite e grande intervento di Cordaz che si tuffa sulla sua sinistra e salva in angolo. Pochi istante dopo palla insidiosa in area e ancora il portiere rossoblù devia in corner

40′ raddoppio dell’Atalanta con Kurtic che sugli sviluppi di un corner sotto porta conclude di testa

45′ un minuto di recupero

46′ destro dal limite di Gomez e spettacolare rete con palla che si infila sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Cordaz, inutilmente proteso in tuffo

46′ termina il primo tempo sul punteggio di Crotone-Atalanta 0-3

Anteprima di Crotone-Atalanta

PESCARA – Lo stadio Adriatico Giovanni Cornacchia di Pescara sarà ancora una volta cornice per le sfide casalinghe del Crotone. Dopo Genoa e Palermo arriva l’Atalanta in uno scrontro salvezza di grande importanza anche se siamo solo all’inizio della stagione. Il momento non è dei migliori per entrambe le squadre: il Crotone infatti è reduce dalla pesante sconfitta di Roma ed è fanalino di coda con appena un punto conquistato contro il Palermo. Non se la passa meglio l’Atalanta che se escludiamo il successo casalingo contro il Toro ha collezionato solo sconfitte.

Calcio d’inizio sotto la direzione di gara affidata a Gianluca Rocchi di Firenze coadiuvato da Sergio Ranghetti di Chiari e Alberto Tegoni di Milano; IV Uomo: Fabrizio Posado di Bari; addizionali: Gianpaolo Calvarese di Teramo  e Antonio Di Martino di Teramo.

LE ULTIME DA CROTONE – Nicola suona la carica sottolineando come sia di grande molto importante “essere più pratici e determinati”. Quindi prosegue così: “Il nostro percorso verso la salvezza passa per questa crescita individuale”. Verso il 3-5-2 con Ferrari, Ceccherini in difesa assieme a Dussene o Claiton, con il primo favorito per una maglia da titolare. Mediana con Sampirisi, Capezzi, Crisetig, Salzano e Martella mentre di punta sarà Falcinelli ad afficare Palladino.

LE ULTIME DA BERGAMO – Il tecnico Gaperini che ha sottolineato in conferenza stampa si aspetta una reazione dei suoi sottolinea come il match pur essendo importante non risulta decisivo per il proseguo della stagione. Circa la formazione l’idea è quella di inserire Paloschi dal primo minuto nel 4-3-3 con D’Alessandro e Gomez di punta. Per il resto difesa a quattro con Masiello, Toloi, Zukanovic e Konko mentre a centrocampo Kessie, Grassi e Kurtic.

Articoli correlati