Tim Cup, Catania-Siena: le probabili formazioni

logo Tim CupCATANIA – Più che al Siena, in Coppa Italia, il Catania sembra pensar solo alla Fiorentina in campionato. Fiorentina che i rossazurri rischiano di affrontar anche mercoledì prossimo se le riserve in campo nel pomeriggio riusciranno a passar il turno, accedendo ai quarti di finale (che si giocherebbero a Catania).

Restano fuori 9/11 della formazione titolare vista a Bergamo domenica scorsa. Presenti – sol perché squalificati in campionato – Lodi e Peruzzi. De Canio rispolvera i giocatori lasciati ai margini, esclusi dagli ultimi impegni. Si rivedono tra i convocati Monzon e Freire, persino Lopez, che la maglia da titolare, la numero 12. Prima chiamata per Rinaudo (arrivato il transfer). Dalla formazione Primavera sono cinque i rinforzi chiesti ed ottenuti.

Non è certo dai giocatori destinati al calciomercato che il tecnico può attendersi una risposta forte. Eppure in campo, oltre a Lopez, andrà anche Andujar. La Coppa Italia sarà invece l’occasione per Keko e Leto di dimostrare su 90′ la loro efficacia come esterni offensivi, ruolo in cui la titolarità di Castro è a rischio. Tanta curiosità per la prima di Rinaudo, che dovrebbe partir titolare anche contro la Fiorentina.

La sfida del Massimino, per il Siena, sarà il ritorno all’impegno agonistico dopo circa 20 giorni dall’inizio della lunga sosta del campionato di serie B. Se i rossazzurri hanno tanto da chiedere al campionato, il Siena ha davvero poco da chieder alla Coppa Italia se non l’opportunità di giocare – con l’handicap della sosta – il derby toscano in casa della Fiorentina tra soli sette giorni.

Probabili formazioni:

Catania 4-3-3: Andujar, Peruzzi, Gyomber, Legrottaglie, Capuano; Guarente, Lodi, Rinaudo; Keko/Boateng, Lopez/Petkovic, Monzon/Leto.

Siena 3-4-3: Padelli, Dellafiore, Morero, Crescenzi, Angelo, Schiavone, Vergassola, Feddal, Rosina, Paolucci, Giannetti.

Arbitro: Peruzzo

Note: Fischio d’inizio alle ore 16. Gara ad eliminazione diretta, in caso di pareggio al 90° supplementari e, permanendo la parità, rigori. Diretta televisiva su Rai Sport 1.

[Redazione Mondo Catania – Fonte: www.mondocatania.com]