Totti allenatore in campo

Ranieri è in confusione tecnica come dimostrano le sostituzioni a Parma e non solo. Non so se lo spogliatoio sia con l’allenatore e peraltro sono convinto che le colpe siano anche da distribuire tra i giocatori. Ma dall’inizio della stagione non mi è piaciuta la sistematica demolizione prima di Mexes, poi di Doni, ora di Vucinic, per non parlare delle sostituzioni di Menez. La squadra è senza gioco, non corre, non tira in porta, non ha fiducia nei propri mezzi.

Ha ragione chi dice che non si può cambiare allenatore ora e anzi sono convinto che Ranieri abbia la capacità per farci uscire da questa situazione. Ha bisogno però di un aiuto; per questo credo che Totti debba essere promosso allenatore in campo capace di leggere le partite da un’altra angolatura, di dialogare con l’allenatore e ricreare il gruppo ma sopratutto la fiducia. Insomma bisogna sperimentare qualcosa di nuovo perché così ci si condanna alla mediocrità. Qualcuno obietterà che così aumenta la confusione di ruoli.

Ma perché si può fare peggio di cosi? La Roma che tutti I critici sportivi davono tra le prime tre squadre del campionato non può essere ridotta in questo modo. Ranieri ha il dovere di costruire questa svolta con Totti e tutto il gruppo perché la stagione può ancora essere raddrizzata sia in Italia che in Europa. Se questa soluzione non va bene allora ne proponga un’altra perché così non si può andare avanti.

[Paolo Cento – Fonte: www.vocegiallorossa.it]