Tre punti fondamentali, Bojan cambia la gara. Perché Cassetti in campo e non Heinze?

327 0

Quando Meggiorini ha superato Cassetti (perché lui al posto di Heinze?) involandosi da solo davanti a Stekelenburg alzi la mano chi non ha pensato che il Novara stesse per segnare. I giallorossi fino a quel momento avevano avuto un buon possesso di palla, senza però riuscire a rendersi particolarmente pericolosi dalle parti di Fontana. Tante volte, quest’anno, abbiamo visto gli avversari segnare alla prima occasione. Questa volta, no. Questa volta Stekelnburg si è steso sulla sua destra compiendo il miracolo di deviare il pallone in corner.

Poco dopo, Luis Enrique ha inserito Bojan cambiando la gara. Il talento spagnolo ha infatti dato una marcia in più alla manvora romanista, sfiorando prima il gol e poi trovandolo sfruttando benissimo un assist di Pjanic, che ha pennellato un pallone morbido perfetto per l’inserimento dell’ex blaugrana. Osvaldo ha poi chiuso i conti per una Roma che torna da Novara con tre punti fondamentali. Fondamentali per la classifica ma soprattutto per il morale. Ora ci sarà la pausa, che i capitolini potranno trascorrere in serenità prima di giocare contro il Lecce per poi affrontare il tour de force contro Udinese, Fiorentina, Juventus e Napoli. Senza dimenticare che, dopo la sosta, tornerà un certo Francesco Totti…

[Alessandro Carducci – Fonte: www.vocegiallorossa.it]