Tutti pazzi per Tavano, e se fosse lui il nuovo Barreto?

Ieri sera nel match casalingo vinto dal Livorno per 2-1 sulla lanciatissima Atalanta, Francesco Tavano ha collezionato l’ennesima panchina di questo scorcio di campionato entrando in campo solo all’ottantacinquesimo.

Pare esserci una rottura totale con il club toscano ed il contratto in scadenza il prossimo giugno non migliora di certo la situazione. Il trentaduenne attaccante di Caserta in estate lascerà quasi sicuramente il club labronico a parametro zero e potrà valutare liberamente le offerte di contratto che gli giungeranno.

Se il Bari, come ci auguriamo, dovesse rimettere in sesto le questioni economiche e societarie potrebbe davvero decidere di puntare su questo giocatore per ricostituire il reparto avanzato che verrà certamente rifondato. Le ottime doti di velocità, dribbling e senso del gol non possono non far pensare a Tavano come l’erede naturale di Paulo Vitor Barreto, ormai ex-idolo della piazza e sicuro partente. L’ostacolo più grande al suo approdo al San Nicola potrebbe essere rappresentato dalla richiesta d’ingaggio del giocatore che ogni probabilità cercherà di ottenere l’ultimo contratto redditizio della sua carriera.

La difficoltà di reperire un bomber da doppia cifra e la necessità di acquisire giocatori con esperienza nella cadetteria potrebbero tuttavia indurre la società di via Torrebella a rompere gli indugi. Sempre che non arrivi una chiamata dalla A e che il club biancorosso… abbia voglia di investire.

[Raffaele Graziano – Fonte: www.tuttobari.com]