Un signore di nome Djibril Cisse: la stretta di mano con Reja è un gesto di grande maturità

221 0

Un vero signore, a dispetto dell’aspetto che potrebbe far pensare male. Djibril Cisse domenica ha dato grande prova di intelligenza e umanità: quando è stato sostituito è andato subito da Reja per stringergli la mano. Ha capito che non stava brillando e ha facilitato le cose al suo allenatore. In un mondo del calcio che può raccontare le più disparate reazioni a sostituzioni non gradite, come sottolineato nell’articolo de Il Corriere dello Sport a firma di Daniele Rindone, il gesto del numero 99 laziale acquisisce ancora più importanza. Ha voluto dare l’esempio dopo quello che era successo poche settimane prima nella gara contro il Catania. Quella volta non era andata allo stesso modo: il francese aveva abbandonato il campo dirigendosi direttamente negli spogliatoi per farsi la doccia. Dopo pochi minuti era tornato in panchina per guardare i suoi compagni e incitarli. A poche ore di distanza dal termine della sfida con gli etnei, reo di non aver salutato il pubblico che lo acclamava, aveva pubblicato le sue scuse per i tifosi su Twitter.

LA RETE CHE MANCA – E’ uno abituato a segnare Cisse. Ovunque ha giocato ha siglato gol importanti e la mancanza della rete si fa sentire ma lui non demorde (ultimo gol in Lazio – Vaslui 15 settembre). Leader dentro il campo e nello spogliatoio la bestia di Reja sa che prima o poi il gol arriverà. Ha 30 anni, sa come funziona il mondo del calcio e sa che non c’è motivo di allarmarsi. Nella sua carriera ha passato momenti ben peggiori, come quelli degli infortuni. Adesso avrà due settimane per ricaricare le pile in attesa della ripresa del campionato. Nel match del 19 novembre con il Napoli sarà chiamato a dare il suo contributo alla squadra, magari con quegli assist (6) che hanno mandato in rete i suoi compagni nelle ultime uscite tra campionato e coppa. Reja e la squadra sono in attesa della sua rinascita, i suoi gol serviranno per inseguire obiettivi importanti.

[Alessandro De Dilectis – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]