Venezia – Juventus 1-1: Aramu risponde a Morata

2083

Venezia Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Venezia – Juventus dell’11 dicembre 2021 in diretta: i bianconeri devono rinunciare subito a Dybala. Gara condotta dalla squadra di Allegri che non è riuscita a chiuderla nel primo tempo

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: VENEZIA - JUVENTUS 1-1

SECONDO TEMPO

48' l'arbitro dice che basta così. Termina 1-1 la sfida tra Venezia e Juventus con Aramu che pareggia alla rete iniziale di Morata. Da segnalare l'infortunio dopo appena 12 minuti di Dybala che ne ha di certo condizionato la gara. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento alle 20.45 con il live di Udinese - Milan

47' prova a riscattarsi il giocatore che rientra sul mancino ma sfera che passa vicino alla traversa e si spegne sul fondo

46' batte la punizione Soulé con il mancino, palla sulla barriera

45' spunto di Morata chiuso fallosamente al limite da Kiyine anche ammonito

44' 3 minuti di recupero

41' lascia il campo Locatelli per Soulè

39' su corrner dalla sinistra per la Juve, intervento in area con un pugno di Romero ad anticipare tutti

37' da posizione siderale intuizione di Aramu a calciare verso la porta con discreta precisione ma Szczesny non si fa sorprendere

34' entra Mazzocchi per Ebuehi, Peretz per Crnigoj e Forte per Henry

34' cambi anche per il Venezia in arrivo

31' dentro Alex Sandro per Pellegrini, Kean per Kaio Jorge e Bentancur per Bernardeschi

26' grande tempismo di Morata su rinvio corto di Romero, cross basso sul primo palo per Kaio Jorge anticipato in angolo da Modolo e sugli sviluppi ha la meglio la difesa

24' sugli sviluppi dell'angolo di Arumu, palla allontanata al limite sui piedi di Busio che cicca la sfera

23' gara molto aperta in questa fase perchè la squadra di Zanetti mantiene una buona aggressività in campo

20' grande prodezza di Romero su conclusione di prima intenzione da due passi di Bernardeschi!

19' lascia il campo Ampadu per Tessmann con il giocatore che qualche istante prima ha rischiato il doppio giallo con un intervento falloso su Cuadrado

17' giallo per Bernardeschi e Ampadu

15' diagonale di Herny da fuori area ma il suo rasoterra si spegne di alcuni metri sul fondo

14' decisivo intervento da due passi di Pellegrini dopo un bel uno due tra Busio e Aramu, Henry era pronto a buttarla dentro!

12' dentro Kiyine per Johnsen

12' uscita con i tempi giusti di Romero in area su Morata che stava provando ad anticiparlo

10' ARAMU!!! PAREGGIO DEL VENEZIA!!! Sinistro carico d'effetto da posizione centrale al limite dell'area del giocatore e sfera che si infila all'angolino alla destra del portiere coperto da Bonucci. Su palla recuperata al limite da Johnsen, sponda di Haps per la perfetta conclusione del numero 10

8' cross morbido in area di Haps con Caldara che anticipa anche Henry a centroarea ma colpisce di testa a lato

6' giallo nei confronti di Caldara che con astuzia ha tirato per la maglietta Morata che lo stava prendendo d'infilata

5' azione di Busio sulla trequarti ma conclusione dal limite con il detro tra le braccia di Szczesny

4' efficace chiusura di Rabiot al limite su Henry, riparte con ordine la squadra di Allegri con Kaio Jorge che rischia qualcosa sulla pressione alta di Aramu

2' conclusione in area di Aramu murata quindi Juventus che non riesce a trovare la profondità con Morata

si riparte con il calcio d'avvio per il Venezia, nessun cambio nell'intervallo

squadre pronte a fare nuovamente il loro ingresso in campo

PRIMO TEMPO

47' si chiude il primo tempo con il vantaggio per 1-0 della Juventus grazie a una zampata di Morata al 32'. Gara condotta per larghi tratti dai bianconeri hanno dovuto rinunciare dopo appena 12 minuti a Dybala ma squadra di Zanetti

46' contropiede di Cuadrado che riceve una palla molto bella di Locatelli ma diagonale di destra di poco a lato!

44' 2 minuti di recupero

42' punizione per la Juventus, batte Cuadrado e palla in area spazzata dalla difesa

41' giallo per Modolo, punito un fallo su Kaio Jorge

40' Bernardeschi filtrante in area per Kaio Jorge, conclusione fiacca su Romero. Nell'occasione bell'azione sviluppata sull'asse De Sciglio - Bernardeschi

38' su apertura di Johnsen in area conclusione alta di Crnigoj al termine di una bella ripartenza su palla recuperata da Busio a centrocampo. La palla era stata toccata da un difensore ma nulla di fatto sul corner successivo

36' nuova occasione per Morata che arriva in corsa su assist di De Sciglio ma troppo centrale per sorprendere Romero

32' MORATA! JUVE IN VANTAGGIO!!! Cross teso di Pellegrini sul primo palo, l'attaccante prende il tempo a Caldara e con la punta fredda sul primo palo Romero! C'è il VAR in corso ma è tutto regolare, confermato l'1-0!

28' azione personale di Rabiot che arriva fino al limite quindi carica la conclusione troppo alta

27' bella triangolazione della Juve con De Sciglio che deve Morata in area ma diagonale rasoterra respinto da Romero quindi difesa che allontana e punizione conquistata dalla squadra di casa

26' Ampadu per Haps, palla prolungata per Aramu ma cross basso intercettato dal portiere a centroarea

24' spunto di Henry che approfitta di una palla recuperata sulla trequarti ma destro da fuori area troppo largo

20' questa volta è Morata a farsi vedere in area, cross al centro respinto sul fondo di Ampadu: anticipato Bonucci da Ebuhei e nuovo tentativo dalla bandierina. Palla sul primo palo dove la difesa può allontanare di testa

19' sugli sviluppi di un angolo dalla sinistra Kaio Jorge riceve un pallone al limite ma la sua palla in area è comoda preda di Romero

17' tegola dunque dopo appena 12 minuti per Allegri che deve rinunciare al suo giocatore di maggior spicco per un problema muscolare. Vi informeremo appena sapremo qualche notizia di più

16' punizione per il Venezia sulla trequarti ma lancio di Aramu verso il secondo palo fuori misura, rimessa dal fondo per Szczesny

16' destro molto insidioso dal vertice destro dell'area di Cuadrado, il suo diagonale a mezz'altezza esce di poco a lato!

15' spinta sulla sinistra di Bernardeschi ma sul corner conquistato non ne approfitta la squadra di Allegri

13' subito una chance per in neo entrato su corner dalla destra, sul secondo palo torre di de Ligt e tocco sotto di poco a lato!

12' ATTENZIONE problema fisico per Dybala! Al suo posto Kaio Jorge

11' gioco fermo, a terra dolorante Aramu dopo un contrasto con De Sciglio. Una botta al ginocchio per lui

10' traversone di Pellegrini sfiorata in area da Haps, blocca Romero. Buona la pressione bianconera degli ultimi minuti

5' traversone in area di Cuadrado, buon tempo di uscita con i pugni per Romero. Resta in zona d'attacco la Juventus con la possibilità di battere un corner: palla verso il primo palo di Cuadrado che Localelli prova a prolungare ma sfera sul fondo

2' fallo in attacco di Ampadu, prova a sviluppare un'azione sulla destra la squadra di Allegri

partiti! Calcio d'avvio battuto dalla Juventus oggi in maglia gialla e Venezia nella classica arancioneroverde

Tutto pronto all'inizio del match! Ingresso in campo di arbitri e squadre, grande entusiasmo sugli spalti

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, dalle 18 in campo Venezia e Juventus per la 17esima giornata. Saremo pronti a commentarvi il match in tempo reale. Di seguito i dati dell'incontro.

TABELLINO

VENEZIA (4-3-1-2): 88 Romero; 22 Ebuhei (dal 34' st 7 Mazzocchi), 13 Modolo, 31 Caldara, 55 Haps; 33 Crnigoj (dal 34' st 42 Peretz), 44 Ampadu (dal 19' st 8 Tessmann), 27 Busio; 10 Aramu; 14 Henry (dal 34' st 9 Forte), 17 Johnsen (dal 12' st 23 Kiyine). A disposizione: 12 Lezzerini; 30 Svoboda, 28 Schnegg, 3 Molinaro; 18 Heymans, 19 Bjarkason, 11. Sigurdsson. Allenatore: Zanetti.

JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Szczesny; 2 De Sciglio, 19 Bonucci, 4 De Ligt, 17 Pellegrini Lu. (dal 31' st 12 Alex Sandro); 27 Locatelli, 25 Rabiot; 11 Cuadrado, 10 Dybala (dal 12' st 21 Kaio Jorge dal 31' st 18 Kean), 20 Bernardeschi (dal 31' st 30 Bentancur); 9 Morata. A disposizione: 36 Perin, 23 Pinsoglio, 3 Chiellini, 24 Rugani, 45 De Winter, 46 Soulè. Allenatore: Allegri.

Reti: al 32' pt Morata, al 10' st Aramu

Ammonizioni: Modolo, Pellegrini Lu., Caldara, Bernardeschi, Ampadu, Kiyine

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa

I convocati del Venezia

Portieri: Luca Lezzerini, Niki Mäenpää, Sergio Romero

Difensori: Ethan Ampadu, Mattia Caldara, Tyronne Ebuehi, Ridgeciano Haps, Pasquale Mazzocchi, Marco Modolo, Cristian Molinaro, David Schnegg, Michael Svoboda

Centrocampisti: Bjarki Bjarkason, Gianluca Busio, Domen Črnigoj, Daan Heymans, Sofian Kiyine, Dor Peretz, Tanner Tessmann

Attaccanti: Mattia Aramu, Francesco Forte, Thomas Henry, Dennis Johnsen, Arnór Sigurðsson

I convocati della Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Perin.

Difensori: De Sciglio, Chiellini, De Ligt, Cuadrado, Alex Sandro, Pellegrini, Bonucci, Rugani, De Winter.

Centrocampisti: Bernardeschi, Rabiot, Locatelli, Bentancur, Miretti.

Attaccanti: Morata, Dybala, Kean, Kaio Jorge, Soule.

Le dichiarazioni di Zanetti alla vigilia

Penso che Allegri sia una persona molto genuina per quello che traspare, penso semplicemente abbia rispettato il Venezia. La Juventus non ci sottovaluta e questo deve farci capire tante cose- Noi dovremo quindi essere speciali a nostra volta, come loro rispettano noi però noi dovremo rispettare i valori della Juventus, quindi domani dovremo cercare di essere all’altezza della sfida che ci siamo guadagnati sul campo l’anno scorso. Il nostro percorso parte dal basso, sognavamo queste partite e ora non ci deve bastare sognarle, ma dovremo anche essere competitivi per affrontarle. Dopo la sconfitta contro il Verona c’è stato un po’ di scoramento, penso sia una cosa umana e penso sia capitato un po’ a tutti, ma noi dobbiamo assolutamente guardare avanti e lasciare alle spalle questa batosta. Abbiamo l’obbligo di riscattarci e di lasciarci alle spalle quanto successo, guardando il futuro, perché il passato non si può più cambiare. La realtà è che siamo nel primo periodo difficile di questa nuova squadra e che ora piano piano ne dobbiamo uscire. Affrontiamo questo momento con un +5 sulla zona retrocessione e se siamo lì è perché ce lo siamo guadagnato ed è una buona base, mancano 22 partite ancora, quello che conta sono punti, vittorie, distanze, conta che il Venezia a fine maggio dovrà essere salvo. Non voglio che quanto successo domenica possa portarci più in basso.  Voglio che ci sia una reazione d’orgoglio da parte dei ragazzi, dimostrando che c’è stato solo un passaggio a vuoto. Perdere Caldara ( é ambito dal Milan per sostituire l’infortunato Kjaer, ndr), egoisticamente vorrei restasse qui, poi è chiaro che per il futuro gli auguro di tornare in certe squadre, ma non lo voglio perdere in tempi così brevi. Quella di Okereke è una perdita grossa, saremo senza tre titolari, per una squadra come la nostra pesa. Però questo non dev’essere un alibi ma uno stimolo e un’opportunità per chi gioca al posto loro, che giocherà una gara contro la Juventus in Serie A sotto gli occhi di tutto il mondo. Anche chi entrerà dovrà dimostrare, le gare non durano 60 o 70 minuti, ma fino al 95′. Dovremo fare una gara ordinata, ma aggressiva, con un grande ritmo e sfruttando le poche occasioni che avremo, creandocele con un minimo di strategia e con grande voglia di non prendere gol”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

La partita di domani è complicata, il Venezia ha segnato molto in casa e solo con l’Inter non ha fatto gol. Loro sono una squadra spensierata, giocano bene. Arrivano da una brutta sconfitta contro il Verona e vorranno fare una grande partita. Dovremo metterci sul loro piano, correre e giocare, e le nostre qualità tecniche dovranno venire fuori. Questo è un momento importante del campionato, dobbiamo dare un segnale, l’approccio dovrà essere di alto livello dal punto di vista fisico, mentale e tecnico. De Sciglio sta bene, McKennie non ancora e si riaggregherà con la squadra la prossima settimana. Ramsey è ancora fuori. Arthur stamattina è arrivato in ritardo all’allenamento e non sarà convocato. Dybala è pronto per giocare. Bernardeschi rende meglio a sinistra piuttosto che a destra, ha più libertà di movimento. Pellegrini è cresciuto molto ed è merito suo, ha voluto rimanere alla Juventus e credo che possa ancora migliorare. É una valida alternativa ad Alex Sandro”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Paolo Valeri della sezione di Roma 2, coadiuvato dagli assistenti DiIorio e Affatato. Il quarto uomo sarà Volpi. Al VAR ci sarà Di Paolo, assistente AVAR Longo. Sotto questa direzione in questa stagione i bianconeri hanno colto un successo nel derby con il Torino per 1-0 della settima giornata. Complessivamente sono 18 successi, 9 pareggi e 4 sconfitte mentre il Venezia ha solo due precedenti ovvero in Serie C nella sconfitta 1-0 a Pavia e in B, la scorsa stagione con il successo casalingo per 2-0 contro l’Empoli.

La presentazione del match

VENEZIA – Sabato 11 dicembre, alle ore 18, allo Stadio “Pierluigi Penzo”, andrà in scena Venezia – Juventus, gara valida per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2021/2022I lagunari vengono da tre sconfitte di fila, ultima delle quali quella casalinga per 3-4 contro il Verona; in classifica sono quindicesimi, a pari merito con la Sampdoria, con 15 punti, frutto di quattro vittorie, tre nove e nove sconfitte con 15 gol fatti e 29 subiti. I bianconeri, che in settimana dopo aver battuto il Malmoe si sono qualificati agli ottavi di finali di Champions League, sono reduci dalla vittoria casalinga per 2-0 contro il Genoa e sono a quota 15 punti, con un cammino di otto partite vinte, tre pareggiate e cinque perse e con 22  reti realizzate e 16 incassate. L’ultimo precedente, in terra veneta, tra le due compagini risale alla stagione 2001-2002 quando i bianconeri si imposero per 1-2 grazie alle reti realizzate da Trezeguet e Iuliano.

QUI VENEZIA – Zanetti dovrà rinunciare allo squalificato Ceccaroni. Probabile modulo 4-3-3 con Romero in porta e difesa composta dalla coppia centrale Caldara-Ampadu e ai lati da Mazzocchi e Haps. A centrocampo Busio, Vacca e Kiyine. Tridente offensivo formato da Aramu, Henry e Johnsen.

QUI JUVENTUS – Allegri spera di recuperare McKennie ma in ogni casa dovrà ancora fare a meno di Chiesa, Danilo, Kulusevski e Ramsey. Dovrebbe affidarsi a un 4-2-3-1 con Perin tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Bonucci- Ligt  e sulle fasce da Cuadrado e Alex Sandro. Locatelli e Bentancur agiranno in mediana, mentre in attacco Morata agirà da unica punta supportato da Rabiot, Dybala e Bernardeschi.

Le probabili formazioni di Venezia – Juventus

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Ampadu, Caldara, Haps; Busio, Vacca, Kiyine; Aramu, Henry, Johnsen. Allenatore: Zanetti.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Locatelli; Bernardeschi, Dybala, Rabiot; Morata. Allenatore: Allegri.

Curiosità

Con quattro gol e due assist Mattia Aramu è il giocatore del Venezia che ha preso parte a più reti in questo campionato (sei). Paulo Dybala  ha segnato nelle ultime due partite di campionato ma il gol in cinque gare di fila, come avvenne nel luglio 2020, é ancora lontano. Juan Cuadrado ha realizzato già tre gol ma ancora nessun assist.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Venezia – Juventus, valido per la diciassettesima giornata della fase a gironi della Champions League 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

Articoli correlati