Venezia – Verona 3-4: rimonta pazzesca dell’Hellas, doppietta per Simeone

1564

Venezia Hellas Verona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Venezia – Hellas Verona del 5 dicembre 2021 in diretta: tutto meraviglioso nel primo tempo per Zanetti sopra di tre gol, nella ripresa si ribalta la situazione anche per il rosso a Ceccaroni dal 18′

Cronaca con commento in diretta

RISULTATO FINALE: VENEZIA - HELLAS VERONA 3-4

SECONDO TEMPO

51' si chiude la sfida tra Venezia e Verona. 4-3 in rimonta per gli ospiti con uno straordinario Simeone autore di una doppietta. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live

50' giallo a Henry 

46' momenti palpitanti a Venezia, può succedere ancora di tutto!

44' 4 minuti di recupero

42' giallo per Simeone

40' PAZZESCO SIMEONEE!!!! 4-3 VERONA!!! Rete straordinaria di Simeone che al limite dell'area lascia partire in posizione centrale un destro radiocomandato e palla che si infila sotto l'incrocio dei pali alla destra dell'incolpevole Romero!

40' Tudor non può fare cambi e pur di tenere in campo Dawidowicz lo ha messo esterno accentrando Faraoni

35' problemi per Dawidowicz per infortunio, staff medico in campo

34' dentro Ilic per Bessa

29' dentro Tessmann per Vacca

29' quinto angolo per Caprari, allontana la difesa

28' giallo a Vacca

23' dentro Ebuehi per Kiyine

22' SIMEONEE!!! PAREGGIO DEL VERONAA!! Erroraccio di Svoboda che sbaglia un disimpegno dando al Verona la verticalizzazione giusta di Faraoni in area per il Ciolito abile a superare con uno scavino Romero in uscita!

21' dentro Svoboda per Aramu e Busio per Mazzocchi

20' CAPRARI!!! ACCORCIA IL VERONA! Adesso siamo 3-2 e con i padroni di casa in 10! Dal dischetto conclusione bassa e angolata alla destra di Romero che non ci arriva

18' colpo di testa da due passi di Faraoni e parata con il braccio di Ceccaroni quasi sulla linea di porta! ROSSO e RIGORE! Il giocatore è finito fuori dal campo e un pò acciaccato lascia il terreno di gioco sconsolato

16' punizione a lato di Ilic da fuori area

15' conclusione a lato in area di Lasagna di poco a lato!

12' in campo Lasagna per Veloso

8' AUTORETE DI HENRY! 3-1 ADESSO! Sugli sviluppi di un corner conclusione di Dawidowicz deviata dall'attaccante del Venezia nella propria porta. L'Hellas sembra aver cambiato marcia

2' primo squillo di Caprari che impegna Romero!

si riparte senza nessuna variazione rispetto al primo tempo, batte Simeone il calcio d'avvio

PRIMO TEMPO

47' sulla conclusione alta di Aramu si chiude il primo tempo con il vantaggio per 3-0 del Venezia

45' 1 minuto di recupero

45' giallo a Magnani

38' punizione conquistata da Dawidowicz al limite dell'area, sulla battuta pronto Veloso: battuta a giro verso il primo palo, vola Romero che con i pugni devia in angolo!

32' contropiede Hellas con Simeone che porta avanti la squadra ma il successivo lancio in profondità per Caprari è troppo lungo

30' prova a dare una scossa Tudor con Magnani per Casale

28' HENRY!!! 3-0 VENEZIA!!! Mega frittata sul lungo rinvio di Romero con Dawidowicz che al limite dell'area si addormenta aspettando l'uscita di Montipò poco deciso nel bloccare la palla e l'attaccante lo anticipa e deposita con il piattone nella porta sguarnita

25' su cross dalla destra palla dopo una sponda per Aramu che conclude a lato da due passi ma tutto fermo per offside

23' cross basso in area di Tameze, blocca a terra Romero. A momento bene la coppia centrale con Simeone che non ha avuto occasioni

19' CRNIGOJ!!! 2-0 VENEZIA!! Contropiede micidiale del Venezia con Johnsen sulla sinistra, cross basso per l'accorrente compagno che sul secondo palo colpisce con il destro a tu per tu con il portiere!

12' CECCARONI!! VANTAGGIO DEL VENEZIA! Cross dalla destra di Aramu, sponda sul secondo palo di Henry per l'accorrente difensore bravo ad anticipare tutti da due passi e a concludere in porta

9' tentativo di Caprari alto sopra la traversa, il giocatore non trovava altre soluzioni di sbocco

7' si concretizza il cambio con Johnsen per Okereke

6' problemi per Okereke che dovrà lasciare il campo dopo uno scontro di gioco

5' cross dal fondo di Lazovic troppo sul primo palo, nessun problema per Romero

3' diagonale in area per il Verona con Lazovic, respinta a terra di Montipò

1' uscita di Montipò con i piedi fuori area, palla in fallo laterale

Al via il derby!

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti al derby veneto tra Venezia e Verona. Le squadre fanno il loro ingresso in campo.

TABELLINO

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi (dal 21' st Busio), Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Kiyine (dal 21' st Ebuehi), Vacca (dal 29' st Tessmann), Crnigoj; Aramu (dal 21' st Svoboda), Okereke (dal 7' pt Johnsen), Henry. A disposizione: Forte, Lezzerini, Heymans, Bjarkason, Schnegg, Peretz, Haps. Allenatore: Paolo Zanetti

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale (dal 30' pt Magnani), Dawidowicz, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso (dal 12' st Lasagna), Lazovic; Ilic (dal 34' st Bessa), Caprari; Simeone. A disposizione: Pandur, Cetin, Ruegg, Berardi, Sutalo, Ragusa. Allenatore:  Tudor

Reti: al 12' pt Ceccaroni, al 19' pt Crnigoj, al 28' pt Henry, all'8' st Henry (autorete), al 20' st Caprari (rigore), al 40' st Simeone, 42' st Simeone

Ammonizioni: Magnani, Vacca, Simeone, Henry

Espulso al 18' st Ceccaroni (rosso diretto)

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa

Formazioni ufficiali

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Kiyine, Vacca, Crnigoj; Aramu, Okereke, Henry. A disposizione: Tessmann, Forte, Lezzerini, Johnsen, Heymans, Bjarkason, Ebuehi, Busio, Schnegg, Svoboda, Peretz, Haps. Allenatore: Paolo Zanetti

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Dawidowicz, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Ilic, Caprari; Simeone. A disposizione: Pandur, Lasagna, Cetin, Ruegg, Berardi, Magnani, Bessa, Sutalo, Ragusa. Allenatore:  Tudor

I convocati del Venezia

Portieri: Bruno Bertinato, Luca Lezzerini, Sergio Romero

Difensori: Pietro Ceccaroni, Mattia Caldara, Tyronne Ebuehi, Ridgeciano Haps, Pasquale Mazzocchi, Marco Modolo, Cristian Molinaro, David Schnegg, Michael Svoboda

Centrocampisti: Bjarki Bjarkason, Gianluca Busio, Domen Črnigoj, Daan Heymans, Sofian Kiyine, Dor Peretz, Tanner Tessmann, Antonio Junior Vacca

Attaccanti: Mattia Aramu, Francesco Forte, Thomas Henry, Dennis Johnsen, David Okereke

Le dichiarazioni di Gianluca Busio

In una intervista rilasciata al Corriere del Veneto, il centrocampista del Venezia Gianluca Busio ha dichiarato: “La cosa bella è che torni questo derby in serie A. Sarà emozionante giocarlo al Penzo, in uno stadio pieno. La nostra gente ci può dare una grande spinta. Cosa temo maggiormente del Verona? E’ una squadra forte e solida, ha dimostrato di poter battere grandi squadre come Roma, Lazio e Juve”.

Le parole di Zanetti alla vigilia

Recuperiamo Ebuehi, per Okereke e Vacca è più sì che no. Modolo è a casa con la febbre, vediamo se domattina ne avrà ancora. Sigurdsson no, Maenpaa è a casa con il mal di schiena. Gli altri ci sono tutti. La squadra subito un contraccolpo, sto lavorando molto su questo aspetto, soprattutto per il tipo di squadra che siamo, con tanti giovani, con dei leader tecnici, ma con pochi elementi di esperienza. In questo momento c’è bisogno di esperienza che deve arrivare anche da me. Ora la cura è fare una grande partita domani. Non è un dobbiamo vincere a tutti i costi, non c’è bisogno di ulteriore pressione, ma sicuramente dobbiamo premere sulla prestazione, quello sì, la pretendo, è una cosa che ho chiesto tutti i giorni. Il Verona è una squadra che ha grande ritmo e grande aggressività, la classifica che ha se la merita tutta. Dovremo  tirare fuori il 100%. Se non accadrà probabilmente perderemo anche questa”

Le parole di Tudor alla vigilia

Ci attende una gara difficile, il Venezia è molto ben preparato e organizzato, specie a livello difensivo. Se hanno 15 punti non è un caso, è una squadra seria che sa sfruttare bene le proprie doti e studiare le avversarie con efficacia. Giocano con la giusta spensieratezza e hanno elementi importanti con ottime caratteristiche sia di qualità che quantità, noi dovremo essere tosti e bravi a non sbagliare niente, sfruttando ciò che l’avversario ci concederà. La formazione? Giocherà come sempre chi sta meglio, mi aspetto una bella gara da parte nostra, dovremo essere al 100%. Le stagioni sono fatte di periodi diversi, contro il Cagliari la squadra ha fatto passi in avanti rispetto alla gara contro la Samp e avrebbe meritato di vincere, ma ci sono anche gli avversari e col passare del tempo le gare diventano sempre più complesse. Le squadre giocano sempre di più, col passare dei mesi, sulle caratteristiche dell’avversario. La nostra bravura deve essere quella di dare sempre il massimo, a prescindere dalle dinamiche della gara. Dawidowicz per noi è molto importante, siamo fortunati ad averlo, ha caratteristiche importanti anche a livello mentale. E’ un titolare della Nazionale polacca e sta diventando un leader dello spogliatoio, dà a tutti voglia di vincere e non mollare mai. Lasagna? Sta bene, quindi sicuramente lo vedremo in campo in queste settimane. Tutti i quattro cambi effettuati contro il Cagliari, lui compreso, sono entrati molto bene, e questo è molto importante, spesso chi subentra può essere decisivo”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Alessandro Prontera della sezione di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Luigi Rossi (Sez. AIA di Rovigo) e Domenico Fontemurato (Sez. AIA di Roma 2). Quarto uomo Andrea Colombo (Sez. AIA di Como). Al VAR: Daniele Orsato (Sez. AIA di Schio), asssitente AVAR Giovanni Baccini (Sez. AIA di Conegliano)

La presentazione del match

VENEZIA – Domenica 5 dicembre, alle ore 15, allo Stadio Penzo, andrà in scena Venezia – Verona, match valido per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2021/2022. I lagunari vengono dalla pesante sconfitta esterna contro l’Atalanta, decisa dalla tripletta di Pasalic e dal primo gol nella massima categoria di Koopmainers e prima ancora da quella casalinga per 0-2 contro l’Inter; in classifica ora scesi in quindicesima posizione, a pari merito con la Sampdoria, che occupano con 15 punti, frutto di quattro partite vinte, tre pareggiate e otto perse con 12 reti realizzate (secondo peggior attacco del torneo, dopo quello della Salernitana) e 25 incassate. Dall’altra parte ci sono gli scaligeri, che nel turno infrasettimanale non sono andati oltre un pareggio casalingo contro il Cagliari, non riuscendo a riscattare la sconfitta subita qualche giorno prima a Marassi contro la Sampdoria. Per la squadra di Tudor un solo punto raccolto in due partite, che l’hanno fatta scivolare in decima posizione, condivisa con l’Empoli, con 20 punti e un cammino di cinque partite vinte, cinque pareggiate e cinque perse; 28 reti fatte e 25 subite. Si tratta di uno derby regionali più sentiti d’Italia, con ben 87 precedenti a partire dal 1910 e con un bilancio di 28 vittorie per il Venezia, 26 pareggi e 32 affermazioni del Verona.

QUI VENEZIA – Zanetti dovrà fare a meno dello squalificato Ampadu e valutare le condizioni di Vacca. Dovrebbe, invece, recuperare Okereke, che aveva saltato la sfida. Probabile modulo 4-3-3 con Romero in porta e difesa composta dalla coppia centrale Caldara-Ceccaroni e ai lati da Mazzocchi e Haps. A centrocampo Crnigoj, Tessmann e Busio. Tridente offensivo formato da Aramu, Okereke e Lasagna.

QUI HELLAS VERONA – Tudor potrebbe adottare il modulo 3-4-2-1, con Montipò tra i pali e Dawidowicz, Gunter e Casale in posizione arretrata. A centrocampo la cerniera formata da Faraoni, Ilic, Veloso e Lazovic, alle spalle della coppia Barak-Caprari disposta sulla trequarti. Unica punta Simeone.

Le probabili formazioni di Venezia – Verona

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Ceccaroni, Caldara, Haps; Crnigoj, Tessmann, Busio; Aramu, Okereke, Lasagna. Allenatore: Paolo Zanetti

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter, Casale; Faraoni, Ilic, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone. Allenatore:  Tudor

Curiosità

Il centrocampista gialloblù Antonin Barak ha preso parte a tre degli ultimi quattro gol dei gialloblù in campionato: in questa Serie A, il numero 7 ha già segnato tre reti fuori casa, eguagliando così il suo record di marcature esterne in una singola stagione (nel 2017/18 con l’Udinese). Dopo il gol nell’ultima trasferta del Verona in campionato dello scorso 27 novembre contro la Sampdoria, il centrocampista Adrien Tameze potrebbe andare a segno per due gare esterne consecutive per la prima volta da quando gioca in A. Il difensore veronese Nicolò Casale sarà un ‘ex’ della partita di domani. Il numero 16 gialloblù ha, infatti, un passato nel Venezia: 20 presenze in Serie B nel corso del campionato 2019/20

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Venezia – Verona, valido per la sedicesima giornata del Campionato di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

Articoli correlati