Coppa Italia, Venezia – Ternana 3-1: in gol Heymans, Crnigoj e Forte per i lagunari

1396

Venezia Ternana cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Venezia – Ternana di martedì 14 dicembre 2021 in diretta: succede tutto nella ripresa con la squadra di Zanetti che cambia marcia con l’ingresso di alcune prime linee. Nel prossimo turno sfida contro l’Atalanta

VENEZIA – Martedì 14 dicembre 2021, alle ore 15:00 verrà disputata la partita Venezia – Ternana, gara valida per il secondo turno del campionato di Coppa Italia 2021/2022. Dall’ingresso in campo la sintesi del match con le azioni più salienti e il tabellino aggiornato.

Cronaca della partita

PRIMO TEMPO

Squadre in campo, tante assenze da ambo le parti, ospiti con Mazzocchi e Pettinari di punta. Al 3′ annullato il gol del vantaggio della Ternana: su punizione dalla sinistra, libero da marcatura conclude al volo Defendi, sulla traiettoria il ginocchio di Pettinari e Lezzerini viene spiazzato ma Mazzocchi era al di là della linea difensiva e il VAR invalida il gol. Al 10′ colpo di testa in area di Pettinari con sfera che sorvola di poco la traversa. Al 16′ tentatativo dal limite in posizione con il destro di Sigurdsson, si distende Krapikas con la punta delle dita a sporcare in angolo. Mazzocchi vicinissimo al gol al 19′: bella palla conquistata, ingresso in area ma diagonale non molto preciso con la punta di poco a lato a tu per tu con Lezzerini. Problema muscolare alla coscia sinistra per Celli e Ternana al primo cambio obbligato al 35′, al suo posto Diakitè. Dopo 3 minuti di recupero si chiude sullo 0-0 un primo tempo equilibrato con la squadra umbra che in più occasioni ha provato a mostrare gli artigli e a spaventare la difesa lagunare, gara aperta.

SECONDO TEMPO

Si riparte con Tessmann per Fiordilino che rientrava dall’infortunio e che ha giocato un pò sottotono. Pronti e via con un bolide dai 25 metri con il destro di Defendi e palla di poco sul fondo. Al 4′ vantaggio del Venezia con Heymans: su cross di Mazzocchi dalla destra, sponda in area di Peretz per il piazzato di destro del compagno, conclusione di prima alla sinistra di Krapikas. Pareggio della Ternana all’8′ con Pettinari: punizione magistrale e conclusione con il destro molto angolata interno collo piede, palla alla destra di Lezzerini, sorpreso nell’occasione sul suo palo. Passano tre minuti e Defendi liberato in area da Proietti, diagonale da due passi, ottimo riflesso del portiere in angolo.  Al 18′ respinta un pò goffa ma efficace di Krapikas su conclusione verso il primo palo di Sigurdsson da due passi. Vantaggio del Venezia al 21′ con Črnigoj: il giocatore dal limite dell’area in posizione centrale conclude e con l’interno piede destro e palla che si infila nell’angolino alla sinistra del portiere. Proteste della Ternana per un intervento in area alla mezz’ora non segnalato su Pettinari, il VAR non interviene. Tris del Venezia al 36′ con Forte: su cross basso dal fondo di Johnsen, vince un rimpallo sul primo palo e da due passi anticipa Krapikas sul suo palo con un tocco da due passi. Al 41′ ci prova dalla destra al limite dell’area Peralta ma ottimo riflesso di Lezzerini che si distende per deviare sul fondo. Dall’altra parte Kiyine innesca in area Johnsen, buona preparazione ma conclusione deviata in angolo del portiere. Qualche minuto prima il biondo giocatore aveva fornito un bell’assist per Forte che a tu per tu con il portiere calcia fiacco. Dopo 3 minuti di recupero si chiude la sfida con il 3-1 per il Venezia che nel prossimi turno de la vedrà con l’Atalanta.

Tabellino

VENEZIA: Lezzerini L., Bjarkason B. S. (dal 15′ st Crnigoj D.), Fiordilino L. (dal 1′ st Tessmann T.), Forte F., Heymans D. (dal 15′ st Johnsen D.), Mazzocchi P., Modolo M., Peretz D. (dal 15′ st Kiyine S.), Schnegg D., Sigurdsson A. (dal 31′ st de Vries J.), Svoboda M.. A disposizione: Maenpaa N., Ala-Myllymaki L., Ampadu E., Busio G., Crnigoj D., de Vries J., Henry T., Johnsen D., Kiyine S., Makadji M., Molinaro C., Tessmann T. Allenatore: Zanetti P..

TERNANA: Krapikas T., Boben M., Celli A. (dal 38′ pt Diakite S.), Defendi M. (dal 38′ st Nesta G. M.), Ghiringhelli L., Kontek I., Mazzocchi S., Peralta D., Pettinari S. (dal 38′ st Mazza L.), Proietti M. (dal 30′ st Diakite M.), Salzano A.. A disposizione: Casadei A., Vitali T., Capuano M., Diakite M., Diakite S., Donnarumma A., Falletti C., Martella B., Mazza L., Nesta G. M.. Allenatore: Lucarelli C..

Reti: al 4′ st Heymans D. (Venezia), al 21′ st Crnigoj D. (Venezia), al 36′ st Forte F. (Venezia) al 8′ st Pettinari S. (Ternana).

Ammonizioni: al 8′ pt Schnegg D. (Venezia), al 23′ pt Sigurdsson A. (Venezia), al 29′ st Crnigoj D. (Venezia), al 34′ st de Vries J. (Venezia) al 40′ pt Pettinari S. (Ternana).

FORMAZIONI UFFICIALI

VENEZIA (4-3-2-1): Lezzerini; Schnegg, Modolo, Svoboda, Mazzocchi; Heymans, Fiordilino, Peretz; Bjarkason, Forte, Sigurdsson. A disposizione: Mäenpää, Makadji, Molinaro, Ampadu, Tessmann, Črnigoj, Busio, Ala-Myllymäki, Kiyine, de Vries, Johnsen, Henry. Allenatore: Paolo Zanetti

TERNANA (4-4-2): Krapikas; Celli, Boben, Kontek, Ghiringhelli; Peralta,  Salzano; Proietti, Defendi; Mazzocchi, Pettinari. A disposizione: Casadei, Vitali, Capuano,  Diakite, Diakite, Donnarumma, Falletti, Lucarelli, Martella, Mazza, Nesta. Allenatore: Cristiano Lucarelli

I convocati del Venezia

Portieri: Lezzerini, Mäenpää, Neri.
Difensori: Ampadu, Makadji, Mazzocchi, Modolo, Molinaro, Schnegg, Svoboda.
Centrocampisti: Bjarkason, Busio, Črnigoj, De Vries, Luca Fiordilino, Heymans, Kiyine, Peretz, Tessmann.
Attaccanti: Forte, Henry, Johnsen, Ala-Myllymäki, Sigurðsson.

I convocati della Ternana

Portieri: Casadei, Krapikas, Vitali
Difensori: Boben, Capuano, Celli, Defendi, Diakitè M., Diakité S., Ghiringhelli, Kontek, Martella, Nesta
Centrocampisti: Capone, Mazza, Proietti, Salzano
Attaccanti: Donnarumma, Falletti, Mazzocchi, Peralta, Pettinari

Le dichiarazioni di Zanetti alla vigilia

“Non è una scampagnata, avremo di fronte una Ternana che è organizzata e costruita molto bene, da neopromossa in B sta facendo un buon campionato. Giocheranno tutti i ragazzi che non hanno giocato domenica per una gestione delle forze, ma in campo ci saranno diversi ragazzi che in questo periodo sono stati anche titolari. Quindi non parliamo di una giornata di allenamento, vogliamo passare il turno e avere qualche risposta da qualche giocatore. La cosa più importante domenica è ridare autostima e fiducia alla squadra. Di fronte c’era la Juventus, che è venuta a Venezia a fare la partita, soprattutto i primi minuti è uscita un po’ di paura dovuta dall’avversario e dalla settimana complicata. Nell’intervallo ho dato fiducia e ho cercato di spostare il pensiero da quanto stava accadendo a quanto accaduto con la Roma dove l’abbiamo ribaltata, gli ho ricordato che si poteva fare. In quel momento non riuscivamo ad avere un certo coraggio, poi invece abbiamo alzato qualità e pressing,  Sto lavorando molto sotto l’aspetto della mentalità, a un certo punto mi aspetto risposte. I giocatori devono anche mettersi nelle condizioni di essere presi in considerazione, non devono strafare, li conosco bene, ma dal punto di vista della mentalità non potranno sbagliare, dobbiamo toglierci questa altalena di prestazioni mentali. Veniamo da un periodo dove avevamo fatto molto bene, poi il calendario di dicembre ci ha tolto un po’ di sicurezza, incontrando squadre sulla carta superiori di molto. Questa squadra deve abituarsi a questo campionato, mettendo in conto che alcune gare possono essere proibitive, siamo una delle poche squadre che hanno dimostrato di poter compiere qualche impresa”.

La presentazione del match

Da una parte del campo troviamo la formazione di casa veneta allenata da Paolo Zanetti, che nel corso delle ultime due giornate di campionato ha trovato una sconfitta e un pareggio, rispettivamente contro Hellas Verona e Juventus. La formazione veneziana attualmente occupa la 16a posizione nella classifica di Serie A con 16 punti. Dall’altra parte del campo troviamo invece la formazione umbra allenata da Cristiano Lucarelli, che arriva invece dalla recentissima sconfitta casalinga contro il Benevento, lo scorso 10 dicembre. Con 22 punti, attualmente le Fere occupano l’11a posizione in classifica. In vetta alla classifica di Serie B c’è invece il Pisa con 35 punti, seguito da Brescia – a quota 33 punti – Lecce, Benevento e Monza, queste ultime tre con 31 punti.

QUI VENEZIA – La formazione di casa potrebbe scendere in campo con il modulo 4-3-3, con Mazzocchi, Ampadu, Ceccaroni e Molinaro in posizione arretrata. A centrocampo troviamo la cerniera composta da Kiyine, Peretz e Tessmann, alle spalle del tridente d’attacco formato da Aramu, Forte e Johnsen.

QUI TERNANA – Gli umbri di mister Cristiano Lucarelli potrebbero invece affidarsi al modulo 4-2-3-1, con Diakité, Sorensen, Capuano e Martella a comporre il reparto difensivo. A centrocampo troviamo la coppia Partipilo-Koutsoupias, alle spalle del terzetto composto da Proietti, Capone e  Pettinari disposto sulla trequarti. Unica punta Donnarumma.

Le probabili formazioni di Venezia – Ternana

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi, Ampadu, Ceccaroni, Molinaro; Kiyine, Peretz, Tessmann; Aramu, Forte, Johnsen. Allenatore: Paolo Zanetti

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Diakité, Sorensen, Capuano, Martella; Partipilo,  Koutsoupias; Proietti, Capone, Pettinari; Donnarumma. Allenatore: Cristiano Lucarelli

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Venezia – Ternana, valido per i sedicesimi di finale del campionato di Coppa Italia 2021/2022, verrà trasmesso in diretta su Italia 1 (sul 6° canale del digitale terrestre); potrà essere seguita anche su Sport MediasetMediaset Play.

Articoli correlati