Calcio Vietnam: notizie sul campionato

82

Campionato di calcio del Vietnam, aggiornamenti dalle competizioni presenti. La storia della V League 1 con le squadre più importanti, aneddoti e curiosità

Il calcio nel Vietnam fu praticato fin dal 1896, introdotto da mercanti e soldati francesi che gradualmente  coinvolse anche la popolazione locale. Negli anni si iniziarono a formare i primi club, ma solo dopo la seconda guerra mondiale il calcio vietnamita iniziò ad avere un’organizzazione stabile. Il Vietnam era diviso in due stati e lo sport era praticato per lo più a livello di rappresentative nazionali, infatti solo nel 1962 fu istituita la Federazione calcistica del Vietnam (VVF), che si affiliò alla Confederazione calcistica asiatica (AFC) e alla FIFA nel 1964.

Per il primo campionato semi professionistico si è invece dovuto attendere il 1980, all’epoca chiamato con il nome di All Vietnam Football Championship che è  arrivato quest’anno alla trentasettesima edizione. Parteciparono quattordici squadre in una competizione divisa in tre mini tornei in cui i vincitori si qualificavano per la fase finale. Si passò poi a suddividere i team in due gruppi fino al 1995, poi si adottò una formula più tradizionale di andata e ritorno.

Il campionato diventò professionistico nella stagione 2000/2001, quando la lega cambiò nome in V League 1. Parteciparono dieci squadre, numero che nel tempo aumentò fino ad arrivare all’attuale, ovvero quattordici. La formula è quella di partite di andata e ritorno per un totale di ventisei incontri, ma nell’ultima edizione si è scelta una divisione della stagione in due fasi: dopo tredici turni di stagione regolare le prime otto squadre hanno giocato sette turni di playoff tra loro, mentre le altre hanno avuto cinque turni playout. La squadra che si aggiudica la competizione ha diritto a partecipare ai turni di qualificazione dell’AFC Champions League, mentre l’ultima viene retrocessa nella seconda divisione vietnamita e la penultima affronta in una gara secca la seconda classificata della V League 2 giocandosi la permanenza nella massima divisione. La stagione inizia solitamente tra febbraio e marzo terminando a settembre. Dal 1992 è parallelamente al campionato c’è anche la Coppa del Vietnam, in cui la squadra vincitrice si sfida con quella che ha trionfato in V League 1 per aggiudicarsi la Vietnamese Super Cup.

Nel 2011 ci fu un’aspra polemica con accuse di corruzione arbitrale rivolte alla Vietnam Football Federation, con sei club che minacciarono di andarsene per giocare un campionato differente tra loro, con gli sponsor che si unirono alla protesta. Così dal 2012 il potere organizzativo è passato dalla VVF alla VPF (Vietnamese Professional Football), cambiando temporaneamente il nome V League 1 in Super League, tornando al nome precedente nel corso della stagione.

Al primo posto dell’albo d’oro della V League 1 c’è il Viettel (conosciuto anche come The Cong) con sei successi, seguito da HA Noi a quota cinque, Becamex Bình Dương e TP Hồ Chí Minh a quattro, Sông Lam Nghệ An e SHB Đà Nẵng a tre, Hoàng Anh Gia Lai, Long An e Đồng Tháp due e altri sei club a uno. Il giocatore con più presenze è Nguyễn Thế Anh con 412 incontri disputati, invece quello più prolifico è Samson Kayode Olaleye con 170 gol.

Articoli correlati