VNL, Italia – Polonia: dove vedere la diretta tv e streaming

14
italia f volley
Italia f volley – Credit: FIPAV

Martedì 14 maggio ci sarà il debutto nella Volleyball Nations League 2024 per le azzurre con diretta su DAZN e Volleyball World TV

ANTALYA – È tutto pronto per il debutto della nazionale italiana femminile nella Volleyball Nations League 2024: domani le azzurre alle ore 19 sfideranno la Polonia. All’Antalya Sports Hall, impianto che lo scorso 5 maggio ha visto Trento e Conegliano vincere la Champions League, le ragazze di Julio Velasco inizieranno la rincorsa alla qualificazione olimpica: la fase a gironi della VNL è l’ultima competizione che assegna punti validi per il World Ranking. Al termine delle tre settimane di gioco, fissato per il 17 giugno, la classifica mondiale decreterà le ultime 5 formazioni a ottenere il pass per Parigi 2024.

Per uno strano gioco del destino l’Italia ripartirà dalla Polonia, la stessa squadra guidata da Stefano Lavarini, che lo scorso settembre a Lodz impedì all’Italia di ottenere la qualificazione olimpica diretta. Come spiegato dal ct Julio Velasco, però, non è più tempo di guardare al passato, ma da domani sarà fondamentale porre la massima attenzione in ogni partita, considerate le impegnative sfide che attendono la formazione azzurra.

Tutti i match dell’Italia nella VNL saranno trasmessi dalla piattaforma globale DAZN che ha comprato i diritti dell’evento e come nelle precedenti stagioni in diretta streaming su Volleyball World TV – tv.volleyballworld.com In serata l’Italia ha preso confidenza con l’impianto di gioco l’Antalya Sports Hall, mentre in mattinata le azzurre si sono allenate nel centro sportivo del complesso alberghiero dove alloggiano.

Di seguito le parole alla vigilia del ct Julio Velasco e della schiacciatrice Alice Degradi.

Julio Velasco: “Domani ci attende una partita difficile, ma allo stesso tempo importante, prima otteniamo punti del ranking, più siamo tranquilli per la qualificazione. Considerato che l’obiettivo è aggiudicarci il pass olimpico, per il momento non possiamo permetterci di spingere troppo dal punto di vista della preparazione fisica. Abbiamo avuto poco tempo per preparare la VNL, soprattutto le ragazze provenienti da Novara. Sono soddisfatto del lavoro sostenuto dal gruppo, vedo le ragazze molto determinate. Per le atlete magari la Polonia rievoca il brutto ricordo del torneo di qualificazione olimpica, ma io non ci penso. Questo nuovo percorso comincia domani e bisogna guardare al futuro, ho studiato ovviamente le sfide precedenti, soprattutto per capire quali cose hanno funzionato e quali no. Il metodo di qualificazione è molto strano, basandosi sul world ranking ci sono squadre che magari una partita prima stanno indietro e poi grazie a un risultato positivo guadagnano posizioni. A mio avviso non bisogna fare troppi calcoli, si scende in campo per vincere. I conti si faranno alla fine. Rispetto alle altre nazionali, il fatto di avere alla Super Finals due squadre italiane ci ha tolto tempo nella preparazione. In più le ragazze stanno lavorando con uno staff del tutto nuovo, mentre diverse squadre hanno iniziato un percorso la scorsa stagione. Per esempio mi riferisco alla Polonia che ha la forza di aver già in tasca la qualificazione olimpica, mentre la Germania come noi si presenta a questa VNL con un tecnico nuovo. La Bulgaria non è una squadra che ha ottenuto delle vittorie negli ultimi anni, però nelle partite secche non bisogna sottovalutarle. Nell’ultima sfida poi ci attende la Turchia che è stata la grande protagonista della scorsa stagione, grazie alle vittorie in VNL e all’Europeo”.

Alice Degradi: “Sappiamo l’importanza di questa VNL, in palio c’è la qualificazione olimpica e per questo motivo dovremo cercare di vincere il maggior numero possibile di partite. Domani iniziamo subito con una sfida impegnativa contro la Polonia, siamo consapevoli che sono una squadra molto forte, però noi abbiamo lavorato duramente e il gruppo è convinto di far bene. Nei collegiali delle scorse settimane ci siamo concentrate sui dettagli e sugli aspetti da migliorare. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro e adesso sta a noi dimostrarlo in campo. La sconfitta dello scorso anno contro la Polonia è stata pesante, però adesso non è più tempo di guardare il passato, ma concentrarci sulle nuove sfide che ci attendono. Con il nuovo staff ho trovato subito un buon feeling, è molto attento a ogni aspetto della nostra routine e mi riferisco per esempio alla preparazione atletica, così come all’alimentazione. È un gruppo di lavoro ben formato, ho sensazioni sono molto positive. La priorità è concentraci sul nostro gioco e sfruttare i punti forti per mettere in difficoltà le squadre avversarie”.

I precedenti contro la Polonia

75 sfide totali, con 36 vittorie e 39 sconfitte per l’Italia

Italia-Polonia: i punti in palio per il world raking

Italia (5° posto, 338.97 pt): V 3-0 (9.37 pt.); V 3-1 (6.87 pt.); V 3-2 (4.37 pt.); S 2-3 (-5.63 pt.); S 1-3 (-8.13 pt.); S 0-3 (-10.63 pt.).

Le atlete convocate per la Pool 1 di Antalya

2. Alice Degradi, 3. Carlotta Cambi, 4. Francesca Bosio, 5. Ilaria Spirito, 7. Eleonora Fersino, 9. Caterina Bosetti, 10. Linda Nwakalor, 11. Anna Danesi, 13. Sara Bonifacio, 16. Stella Nervini, 21. Loveth Omoruyi, 22. Camilla Mingardi, 24. Ekaterina Antropova, 25. Yasmina Akrari.

Palleggiatrici: Carlotta Cambi, Francesca Bosio.
Schiacciatrici: Alice Degradi, Caterina Bosetti, Stella Nervini, Loveth Omoruyi.
Centrali: Linda Nwakalor, Anna Danesi, Sara Bonifacio, Yasmina Akrari.
Opposti: Camilla Mingardi, Ekaterina Antropova.
Liberi: Ilaria Spirito, Eleonora Fersino.

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE (orari di gioco italiani)

Week 1 (Antalya, Turchia)
14 maggio: Italia-Polonia ore 19.
16 maggio: Germania-Italia ore 13.
17 maggio: Italia-Bulgaria ore 19.
18 maggio: Italia-Turchia ore 19.