VNL Maschile, Italia – Iran 3-0: cronaca e risultato finale

44
italia vs iran 24 maggio 2024
Italia vs Iran 24 maggio 2024 – Credit: FIPAV

Gli Azzurri vincono anche il secondo match di Volleyball Nations League in Brasile. Prossimo impegno oggi alle 14 contro il Giappone

RIO DE JANEIRO – L’Italia fa il bis battendo l’Iran 3-0 (25-19, 25-18, 25-11) nel secondo impegno di Volleyball Nations League in Brasile. Dopo un primo set giocato con qualche difficoltà iniziale, gli azzurri son stati bravi a prendere in mano la partita e a dettare il ritmo di gioco alzando il muro, ben 13 quelli messi a segno dagli azzurri, contro gli attacchi iraniani. Miglior realizzatore della gara Yuri Romanò, autore di 18 punti.

Con questa vittoria l’Italia guadagna 3,13 punti nel ranking mantenendo il quarto posto alle spalle del Giappone, che nel pomeriggio ha battuto Cuba 3-2. L’Italia torna in campo già domani, alle 19 locali (le 14 italiane) proprio contro il Giappone, affrontato 63 volte e battuto 40. L’ultimo precedente col Giappone risale alle scorse Finals di VNL quando gli asiatici conquistarono il terzo posto battendo gli azzurri al tie break in Finale per il bronzo in Polonia.

Cronaca della partita

De Giorgi conferma il 6+1 della gara con la Germania mandando in campo Giannelli e Romanò in diagonale, Michieletto e Lavia schiacciatori, Russo e Galassi al centro e Balaso libero. Galassi risponde subito a Morteza, 1-1 dopo i primi due scambi del match, ancora Galassi pareggia i conti per il 3-3. Il muro di Russo porta avanti gli azzurri 6-5. Iran nuovamente avanti 7-6, l’ace di Nasri vale l’8-6.L’Iran mantiene il vantaggio, anche per una serie di errori al servizio degli azzurri 14-11. L’errore in attacco di Nasri accorcia le distanze, 14-13, quello di Morteza riporta gli azzurri in parità 15-15, e ancora quello di Amin manda avanti l’Italia 16-15. L’Italia prova ad allcungare prima con un muro vincente, con un errore in attacco dell’Iran e un ace di Romanò 21-17. L’Italia è brava a mantenere il vantaggio e a chiudere il set sul 25-19 a proprio favore con un muro di Galassi.

Il secondo parziale, senza cambi da entrambe le parti, inizia col punto in attacco di Michieletto. Lavia chiude una difesa lunga dell’Iran per il 2-0. La difesa di Russo permette la ricostruzione agli azzurri chiusa da Romanò per il 5-1. L’Iran prova ad accorciare le distanze, portandosi a due lunghezze dagli azzurri sul 8-6 bravi subito a riprendere il vantaggio, il doppio ace di Michieletto vale il 12-7, il massimo vantaggio arriva sul 13-7. Il muro di Michieletto sul neoentrato Barbast porta l’Italia sul 17-11. L’italia, meno fallosa rispetto al primo set, mantiene il vantaggio allungando ad otto le lunghezze sul 20-12. Romanò a segno, suo l’attacco del 24-16, l’Italia conquista il secondo set col punteggio di 25-18 con un primo tempo vincente di Galassi

De Giorgi conferma il 6+1 dei primi due set, Iran a segno con Jelveh per l’1-0. Il muro di Galassi vale il vantaggio azzurro 3-2, il tocco di prima intenzione di Giannelli il 4-2. L’Italia alza il muro, quello di Galassi vale il 5-2, quello di Lavia il 6-2. Il turno al servizio di Romanò porta avanti gli azzurri sul 8-2, massimo vantaggio. Iran in difficoltà in ricezione, l’ace di Giannelli porta l’Italia avanti 12-5. L’errore in attacco dell’Iran porta al massimo vantaggio gli azzurri, 16-8. Sul 18-9 l’ingresso di Gabriele Laurenzano per Balaso, alla sua prima ufficiale in campo con l’Italia seniores in VNL. L’ace di Romanò vale il 20-9, set chiuso poi dagli azzurri col punteggio di 25-11.

Dichiarazioni

Ferdinando De Giorgi: “Era importante in queste due partite ottenere il massimo, cioè cercare di vincere appunto con il massimo punteggio, però è anche importante come abbiamo fatto, crescere un pochino rispetto alla prima. Oggi un pochino più di fluidità in alcuni aspetti c’è stata, a parte il primo set in cui L’Iran ha forzato un pò col servizio, noi abbiamo fatto qualche errore di troppo. Quando abbiamo sistemato la continuità al servizio abbiamo sfruttato bene tutte le nostre qualità tra il muro e la difesa e siamo riusciti un po’ a distanziare gli avversari.

Domani il Giappone che sta facendo veramente molto bene nonostante l’assenza di Ishikawa e Ran, che sono due giocatori molto importanti, ma chi li sta sostituendo sta giocando bene. Loro sono una squadra tecnicamente molto forte, domani sarà una partita intensa perché difendono tanto, insomma, giocano una buona pallavolo. Credo che sia anche l’ideale per noi incontrare un avversario che ci proporrà un po’ di difficoltà.

Devo mandare un grande augurio a mio papà Vituccio che saluto con grande affetto, ha compiuto 99 anni, è sempre stato un grande esempio, lo abbraccio con grande affetto e ci vedremo quando torneremo. Ora andremo in Canada, poi torniamo tra un pò, però insomma non mi invecchiare, mi raccomando, finchè non torno”.

Yuri Romanò: “Sapevamo che loro sarebbero pariti aggressivi e secondo me abbiamo retto bene all’inizio, siamo andati un attimo sotto ma siamo stati lì, ci siamo ripresi subito e poi abbiamo direzionato la partita bene. C’è stato anche un miglioramento rispetto a ieri perché poi nel terzo set siamo pariti subito forte e quindi questo è importante. Adesso cercheremo di migliorare durante le partite e domani sarà una partita da bella tosta.

Abbiamo guardato un po’ queste partite qua, il Giappone sta giocando molto bene, ma sappiamo come giocano loro, una squadra difficile da affrontare. C’è poco riposo, ma comunque questi tornei sono così, siamo abituati, quindi adesso cerchiamo di riposare il più possibile e poi domani subito testa al Giappone”.

Gabriele Laurenzano: “La vittoria di oggi è stata molto importante oggi. Nel primo set siamo partiti un pò male, abbiamo litigato un pò con la battuta, poi ci siamo ripresi, li abbiamo recuperati, e poi secondo e terzo set siamo andati come sappiamo giocare, sciolti, tranquilli.

Sì, il Giappone oggi ha giocato contro Cuba, ha fatto un 3-2 tirato. Noi per fortuna abbiamo fatto un 3-0 subito, in fretta, quindi noi saremmo più riposati rispetto a loro. Però domani sarà comunque una partita di altissimo livello, dato che il Giappone è bravissimo in difesa. Sicuramente sarà una partita di altissimo livello.

Oggi ho rivisto tutti i sacrifici che ho fatto per arrivare qui, questa maglia la devo ai miei genitori che mi hanno sempre supportato, è un sogno stare qui”.

Tabellino

Italia – Iran 3 – 0 (25-19, 25-18, 25-11)

Italia : Michieletto 13, Giannelli 7, Galassi 7, Lavia 9, Romanò 18, Russo 6, Balaso (L), Laurenzano (L). N.e. Recine, Sbertoli, Sanguinetti, Anzani, Bovolenta, Porro, All. De Giorgi .

Iran : Jelveh 5, Amin 6, Vadi 1, Mohammad 3, Nasri 4, Morteza 6, Hazrat (L), Poriya 0, Milad 4, Barbast 2, Javad 0. N.e. Moslehabadi, Salehi, Arman (L), All. Motta Paes .

Arbitri: Ortiz Hector (PUR), Caçador Anderson (BRA)
Durata set: 25, 23, 20.
Italia : 6 a, 16 bs, 13 mv, 17 et.
Iran : 3 a, 7 bs, 1 mv, 15 et.

Calendario (Orari italiani) e risultati della Week 1 divisa tra Pool 1 ad Antalya (Turchia) e Pool 2 a Rio de Janeiro (Brasile)

Week 1

Pool 1 (Antalya, Turchia)
Bulgaria – Francia 0-3 (21-25, 24-26, 14-25)
Turchia – Canada 1-3 (25-17, 23-25, 21-25, 21-25)
Olanda – Slovenia 2-3 (33-31, 22-25, 25-20, 21-25, 25-27)
USA – Polonia 0-3 (22-25, 15-25, 24-26)
Slovenia – Francia 3-1 (25-18, 25-22, 23-25, 25-21)
Canada – Polonia 1-3 (25-18, 20-25, 23-15, 21-25)
Turchia – Olanda 2-3 (25-19, 25-20, 18-25, 21-25, 9-15)
Bulgaria – Canada 0-3 (22-25, 28-30, 24-26)
Francia – USA 3-0 (25-22, 25-21, 25-21)
Olanda – Polonia 0-3 (28-30, 23-25, 18-25)
25.05 ore 13.00 Slovenia – Canada
25.05 ore 16.00 Turchia – Francia
25.05 ore 19.00 Bulgaria – USA
26.05 ore 13.00 Slovenia – Polonia
26.05 ore 16.00 Turchia – USA
26.05 ore 19.00 Bulgaria – Olanda

Pool 2 (Rio De Janeiro, Brasile)
Argentina – Giappone 1-3 (26-24, 22-25, 23-25, 19-25)
Cuba – Brasile 3-1 (25-23, 27-29, 25-21, 25-21)
Italia – Germania 3-0 (25-21, 25-18, 25-23)
Iran – Serbia 1-3 (25-27, 25-17, 19-25, 18-25)
Cuba – Germania 3-1 (26-24, 25-20, 18-25, 25-23)
Giappone – Serbia 3-0 (25-20, 25-16, 25-22)
Argentina – Brasile 2-3 (13-25, 25-20, 25-19, 23-25, 11-15)
Cuba – Giappone 2-3 (25-18, 22-25, 23-25, 25-19, 20-22)
Italia – Iran 3-0 (25-19, 25-18, 25-11)
25.05 ore 02.00 Serbia – Brasile
25.05 ore 19.00 Giappone – Italia
25.05 ore 22.30 Argentina – Germania
26.05 ore 02.00 Cuba – Iran
26.05 ore 15.00 Brasile – Italia
26.05 ore 19.00 Serbia – Germania
26.05 ore 22.30 Iran – Argentina