VNL Maschile, Italia – Turchia 3-1: cronaca e risultato finale

31 0

Gli Azzurri conquistano la vittoria con la Turchia e accedono ai Quarti con la Francia. Domani si sposteranno a Lodz per le Finals

LUBIANA – L’Italia chiude la Fase Preliminare di Volleyball Nations League con una vittoria per 3-1 (25-21, 24-26, 25-19, 25-21) sulla Turchia concludendo al terzo posto in classifica con un totale di 9 vittorie e 27 punti, situazione che proietta quindi gli azzurri ai Quarti di Finale di VNL, in programma il 27 e 28 giugno a Lodz, contro la Francia, sesta in classifica, già incontrata nella week 2 di VNL, gara persa al tie break dagli azzurri. Il quadro definitivo degli accoppiamenti dei Quarti di Finale, e il programma, saranno definiti in serata, al termine dell’ultima gara tra Serbia e Slovenia.

Nella gara di oggi con la Turchia è arrivata l’attesa reazione degli azzurri degli azzurri dopo la sconfitta di ieri con la Slovenia, best scorer Alessandro Bovolenta con 25 punti, e buona prova al servizio con 10 punti dai nove metri di squadra, tra i turchi Adis Lagumdzija miglior realizzatore con 20 punti personali.

In ottica Olimpiadi definite le 12 che prenderanno parte a Parigi 2024, insieme ai padroni di casa della Francia ci saranno Argentina, Brasile, Canada, Egitto, Germania, Giappone, Italia, Polonia, Serbia, Slovenia, USA. Al termine dell’ultima gara di questa sera si conoscerà il ranking finale e di conseguenza l’inserimento delle squadre nelle rispettive fasce per i sorteggi dei gironi che si terranno a Lodz (Polonia) mercoledì 26 giugno alle ore 18 (qui la diretta https://www.youtube.com/live/Xz_U3EzzP8o), durante le Finali della Volleyball Nations League.

Gli azzurri si trasferiranno domani con un volo da Lubiana a Varsavia per poi spostarsi a Lodz, sede delle Finals di VNL dal 27 al 30 giugno.

Cronaca della partita

De Giorgi manda in campo Sbertoli e Bovolenta in diagonale, Luca Porro e Bottolo schiacciatori, Sanguinetti e Mosca al centro e Laurenzano libero. L’ace su Porro vale il 2-1 a favore della Turchia, lo stesso schiacciatore azzurro pareggia giocando con le mani del muro avversario, il muro di Mosca porta avanti l’Italia 3-2. L’Italia prova a staccarsi portandosi sul 7-3., il muro di Lagumdzija su Bottolo accorcia a due i punti di vantaggio degli azzurri 7-5. Due attacchi vincenti di Bovolenta, Italia avanti 9-5. L’Italia mantiene il vantaggio, 11-7, la diagonale di Porro vale il 12-8. Il muro di Bovolenta porta l’Italia sul 14-10. Un errore in attacco di Porro accorcia le distanze, Italia avanti 19-17, ancora Mosca a Muro efficace, suo il punto del 21-17. La prima palla set tra le mani degli azzurri arriva sul 24-17 con un attacco vincente di Bovolenta. L’Italia porta a casa il primo parziale col punteggio di 25-21 con un errore al servizio della Turchia.

Nel secondo set De Giorgi conferma il 6+1 del primo. L’ace della Turchia vale il 6-3, l’Italia deve rincorrere in questa prima parte di set. L’attacco di Bovolenta porta gli azzurri ad un punto dalla Turchia 8-7. L’Italia trova la parità con un attacco di Bottolo 10-10, Turchia nuovamente in vantaggio, l’ace di Lagumdzija vale il 13-11. Una grande azione corale, con una difesa di Bottolo e l’attacco vincente di Porro alla fine, pareggia nuovamente i conti 14-14, parità ritrovata dagli azzurri sul 19-19. Dentro Falaschi e Gironi per Sbertoli e Bovolenta. Finale di un set equilibrato, con la Turchia avanti e l’Italia sempre in scia 22-22. Il turno al servizio di Gironi porta l’Italia alla prima palla set, suo l’ace del 24-22, la Turchia ribalta la situazione portandosi sul 25-24 e conquistando il secondo set 26-24.

Nel terzo set fiducia al 6+1 dei due precedenti. Bovolenta mette a terra il pallone del 2-2. La Turchia prota a portarsi avanti, azzurri in parità sul 6-6 e subito in vantaggio 8-6. Il fallo in attacco di Lagumdzija vale il 10-8 per l’Italia. Bedirhan firma l’ace del 10-10. Fase di set punto a punto, Italia avanti di una lunghezza 15-14. Recine, subentrato in campo per Porro, firma il muro del 20-14, bravo a rigiocare una palla permettendo a Sbertoli di servire Bovolenta per il 21-14. Il punto del 23-18 porta la firma di Bottolo, Italia vivina alla conquista del secondo set, chius sul 25-19 finale da un errore in attacco della Turchia.

Nel quarto set Recine in campo dall’inizio per Porro, questa la novità rispetto ai precedenti. La Turchia prova a condurre nella parte iniziale del set, 4-3 mantenendo il vantaggio sul 7-5. L’Italia prova a ridurre il distacco dalla Turchia 10-9. L’ace di Sbertoli pareggia i conti 13-13, la ricezione lunga della Turchia permette Bovolenta di chiudere il punto del 14-13 a favore dell’Italia che cerca di allungare sulla Turchia 16-13, l’ace di Recine porta sul 18-14. L’ace di Bottolo per il 22-17 conferma la buona prova al servizio degli azzurri di oggi, ancora Bottolo firma il 23-19 in attacco da seconda linea. L’Italia chiude il set sul 25-21 e conquista la vittoria numero 9 di questa VNL chiudendo al terzo posto con 27 punti.

Dichiarazioni a fine partita

Fefè De Giorgi: “Non era facile oggi con la Turchia, non ci sono squadre che regalano. Oggi volevamo fare un passettino in avanti in questo percorso, un pò come tutti i percorsi, hanno dei momenti. I ragazzi hanno messo la voglia di fare bene e ce l’avevano, però la lucidità è un pochino mancata. Il nostro obiettivo è di aggiungere un mattoncino, di stare compatti, di cercare di esprimere la migliore pallavolo che potevamo e credo che i ragazzi siano stati bravi a rimanere sempre attaccati anche dopo aver perso quel set ai vantaggi con due ace subiti e siamo ripartiti immediatamente.

L’idea del piano principale era quella appunto di cercare nelle prime due settimane di raggiungere e mettere al sicuro la qualificazione per poter poi programmare con alcuni atleti una preparazione, un riposo sull’Olimpiade e poter coinvolgere tutti gli altri giocatori. Come ho detto, abbiamo iniziato tutti e 30 assieme e credo che anche avere l’opportunità nell’anno olimpico di poter far fare questo tipo di esperienza ad alcuni giocatori, che chiaramente ne hanno poca, sia una cosa importante. E’ un investimento anche per quello che poi è il futuro immediato, per alcune scelte che dovrò fare per le Olimpiadi, ma anche un investimento per il futuro.

La prospettiva è quella di andare a giocarcela in Polonia, incontriamo la Francia, la conosciamo, sappiamo che comunque avremmo incontrato una squadra forte e vogliamo fare sicuramente meglio di quello che abbiamo fatto in questo turno con alcune squadre forti, quindi adesso riposiamo, recuperiamo e mettiamo tutta la nostra, non solo volontà, ma anche capacità di giocarci un Quarto di Finale. È una partita secca, quindi bisogna andare spavaldi.

Stavamo giocando mentre è arrivato l’oro delle ragazze in VNL, ci tengo a fare grandi complimenti a tutte le ragazze, a Julio e a tutto lo staff. Credo che sia un’inezione di fiducia importante, mantenere alto quello che è il nostro tricolore in una manifestazione importante, lunga e bisogna metterci tanto, quindi veramente grandi complimenti da parte nostra”.

Alessandro Bovolenta: “Oggi era importantissimo reagire dopo la sconfitta di ieri contro la Slovenia, lo abbiamo fatto bene, siamo molto contenti ed era importantissimo. Era anche importante per capire un attimo come siamo arrivati, come stiamo arrivando alle Finals, perciò abbiamo chiuso bene e siamo molto contenti. Da maggio siamo in giro, tracciamo un bilancio di questa fase preliminare di squadra e tua personale. Abbiamo voglia di dimostrare, di vincere, quindi la mentalità è questa”.

Francesco Recine: “Non è stata facile oggi con la Turchia, ci serviva vincere anche per l’umore, dopo la partita di ieri che abbiamo giocato male. Adesso è finito questo ciclo, iniziano le Finals, sempre contro la Francia, quindi sarà tosta. Sono stato dalla prima settimana col gruppo, è stata lunga devo dire. Ho fatto tutti i viaggi, è stancante viaggiare di continuo e ormai sono due mesi che siamo in giro. E’ finita comunque una bella esperienza perché giochi in giro per il mondo, vedi gente diversa sempre, è sempre bello questo aspetto. Adesso abbiamo usato queste esperienze per noi e continuiamo a giocare. Andiamo avanti carichi perché ora non abbiamo nulla da perdere. Giocheremo sfrontati, soprattutto contro la Francia”.

Tabellino:

Italia – Turchia 3 – 1 (25-21, 24-26, 25-19, 25-21)

Italia: Sbertoli 3, Sanguinetti 5, Bottolo 15, Bovolenta 25, Mosca 8, Porro L. 12, Laurenzano (L), Recine 5, Falaschi 0, Gironi 3, Caneschi 1. N.e. Cortesia, Gardini, Gaggini (L). All. De Giorgi.

Turchia: Matić 7, Efe M. 16, A. Lagumdzija 20, Yenipazar 4, Efe B. 3, Bedirhan 9, Hatipoglu (L), M. Lagumdzija 4, Yiğit Hamza 0. N.e. Gürbüz, Bostan, Güneş, Aydin, Volkan (L), All. Cedric Enard.

Arbitri: Mokry Juraj (SVK), Simonovic Vladimir (SUI)
Durata set: 24 , 28 , 25 , 25.
Italia: 10 a, 16 bs, 7 mv, 24 et.
Turchia: 9 a, 12 bs, 6 mv, 22 et.

Tutte le gare della week 3 tra Lubiana e Manila

Week 3

Pool 5 (Ljubljana, Slovenia)
Bulgaria – Turchia 3-1 (27-25, 25-20, 12-25, 25-22)
Slovenia – Argentina 3-0 (25-23, 25-2, 29-27)
Cuba – Serbia 2-3 (25-22, 25-21, 16-25, 21-25, 12-15)
Italia – Polonia 0-3 (22-25, 21-25, 22-25)
Turchia – Argentina 0-3 (17-25, 18-25, 20-25)
Italia – Bulgaria 3-0 (27-25, 25-20, 25-21)
Cuba – Slovenia 2-3 (22-25, 25-20, 21-25, 31-29, 8-15)
Argentina – Polonia 0-3 (19-25, 18-25, 22-25)
Bulgaria – Cuba 0-3 (18-25, 20-25, 18-25)
Turchia – Serbia 1-3 (25-20, 19-25, 23-25, 21-25)
Bulgaria – Argentina 0-3 (22-25, 17-25, 20-25)
Serbia – Polonia 2-3 (21-25, 25-21, 18-25, 25-22, 11-15)
Italia – Slovenia 3-0 (19-25, 21-25, 19-25)
Cuba – Polonia 0-3 (17-25, 20-25, 20-25)
Italia – Turchia 3 – 1 (25-21, 24-26, 25-19, 25-21)
23.06 ore 20.30 Serbia – Slovenia

Pool 6 (Manila, Filippine)
Olanda – Brasile 1-3 (26-24, 23-25, 29-31, 20-25)
Canada – Giappone 3-2 (25-21, 20-25, 25-15, 20-25, 15-10)
Germania – Francia 3-1 (25-23, 25-27, 25-20, 25-23)
Iran – USA 3-2 (26-28, 25-23, 25-18, 26-28, 15-13)
Germania – Canada 0-3 (19-25, 18-25, 21-25)
Iran – Olanda 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 20-25, 15-10)
Brasile – USA 2-3 (21-25, 25-18, 21-25, 25-22, 9-15)
Iran – Francia 0-3 (21-25, 17-25, 20-25)
Canada – Brasile 3-0 (26-24, 25-19, 26-24)
Olanda – Giappone 0-3 (18-25, 19-25, 20-25)
Germania – USA 1-3 (23-25, 25-21, 24-26, 23-25)
Canada – Olanda 3-2 (21-25, 25-22, 28-26, 14-25, 15-9)
Francia – Giappone 2-3 (25-17, 25-19, 16-25, 23-25, 10-15)
Germania – Iran 3-0 (25-20, 25-23, 25-20)
Francia – Brasile 3-2 (25-23, 27-29, 13-25, 25-29, 18-16)
Giappone USA 3-0 (25-20, 25-23, 25-19)