Ballardini: «La Coppa Italia è una grande occasione»

QUI PEGLI. Punto primo: avere il tempo di allenare la squadra. Punto secondo: recuperare tutti i giocatori infortunati. Sono questi i due obiettivi primari di Davide Ballardini, che, alla vigilia della partita di Coppa Italia contro il Vicenza, ha incontrato i giornalisti a Villa Rostan: “Spero di poter allenare il Genoa una settimana intera, cosa che purtroppo non è stata ancora possibile, causa anticipi di Campionato e partite della Nazionale. Quando avremo a disposizione una settimana normale apriremo al pubblico gli allenamenti, cosicché tutti potranno osservare le caratteristiche che ho intenzione di far acquisire al Genoa, squadra che già adesso è molto competitiva”.

Il mister ha parlato della partita di domani: “La Coppa Italia è una buona occasione per tutta la rosa, ma soprattutto per i giocatori più giovani e per quelli che finora hanno giocato di meno”, ha affermato, facendo anche qualche nome: “Giocherà chi ne ha bisogno, ma c’é l’idea di utilizzare giocatori molto importanti per noi come Moretti, ma anche Jankovic e Palacio, che probabilmente giocherà dal primo minuto e sarà comunque nella lista dei convocati per domenica. Vediamo come si metterà la partita e poi c’é la possibilità di vederli in campo”.

Il tecnico rossoblu ha poi considerato la squadra avversaria: “Il Vicenza è una buona squadra, ultimamente si dispone in campo in modo diverso, utilizzando un 3-5-1-1, rispetto alle partite scorse, in cui utilizzava il 4-4-2. Incontreremo una squadra motivata che vorrà fare bella figura”. Tuttavia, anche il Genoa si presenterà a Marassi con grandi motivazioni: “C’é il desiderio di fare bene e di schierare una squadra che abbia rispetto della competizione, della squadra avversaria e della nostra gente”.

Ballardini si è soffermato sui giocatori che scenderanno in campo oggi: “Avendo tanti giocatori infortunati non abbiamo molte alternative, quindi la rosa non cambierà di molto. Non ci sarà Rossi per squalifica e vorrei che tirassero fiato coloro che hanno giocato molto in Campionato: qualcuno tra Milanetto, Rannocchia, Dainelli e Kaladze potrebbe rimanere a riposo e anche Toni, che finora ha giocato tutte le partite. Giocheranno invece Scarpi e Rafinha, mentre vorrei che Mesto e Criscito recuperassero per domenica, poiché ultimamente hanno accusato qualche piccolo fastidio”.

Ballardini ha anche commentato la speranza di Toni di arrivare il prima possibile ai 40 punti in Campionato: “Luca è un ragazzo molto intelligente e intelligenza significa anche sintesi: ha fotografato perfettamemente la situazione del Genoa”.

Il tecnico ha inoltre fatto il punto della situazione sugli infortuni: “Kharja sta abbastanza bene e si è allenato ieri, mentre Rudolf lo farà oggi perché ieri non si sentiva molto in forma. Entrambi sono giocatori da valutare. Veloso ha grandi mezzi a disposizione, ma arriva da un brutto infortunio alla caviglia e purtroppo non è ancora del tutto in forma. Per esserlo, infatti, bisogna innanzitutto stare bene e poi allenarsi e giocare”. A proposito di questo, Ballardini ha concluso con una riflessione: “Ci sono molti giocatori che s’infortunano facilmente e purtroppo devono stare fuori tanto tempo prima di rimettersi completamente. Succedeva anche a me quando giocavo”.

[Marco Oliveri – Fonte: www.pianetagenoa1893.net]