Prandelli: ”Tornare a Firenze? Mai dire mai”

Cesare Prandelli all’uscita da Palazzo Vecchio, dopo la presentazione dell’ultimo libro di Michela Lanza, si è fermato per qualche minuto a parlare di calcio con i cronisti presenti: “Alla Fiorentina non ho vinto nulla ma ho nel cuore i tifosi viola. Prima delle partite accendo sempre una sigaretta negli spogliatoi, ma per l’ansia, più che fumarla, me la mangio. In questo libro hanno parlato di me Gilardino e Mutu? Di Mutu non mi fido (ride,ndr).

Ha detto che sono uno dei primi cinque allenatori al mondo? E’ una bugia (ride ancora, ndr). I pre-partita più sentiti sono sempre quelli contro la Juventus a Firenze. Delle sfide contro i bianconeri ricorderò sempre quella del 2008, con la città in festa al ritorno da Torino dopo il 2-3. Sabato contro il Milan la Fiorentina ha giocato molto bene e se anche sabato prossimo giocherà così, farà risultato.

Il mio sogno a Firenze? Avrei voluto tanto vincere il terzo Scudetto a Firenze ma mai dire mai… La Fiorentina sabato ha disputato la migliore partita del campionato, D’Agostino è un giocatore che ho sempre stimato e lo tengo d’occhio per la stagione. Nel 2011 penserò più alla situazione familiare e sentimentale che è la cosa più importante della vita. Non so quando tornerò al Franchi, non prestissimo, ma vi dico ancora che il frutto della pace è sull’albero del silenzio, non voglio alimentare le polemiche. Sembra quasi che le belle cose che abbiamo fatto insieme non contino più.

Ho voluto bene ad Andrea che ci è stato più vicino. Mi piace ricordare le cose belle che abbiamo fatto insieme con la proprietà e con Corvino, preferisco mantenere il ricordo bello di tutte quelle cose. Sabato sera sarà uno spettacolo per tutti perchè sia la Fiorentina che la Juventus sono squadre in forma. Il razzismo nel calcio? Se dovessero ripetersi episodi come quello ai danni di Balotelli in occasione dell’ultima amichevole disputata dall’Italia, daremo un segnale forte. L’Inter sta pagando tutti gli infortunati ha vinto tanto e non merita di essere allontanato”.

[Chiara Baglioni – Fonte: www.violanews.com]