Ballardini, 100 giorni in rossoblu: “Ce ne sono altri 100 da fare bene”

Il tecnico, che ha tenuto una lezione ai giornalisti ha commentato così i suoi primi giorni sulla panchina rossoblu. Ha poi parlato della sfida contro l’Inter, del gruppo e di cosa ancora manca alla sua squadra

Ballardini, 100 giorni in rossoblu: "Ce ne sono altri 100 da fare bene"

GENOVA – Davide Ballardini, allenatore del Genoa, è intervenuto oggi, in qualità di relatore, a un serminario per giornalisti tenutosi presso la Casa delle Federazioni del Coni a Genova. Al termine ha parlato alla stampa. Il tecnico ha subito commentato suoi primi 100 giorni sulla panchina rossoblu: “Sono contento ma ci sono altri 100 giorni da fare e vanno fatti altrettanto bene”.

Poi il discorso si è spostato sull’Inter, la prossima avversaria. Ballardini ha dichiarato che è squadra dai giocatori straordinari ma che i suoi ragazzi stanno bene e cercheranno di metterla in difficoltà. Anche se consapevoli che non sarà facile.

Del gruppo ha ribadito un concetto già espresso più volte nel corso delle ultime conferenze stampa: “É piacevole avere un rapporto coi ragazzi, allenarli.  E queste sono le basi per poter fare un buon lavoro e per ottenere risultati“.

Il dovere di attaccare ancora di più

E per finire due parole sul punto debole del Genoa di oggi: l’ attacco. Nelle due ultime partite si è scoperto un Laxalt goleador. L’allenatore pensa però che il Genoa abbia il dovere di creare ancora di più. Di attaccare con più giocatori. Domenica hanno avuto occasioni un po’ tutti: Laxalt, Pandev, Galabinov e Lapadula. “La voglia di creare di più, però, deve essere una costante”, sono state le sue parole.