Bari: Angelozzi e la grana cessioni

A Ridanna, nella tarda serata di ieri, è atterrato il presidente biancorosso Vincenzo Matarrese. Una visita programmata e non certamente di cortesia. In agenda, infatti, un lungo faccia a faccia con il diesse Angelozzi per fare il punto della situazione e per definire, finalmente, le cessioni in casa Bari.

La squadra di mister Ventura, dopo gli innesti importanti consumati sin’ora, ha bisogno di una bella svoltita. I papabili addii, quelli dei vari Langella, Statella, Galasso, De Vezze ed Allegretti, giocatori messi oramai da parte dalle idee tattiche dell’allenatore biancorosso.

Non è facile, però, trovare la giusta collocazione a questi giocatori. I corteggiatori ci sono, ma a mancare è la concreta volontà dei corteggiati a partire e, soprattutto, ad accettare le condizioni contrattuali a loro prospettate dalle società interessate. Qualcuno non accetta declassamenti di spitendio, qualcun’altro durante mini di contratto. Questo, inevitabilmente, non favorisce il lavoro di Guido Angelozzi, che si dice quasi preoccupato per la situazione.

Intanto, sembra arrivata a buon punto la trattativa con il Grosseto per ciò che concerne il futuro prossimo di Riccardo Allegretti e Giuseppe Statella. L’accordo tra le società è stato raggiunto: Allegretti a titolo definitivo con contratto di due anni mentre Statella solamente in prestito. Lunedì è previsto un incontro tra le due squadre per mettere nero su bianco gli ultimi punti per poi arrivare alla firma dei due giocatori.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]