Bari: un futuro sempre più incerto

144

Che fine ha fatto la Meleam? Dopo il siparietto poco edificante della scorsa settimana, allorquando l’Amministrato Delegato della società specializzata nella sicurezza sul lavoro e sulla certificazione aziendale aveva dichiarato, ai quattro venti, di essere in possesso del fatidico patto di riservatezza firmato dalla società biancorossa, e dopo la smentita, categorica e quasi scocciata, dell’As Bari in merito a questa qualsiasi trattativa in essere con il gruppo con sede a Bitonto, dalle parti di via Torrebella, e di Bitonto, è tornato a regnare il silenzio.

Bene, anzi no. Innanzittutto perchè, francamente, incominciano a sfiancare (e a stancare…) queste continue apparizioni di possibili acquirenti che, per un motivo o per l’altro, si dileguano nel nulla dopo poche ore, al massimo giorni. Poi, perchè a Bari si ha davvero bisogno (mai come in questo momento) di nuovi investitori, di una nuova proprietà. A breve ci saranno nuove ed onerose scadenze, che il sodalizio barese, capitanato dal Dott. Claudio Garzelli, non è proprio nelle condizioni di poter onorare. E non ci si aspetti l’aiuto del padrone, rintanato nelle proprie stanze e assolutamente lontano da tutto ciò che riguarda la vita, sportiva e finanziaria, di quella che è stata, per tantissimi anni, la sua creatura.

Poi, come spesso accade in queste occasioni, si fanno avanti quelli dell’Amministrazione Comunale, disposti ad aiutare il povero galletto. E come? Trovando nuovi imprenditori, e facendosi quasi garanti della situzione finanziare del club biancorosso. Parole, solo parole. Anche perchè, per sostenere tale iniziativa, c’è bisogno, come detto ieri dall’Assessore allo Sport Elio Sannicandro, anche e soprattutto della volontà dei Matarrese, che in qualche modo devono prendere in mano una situzione che, invece, hanno completamente perso di vista, nemmeno non fossero più loro i titolari del pacchetto di maggiornanza dell’As Bari Spa.

Come finirà? Difficile dirlo, ma la speranza è che, primo o poi (speriamo prima…) tutto questo finisca una volta per tutte, per il bene di tutti, soprattutto dei tifosi e della squadra, vere vittime di questa brutta, e ultra decennale, commedia.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]

Articoli correlati