Baroni: “Questa squadra deve ritrovarsi ma oggi si son viste cose importanti”

logo-pescaraPunto d’oro per il Pescara, uscito indenne dall’assedio del Bari al San Nicola. Al termine della gara, terminata 1-1 grazie alle reti di Memushaj e De Luca, è intervenuto in sala stampa il tecnico degli abruzzesi, Marco Baroni. L’allenatore, intercettato dai nostri microfoni di Tuttobari, ha così commentato positivamente l’atteggiamento della sua squadra, reduce dalla debacle interna con il Carpi: “Più che del risultato mi interessava lo spirito con cui affrontavamo il Bari dopo quel che è successo col Carpi. Non siamo questi, possiamo migliorare dal punto di vista del gioco. Questa squadra deve ancora ritrovarsi ma già oggi si son viste cose importanti. Oggi volevo dare un messaggio alla squadra: in un test molto difficile ho schierato alcuni giovani per creare anche una certa compattezza. Contento per Memushaj che ne ha passate tante nell’ultimo periodo, tra cui un brutto infortunio. L’ho schierato e si è dimostrato l’emblema dello spirito con cui abbiamo incarnato questa partita. C’era qualche acciaccato come Sowe, Selasi e Nielsen ma non ci ho badato tanto. Li ho scelti perché ero sicuro che avessero dato grandi risposte e così è stato. Contento per Aldegani. L’ho voluto fortemente io a Pescara e si è dimostrato all’altezza della situazione”.

Infine l’ex tecnico del Lanciano si è espresso sulle qualità del Bari, rispondendo duramente alle parole nel post partita del collega biancorosso Devis Mangia riguardo il difensivismo estremo adottato dagli adriatici per tutti i 90 minuti di gioco: “Il Bari è una squadra forte, era un test importante per noi in uno stadio gremito. Voglio che Bari sia un punto di partenza per la mia squadra. Mangia ha detto che questo non è calcio? Queste dichiarazioni non mi sorprendono, Mangia fa sempre così: giudica sempre gli altri ma non la sua squadra”.

[Gianluca Sasso – Fonte: www.tuttobari.com]