Bologna, Sabatini: “Porcedda ha un’altra trattativa, io sono a disposizione”

Claudio Sabatini è intervenuto ai microfoni di SKY subito dopo la trattativa saltata tra la newco di Giovanni Consorte e Sergio Porcedda. “Che sia saltata la trattativa non è una buona notizia perchè l’ingresso del Dottor Zanetti era sicuramente un grande valore aggiunto per tutto il mondo dello sport.  Mi auguro che le parti possano di nuovo conciliarsi perchè essendo una trattativa non è successo niente di incredibile. Da quello che mi risulta, dopo telefonata a Porcedda, non si sono messi d’accordo sul denaro, per il resto Porcedda in questo momento sta andando in una importante città per l’ennesima trattativa e mi ha detto che domani si farà vivo con me. Non posso dire di chi si tratta. Io sono a disposizione. Sono stupito che non si siano messi d’accordo sui soldi perchè credo fosse una opportunità per tutti, ma ovviamente quando si parla di denaro è facile farlo con quello degli altri.

Questa è una trattativa un pò atipica, i proprietari devono versare del denaro ai nuovi acquirenti. In questo momento il nuovo gruppo capitanato dal signor Zanetti per ripianare l’importante debito che ha il Bologna calcio chiedono agli attuali proprietari una cifra. In questo momento si vocifera, perchè ormai purtroppo è tutto pubblico e non è sicuramente un bel vedere, che Porcedda si sia fatto un bonifico da tre milioni e da quello che dice il Dottor Consorte gliene chiederebbe sei. Per fare una cronostoria esatta i signori Menarini, ex proprietari, forse, del Bologna calcio devono spiegare perchè hanno venduto a zero euro con una cambiale non saldata la società, la squadra della nostra città a un signore sconosciuto di Cagliari. Se avessero detto che cedevano il Bologna a zero euro probabilmente anche in città ce l’avremmo fatta. Si vocifera che la famiglia Menarini dovrebbe rimpinguare le casse con sei milioni di euro e tre milioni di Porcedda”.

[Zero Cinquantuno – Fonte: www.zerocinquantuno.it]