Cagliari, El Kabir: possibile ritorno in Svezia a giugno

82

L’esperienza di Moestafa El Kabir a Cagliari potrebbe chiudersi a fine stagione. L’attaccante marocchino non ha trovato fortuna a Cagliari, nonostante l’inizio sorprendente con tanto di gol vittoria siglato all’Olimpico di Roma. La sua è stata una stagione caratterizzata dai tanti infortuni e da qualche atteggiamento al di sopra delle righe. Ultimo dei quali, l’espulsione con conseguente squalifica di 5 giornate rimediata in un incontro del campionato Primavera, nel quale era stato dirottato un po’ per ritrovare la condizione e un po’, per stessa ammissione del giocatore, per essere stato definitivamente accantonato da Ficcadenti.

Per El Kabir dunque è sempre più probabile un ritorno in Svezia. Contattato da eurosport.se, lo stesso direttore sportivo del Mjällby AIF si è espresso in questi termini sul futuro dell’attaccante. “Sono al corrente di quanto successo a El Kabir in Italia, con la squalifica di 5 giornate rimediata, ma negli ultimi tempi non abbiamo avuto contatti con la società rossoblù. Il Cagliari ha tempo fino al 31 maggio per esercitare l’opzione di acquisto”, ha precisato Jorgen Martinsson. “Se il Cagliari non dovesse riscattarlo, diventerebbe nuovamente un nostro giocatore. A quel punto si aprirebbero diversi scenari: potrebbe giocare nuovamente per noi, oppure potremmo trovare una nuova soluzione per lui. E’ un giocatore fantastico e sarebbe un grande acquisto per il Mjällby, ma dovremo vedere anche ciò che vuole lui”, ha concluso il direttore sportivo svedese, facendo presagire un ritorno in patria dell’attuale numero 10 del Cagliari. Un ritorno che potrebbe rappresentare solo un passaggio transitorio, dato che sul giocatore sono ancora vive le attenzioni di club europei e in particolare italiani, primi tra tutti il Torino, che l’aveva richiesto al Cagliari a gennaio, e il Parma.

[Niccolò Schirru –

Articoli correlati