Cagliari-Roma: non disputata per motivi di ordine pubblico

Doveva essere la seconda sfida della storia tra Cagliari e Roma a giocarsi a porte chiuse, si è trasformata nella seconda volta in cui il confronto con i giallorossi non viene disputato per motivi di ordine pubblico. Stagione 2007-2008: l’11 novembre 2007 Roma-Cagliari è in programma come posticipo notturno della domenica di A. All’ora di pranzo, però, un tifoso della Lazio, Gabriele Sandri, viene ucciso da un proiettile partito dalla pistola dell’agente di polizia Luigi Spaccarotella.

Inter-Lazio delle ore 15 viene rinviata, mentre il resto della giornata si svolge regolarmente, con forti polemiche e contestazioni. Nulla in confronto alla notte d’inferno che si scatena prima del fischio d’inizio di Roma-Cagliari. La città eterna viene messa a ferro e fuoco da ultras e teppisti sin dal pomeriggio, consigliando di non far disputare la gara.

Che verrà recuperata il 5 dicembre 2008, con netta vittoria romanista per 2-0, grazie alla doppietta di Taddei. Un Cagliari allo sbando, che di lì a poco saluterà Nedo Sonetti (un solo punto, con 15 gol subiti e 2 fatti, durante la sua gestione) per abbracciare Davide Ballardini. Cominciando, a partire dalla memorabile vittoria contro il Napoli, la clamorosa cavalcata che portò a un’insperata salvezza.

[Fabio Frongia – Fonte: www.tuttocagliari.net]