Calcio Italiano nella bufera: 16 società deferite

365
figc
Calcio Italiano nella bufera: 16 società deferite

É scoppiata una nuova bomba che potrebbe sconvolgere il calcio italiano e in teoria rivoluzionare classifiche e composizione delle categorie. In relazione a quanto è stato trasmesso alla Procura Federale dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, è stato deciso il deferimento di ben 16 società calcistiche italiane, e precisamente:

1) INTER, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Riccardo Ghelfi
2) JUVENTUS, per responsabilità in relazione ad addebiti contestati a Jean Claude Blanc e Alessio Secco
3) NAPOLI, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a De Laurentiis,Pierpaolo Marino e Andrea Chiavelli
4) PALERMO, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Pietro Lo Monaco
5) CHIEVO VERONA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Giovanni Sartori
6) LAZIO, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Marco Moschini
7) GENOA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Alessandro Zarbano
8) PESCARA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Antonio Sebastiani
9) CATANIA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Pietro Lo Monaco e Sergio Gasparin
10) CESENA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Igor Campedelli
11) TERNANA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Francesco Zadotti
12) VICENZA, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Dario e Sergio Cassingena
13) LIVORNO, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati ad Aldo Spinelli
14) PORTOGRUARO, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Giammario Specchia
15) GROSSETO, per responsabilità diretta in relazione ad addebiti contestati a Luciano Cafaro
16) REGGINA, per responsabilità diretta in ordine a condotte poste in essere da Pasquale Foti).

Le società deferite rischiano anche penalizzazioni in punti se riconosciute colpevoli di lesione ai regolamenti sportivi. La notizia è scoppiata come una bomba nel mondo del calcio e si attendono gli sviluppi