Calciomercato: le “Big” si muovono, le altre no…

Tanto fumo e poco arrosto, almeno per le più “piccole”. Dello scacchiere della nuova Serie A soltanto Juventus e Roma hanno già piazzato i primi colpi di mercato, poi il nulla. Tante, forse troppe indiscrezioni e trattative: poche invece le ufficializzazioni. Bisogna ricordare comunque che il mercato aprirà ufficialmenta soltanto domani mattina e che sarà possibile effettuare acquisti entro e non oltre il 31 Agosto. Tra i colpi più importanti di questo mercato spicca sicuramente l’acquisto della Juventus di Jorge Martinez dal Catania. La Juventus è la squadra che ha operato maggiormente sul mercato, acquistando tra l’altro anche Bonucci dal Bari, Pepe dall’Udinese e Storari dal Milan.

Il secondo colpo di mercato estivo lo piazza anche la Roma con l’acquisto di Adriano dal Flamengo e Simplicio dal Palermo. Si muove bene anche la Fiorentina di Sinisa Mihajlovic che acquista l’ottimo regista D’Agostino dall’Udinese. Le due milanesi operano con cautela: il Milan si assicura le prestazioni del portiere Amelia ed ingaggia l’esperto difensore Yepes; l’inter invece preferisce puntare sul promettente Coutinho dal Vasco de Gama. Gli acquisti ufficiali delle altre squadre provengono in gran parte dalla risoluzione delle comproprietà: il Catania acquista Potenza e Marchese, al Napoli ritorna Bucchi, al Genoa Meggiorini ed all’Udinese Motta. Il Brescia è la squadra che non ha perfezionato alcun acquisto ufficiale, risoluzione di comproprietà incluse. Tra le squadre che potrebbero insidiare il Catania nelle zone medie della classifica soltanto il Genoa vanta dell’acquisto di Diego Angelo dal Naval.

E’ un mercato che stenta a decollare, forse per la pochezza delle risorse economiche o per la troppa attenzione verso il mondiale che sta mettendo in luce alcuni ottimi giocatori, tra i quali il messicano Barrera, inseguito dalla Lazio e dal Catania. Tuttavia il Catania non ha bisogno di operare con tanta fretta sul mercato ma dovrà confermare tutti i suoi giocatori più importanti. Tenere gran parte della rosa sarebbe già un vantaggio. Occorre rinforzare maggiormente i reparti più deboli e rendere il Catania ancora più competitivo ed ancora più forte. L’ingresso di 4 pedine che possano alzare la qualità della squadra sono assolutamente importanti. Il mercato tuttavia aprirà i battenti soltanto domani e sicuramente la prossima settimana sarà decisiva per le squadre che non hanno ancora concretizzato alcuna trattativa ufficiale.

[Roberto Finocchiaro – Fonte: www.mondocatania.com]