Coppa Italia, Catania–Akragas 2-0: cronaca e commenti post partita

Successo degli etnei nella prima gara ufficiale della stagione

Coppa Italia, Catania–Akragas 2-0CATANIA – Catania in campo con delle novità rispetto al passato, Calil rifinitore dietro le punte Russotto e Paolucci, a centrocampo Da Silva, Fiorito e Scoppa.

Partita difficile nel primo tempo per i rossazzurri, l’Akragas padrona del campo per diversi minuti e squadra etnea imballata soprattutto tatticamente. Nel secondo tempo la squadra di casa entra con uno spirito diverso in campo. La 52’ Calil sfrutta benissimo una ripartenza e insacca con un bel tiro a giro che supera il portiere ospite. Akragas che non ci sta e Pisseri è chiamato in più circostanze a salvare il vantaggio rossazzurro. Al 79’ i rossoblù raddoppiano con il calcio di rigore trasformato da Paolucci. Catania che passa il turno di Coppa Italia grazia a questa vittoria e al pareggio della scorsa settimana con il Siracusa.

Rigoli

“É un Catania in crescita rispetto alla gara contro il Siracusa, dobbiamo sicuramente migliorare diverse cose. I giocatori che sono qui a Catania sono stati scelti uno per uno dalla società e hanno delle caratteristiche tecniche particolari. Sono giocatori di grandi valori e spessore dove io posso variare anche tatticamente durante la partita. I miei giocatori hanno fatto il massimo perché ci sono giocatori arrivati da poco, rispetto alla tabella di marcia della preparazione siamo molto avanti e contenti. Adesso pensiamo al campionato, ma prima godiamoci questa vittoria e riprendiamo martedì gli allenamenti”.

Calil

“Sono contento per il goal, abbiamo fatto una partita dove abbiamo sofferto e non abbiamo avuto grandi occasioni ma questa vittoria ci da morale e serenità. Io sono un giocatore importante in questa rosa. Abbiamo dimenticato lo scorso campionato e adesso abbiamo una rosa diversa e una società diversa. Questo è un gruppo che può dare tanto. Ho fatto l’attacante, la mezz’ala e il rifinitore in questo pre campionato a me interessa tanto fare bene per questa squadra”.

Bastrini

“Nel primo tempo abbiamo avuto noi le stesse loro occasioni. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio noi e abbiamo vinto. Adesso sto bene fisicamente. Cerchiamo in campo di stare più alti noi difensori perché hanno creato diverse azioni d’attacco, dobbiamo lavorare tanto sui meccanismi”.

A cura di Giuseppe Puglisi – Mondo Catania