Catania-Bari: la presentazione, tre punti d’obbligo

LA SITUAZIONE ATTUALE

Catania: la squadra di Giampaolo è alla ricerca dei tre punti ed il Bari sembra l’avversario giusto per poterli ottenere. Rossazzurri ampiamente favoriti sulla carta, vuoi per le qualità tecniche etnee notevolmente superiori, vuoi per l’ultima posizione in classifica dei biancorossi o vuoi per le numerose assenze che i pugliesi devono sostenere. Il Catania è reduce dalla sconfitta per 3-1 nel derby al Renzo Barbera: gara ben giocata, sfortunata ma condizionata pure dagli errori, gravi, in fase difensiva. Bene Lopez che manca ancora di quel pizzico di concretezza affinché diventi determinante. Giampaolo ha deciso di far lavorare in serenità la squadra, chiudendo le porte del quartier generale di Massannunziata fino a giovedì, giorno della partitella, disputata contro la Primavera, vinta per 5-0: in mostra Antenucci, autore di una doppietta; in rete anche Ricchiuti, Barrientos e Morimoto.

Bari: situazione critica in terra pugliese. Dopo la vittoria d’esordio contro la Juventus, la squadra di mister Ventura ha attraversato un brutto momento la cui uscita sembra ancora lontana. Nelle ultime sette giornate i biancorossi hanno ottenuto un solo punto contro il Chievo e ben sei sconfitte. Fanalino di coda a quota otto, il Bari sembra aver perso: due le espulsioni rimediate nell’ultimo match, quello contro il Parma, che hanno costretto i pugliesi a giocare in nove contro undici, uscendo poi sconfitti dal campo con il punteggio di 1-0. Squadra decimata, classifica falcidiata, Ventura a rischio esonero; meno adesso che Donadoni è approdato sulla panchina del Cagliari. Il direttore sportivo Angelozzi, ex Catania, esclude la possibilità di esonero per il tecnico, almeno secondo quanto dichiarato, prepara già i movimenti per il mercato di Gennaio.

PROBABILI FORMAZIONI

Catania: Molto dipenderà dal modulo che Giampaolo vorrà utilizzare. Il tecnico di origini svizzere dovrà scegliere se optare per il consueto 4-1-4-1 o se riproporre il 4-4-2 visto nella gara contro l’Udinese di una settimana fa. Nonostante sia tornato a correre, Capuano non sarà del match così come Spolli, Pesce, Bellusci, Carboni ed Augustyn. Possibile il rientro di Alvarez in squadra al posto di Marchese, conferme per Potenze e Terlizzi. Nessuno squalificato tra le file rossazzurre, nessun diffidato.

Catania (4-4-2): Andujar; Potenza, Silvestre, Terlizzi, Alvarez; Izco, Biagianti, Ledesma, Mascara; Antenucci, Lopez.

Bari: Se il Catania soffre in fase difensiva, i pugliesi sono sicuramente messi peggio su tutti i fronti. Sono ben otto gli indisponibili in casa Bari sul quale Ventura non potrà contare per la trasferta in Sicilia. Dovranno scontare un turno di squalifica Almiron, Masiello e Donati mentre alla già lunga lista di infortunati pugliesi si è aggiunto negli ultimi giorni pure Barreto che ne avrà per circa un mese. Stop dell’ultimo minuto è quello di Kutuzov che non si è allenato con la squadra: possibile per quanto non sicuro il suo rientro per la gara di domenica.

Bari (4-4-2): Gillet; Belmonte, Raggi, Rossi, Parisi; Alvarez, Pulzetti, Gazzi, D’Alessandro; Kutuzov, Caputo.

UOMINI CHIAVE

Alvarez: Dopo tanta panchina, avrà l’opportunità per guadagnarsi una meritata maglia da titolare.

Antenucci: dovrà convincere Giampaolo che il 4-4-2 è il modulo giusto per questa squadra. Se così non sarà, il numero delle sue gare giocate scenderà sempre più.

D’Alessandro: Giovane esordiente, alla prima in serie A. Per lui tanta voglia di mettersi in mostra.

Kutuzov: alle prese con gli infortuni, è l’unico giocatore di esperienza a poter dare peso all’attacco pugliese.

[Fabio Alibrio – Fonte: www.mondocatania.com]