Catania: non buttiamo giù nessuno

Pro – A differenza della scorsa settimana la voce PRO la mettiamo, eccome!!. Prestazione non esaltante, ma rassicurante della compagine rossoazzura, che ritrova un buon equilibrio difensivo e una scioltezza in avanti. Ottima la prestazione soprattutto del centrocampo, con Carboni, Ledesma, Gomez e Pesce sugli scudi. Ottima anche la partita di un rispolverato Ricchiuti, giocatore cui si può fare sempre affidamento nei momenti difficili. Maxi Lopez non ha giocato la migliore partita della sua carriera, ma ha segnato il gol decisivo. Niente di più gli si chiedeva: missione compiuta. Nota di merito anche per Bellusci: a tratti è sembrato ricordare un giovane Alessandro Nesta. Che sia di buon augurio per lui? La squadra di Giampaolo regala un Natale sereno ai tifosi catanesi, con tanto di speranza di vedere, al rientro, una squadra che abbia le carte in regola per contrastare squadroni del calibro di Inter e Roma. Crisi passata, quindi? Meglio dire, piuttosto, ossigeno che fan ben sperare.

Contro – Per far da contrasto alla scialba prestazione della settimana scorsa avremmo preferito lasciare la voce CONTRO in bianco. Ma, purtroppo, qual cosina da rivedere c’è ancora. Evitare la sofferenza del finale di gara sarebbe stata una cosa ottima, magari concretizzando meglio le diverse occasioni capitate sui piedi degli attaccanti catanesi. Non benissimo i cambi: sia Llama che Izco (Del Vecchio non lo consideriamo perché ha avuto pochi minuti di gioco) fanno “rimpiangere” gli stremati Pesce e Ricchiuti. Nel complesso, però, la squadra non demerita. Infine, una nota di “demerito” per la società: come si è fatto a dire che Baiocco era un giocatore finito già due anni fa? Lasciamo a voi le riflessioni del caso…

Su – Concedeteci di mettere SU due persone: Bellusci e Carboni. Se il Catania regge gli attacchi dei vari Diamanti, Eder, Possanzini e via dicendo, lo deve solo al ritrovato difensorino ex Ascoli e al “vichingo”. Bellusci sforna, probabilmente, la sua più importante prestazione da quando è approdato in Sicilia: in coppia con Silvestre (chissà perché, tutti quelli che fanno coppia con lui finiscono nella rubrica SU, complimenti Matias!!) forma una vera e propria muraglia, raramente perforata. Carboni, invece, riscatta a pieno la prova fornita contro il Cagliari, diventando perfino il migliore in campo (Sky ha dato l’ambito premio di uomo-match a Maxi Lopez, ma il vichingo avrebbe meritato una nota di merito). Corre su tutti i palloni, lotta come un forsennato. Ricorda l’Edusei dei migliori tempi. Complimenti.

Giù – Qualche nota di demerito la meriterebbero Alvarez, Llama ed Izco. Ma è Natale, per questa volta siamo buoni, non mandiamo GIU’ nessuno. Merry Christmas.

[Diego Vitale – Fonte: www.mondocatania.com]