Champions, Va all’ Atletico il primo round: 1-0 al “Calderon”

228

Un meraviglioso gol di Saul Niguez regala la vittoria all’Atletico Madrid nella semifinale di andata contro il Bayern Monaco.

MADRID – Simeone batte Guardiola, per ora. Nell’andata della seconda semifinale di Champions i “colchoneros” battono il Bayern per 1-0 grazie alla meravigliosa rete di Saul al 11′. Nella ripresa il Bayern prova a reagire con la traversa di Alaba da 35 metri ma, rischia di capitolare con il palo di Fernando Torres. Tutto rimandato all’ Allianz Arena martedi prossimo.  Champions, Va all' Atletico il primo round: 1-0 al "Calderon"

La gara.

4-4-2 per l’Atletico di Simeone, con Griezmann a sostegno di Torres in attacco. In difesa c’è l’ex Fiorentina Savic a sostituire l’infortunato Godin. Grandi sorprese, invece, nelle fila del Bayern: Muller e Ribery vanno in panchina, con Alcatara e Coman in campo dal 1′ nel 4-1-4-1 scelto da Guardiola.

Subito pericoloso l’Atletico, al 4′  ci prova Saul con una conclusione da oltre venticinque metri: blocca, senza particolari problemi, Neuer. Sono solo le prova generali per il gol perchè all’ 11′ lo stesso Saul parte dalla distanza, si beve tre avversari, entra in area, si accentra e trova il secondo palo con un tiro a giro morbido ed imprendibile, 1-0. Il Bayern risponde, al 13′ cross dalla sinistra, ottimo per l’inserimento di Vidal, il cui colpo di testa viene murato sulla linea da Gimenez. Al 25′ ci prova direttamente da fermo Douglas Costa, nonostante la posizione fosse decisamente defilata. La sfera sfiora il palo alla sinistra di Oblak e colpisce l’esterno della rete. Al 29′ Atletico vicino al 2-0: altro pallone in profondità, con Griezmann che brucia in velocità Javi Martinez e tenta il tiro sul primo palo: Neuer, in spaccata e con un piede, neutralizza la conclusione dell’attaccante dei ‘colchoneros’. Al 43′ ancora Atletico: ennesimo numero della giornata di Saul, che porta a spasso Lahm e pesca in area Koke: provvidenziale la deviazione di Javi Martinez.

Nella ripresa parte meglio il Bayern che al 53′ sfiora il pari con un  tiro potentissimo di sinistro di Alaba da oltre trenta metri: la sua sassata, però, si scaglia contro l’incrocio dei pali della porta difesa da Oblak. Al 56′ ancora Bayern: calcio d’angolo battuto benissimo da Xabi Alonso, che trova in area di rigore Martinez: stacco perfetto e colpo di testa neutralizzato sulla linea da Oblak. L’Atletico non riesce ad uscire, al 64′ gran movimento in area di rigore di Lewandowski, che cerca la conclusione sul secondo palo da posizione defilata. La sfera, però, termina direttamente sul fondo. Al 65′ fuori Coman e dentro Ribery nel Bayern. Al 70′ seconda sostituzione per il Bayern Monaco: fuori Thiago Alcantara, dentro Muller. Al 74′ contropiede rapido del Bayern Monaco, concluso dall’ex centrocampista della Juventus: il suo tiro indirizzato verso l’angolino alla destra di Oblak viene deviato dall’estremo difensore dei “colchoneros”. Al 75′ ripartenza fulminante dell’Atletico, con Griezmann che fa tutto da solo e scarica sulla destra per Torres: questo entra in area e, con l’esterno, indirizza il pallone sul secondo palo. A Neuer battuto, è però il legno a negare la gioia personale a ‘El Nino’. Il pallone, poi, arriva sui piedi di Coke, libero di pensare e calciare: Neuer, però, capisce tutto e blocca. Al 77′ terzo cambio nel Bayern: fuori Bernat per Benatia. All’ 85′  primo cambio nell’Atletico: fuori Saul per Thomas. Al 94′ Bayern ad un passo dal pari: sponda di Lewandowski e botta di Vidal: il suo, però, è un tiro centrale e che non crea pericoli ad Oblak. È l’ultima emozione di un match con un alto tasso adrenalinico. L’Atletico, grazie al gol di Saul, vince la battaglia ma non la guerra. Tutto si deciderà all’Allianz Arena martedi prossimo.

 

Articoli correlati