Consigli Fantacalcio 11° giornata di Serie A

190

logo-serieaI nostri consigli su chi schierare e chi evitare al fantacalcio nell’undicesima giornata di serie A

Sassuolo-Atalanta: L’Atalanta ha l’attacco meno prolifico del campionato, quindi, per una volta Cannavaro potrebbe fare bella figura. Taider è in forma. Il trio Berardi-Zaza-Sansone può far male. Da evitare i due esterni Vrsaljko e Peluso, molto deludenti fin qui. Un giocatore decisivo dalla panchina potrebbe essere Floccari.
Visto il momento no dell’Atalanta, noi ci affideremmo solo a tre giocatori: Zappacosta, Baselli e Moralez. La più grande incognita tra i nerazzurri è senza dubbio Denis. Meglio puntare su un attaccante che dia più garanzie. Anche i vari Dramè, Biava e D’Alessandro stanno deludendo. Alla fine, uno dei meno peggio fin qui è stato il panchinaro Boakye.

Sampdoria-Milan: Nelle file dei blucerchiati fidatevi di De Silverstri e Gastaldello in difesa, Soriano e Obiang a centrocampo e di Gabbiadini in avanti. Suscitano perplessità Cacciatore, Regini, Rizzo (si ripeterà?) e la coppia Eder e Okaka. Questi ultimi hanno fin qui collezionato buoni voti, ma solo un gol a testa. Il Milan soffrei i giocatori fisici, quindi, Mihajlovic potrebbe anche decidere di puntare su Bergessio.
Nel Milan ci sono pochi giocatori da schierare. Noi puntiamo su Bonaventura, Honda ed El Shaarawi, gli unici tre che, a nostro giudizio, hanno le qualità per poter risollevare il Milan. Negli altri è meglio non fare affidamento. Diffidate soprattutto del duo Menez-Torres, due presunti top. In panchina Pazzini meriterebbe una chanche, ma Inzaghi pare avere altre idee…

Cagliari-Genoa: Avelar contro Roncaglia è una sfida vinta in partenza dal brasiliano. Attenzione agli inserimenti dio Ekdal. Farias questa volta potrebbe ben figurare. Sau e Cossu possono fare male contro una difesa non particolarmente veloce. In panchina occhio a Joao Pedro e Longo. Potrebbe essere la loro gara.
Nel Genoa, il trio Perotti-Matri-Iago è in grande spolvero. A centrocampo Sturaro dovrebbe spuntarla su Conti. In difesa Marchese ed Edenilson stanno sbagliando pochissimo. Diffidate di Burdisso e Greco. Tra i jolly del Genoa, oltre all’ex Pinilla, occhio a Lestienne: vista l’alta velocità della sfida, potrebbe fare molto male.

Chievo-Cesena: Nel Chievo Zukanovic si sta dimostrando uno dei migliori. Birsa, Schelotto, Maxi Lopez e Paloschi devono essere determinanti in una sfida decisiva come quella contro il Cesena. Da evitare Frey,  Biraghi, Cesar ed Hetemaj. Tra i giocatori in panchina puntiamo su Bellomo, uno che, per qualità, meriterebbe maggior considerazione.
Nel Cesena i giocatori da fantacalcio sono Cascione, Defrel e Hugo Almeida. Gli altri presentano più rischi che vantaggi. In panchina, occhio a Carbonero e Mazzotta, due esterni che potrebbero dare una scossa alla gara.

Empoli-Lazio: Le difficoltà della Lazio sono in difesa, quindi chi ha uno del quartetto Valdifiori-Zielinski-Tavano-Maccarone  è autorizzato a schierarlo. Dato che la Lazio è forte davanti, però, meglio evitare i vari Rugani, Croce e Laurini. Ovviasmente, in panchina, ci sarebbe Pucciarelli…
Coerenti con il discorso appena fatto, i vari De Vrij, Ciani e Pereirinha sono out. Puntate tutto, invece, sui vari Candreva, Lulic, Biglia, Mauri e Djordjevic, senza scordavi Klose tra i jolly.

Juventus-Parma: Dato che la Juventus non è l’Inter e difficilmente giocherà a bassi ritmi. Occhio quindi a giocatori che garantiscono il cambio di passo come Lichtsteiner, Pogba, Tevez e Morata. In difesa Chiellini, Bonucci e  Ogbonna  non dovrebbero avere problemi. In questa sfida chi ci convince meno è Llorente. Finora lo spagnolo non ha ripetuto quanto fatto lo scorso anno.Tra i jolly  occhio a Pereyra e Coman.
Nel Parma, onestamente non crediamo che un Cassano a rallenty possa fare la differenza in questa sfida. Visto che i suoi compagni di squadra sono poca cosa, il consiglio è di lasciarli perdere in blocco.

Palermo-Udinese: Munoz e Gonzalez hanno dato stabilità al reparto difensivo. Maresca ha dimostrato a San Siro di poter dire ancora la sua. Vazquez e Dybala in giornata possono essere imprevedibili. Meglio evitare gli esterni Pisano e Lazaar oltre ad Andelkovic. In panchina c’è sempre Belotti che, con la difesa distratta dell’Udinese vista nell’ultimo periodo può fare parecchio male.
Tra i friulani Widmer, Allan, Thereau e Di Natale sono i giocatori più continui. Gli altri soffrono di sbalzi di rendimento che non li rendono molto appetibili. In panchina Stramaccioni potrebbe pescare  Bruno Fernandes. Muriel, al momento, è un desaparecido.

Fiorentina-Napoli: Borja Valero e Aquilani possono dominare a centrocampo, vista la scarsa qualità in mediana dei partenopei. La tecnica di Mati Fernandez, la velocità di Cuadrado e la potenza di Babacar possono far saltare il banco. Meglio diffidare di tutta la difesa viola, oltre che di Pizarro, in difficoltà ultimamente. Gomez dovrebbe partire dalla panchina. Se vuole riconquistare tifosi e critica questa è la partita giusta.
Nel Napoli Ghoulam, Callejòn e Higuaìn possono creare più di un grattacapo alla difesa viola, quindi sono da schierare. Hamsik è un dilemma. Insigne fa assist, ma è quotato attaccante…Non è una sfida in cui convenga schierare  i difensori partenopei. L’Europa League ha mostrato un De Guzman in grande spolvero. Vista la crisi di Mertens potrebbe essere l’olandese a spaccare la gara.

Inter-Verona: Visti i ritmi da lumaca dell’Inter, questa sfida si presenta molto difficile per i nerazzurri. Forse, e sottolineiamo forse, si potrebbe puntare sul trio Dodò-Kovacic-Icardi, ma l’azzardo rimane. Assolutamente da evitare Vidic. A forza di giocare con Juan Jesus (lo zoppo del proverbio) ha imparato a zoppicare. Come il serbo sono da evitare anche Medel, Kuzmanovic e Palacio. Se Nagatomo e Osvaldo recuperano per la panchina possono dare una svolta a gara in corso.
Nel Verona, occhi a Martic e Brivio sulle fasce e agli interni Obbadi e Ionita. Vista la lentezza dei nerazzurri, giocatori come Juanito e Nico Lopez potrebbero andare a nozze. Da evitare Moras e Marquez, ma, soprattutto, Toni. Senza Iturbe i suoi numeri sono in netto calo. In panchina Mandorlini ha Jakovic e Nenè, due in grado di giocare qualche scherzetto.

Roma-Torino: Naingollan e Pjanic possono prendere le chiavi del centrocampo. Ljajic e Totti hanno la tecnica che serve per far saltare il banco. Gervinho potrebbe avere difficoltà contro Bruno  Peres. La difesa della Roma mostra evidenti crepe. In panchina Destro e Iturbe potrebbero fare la differenza se entrassero. Nel Torino, i migliori, oltre al già citato Peres, sono Darmian, Quagliarella. La difesa granata in questa gara soffrirà. Farnerud avrà parecchie difficoltà in fae d’impostazione. El Kaddouri ha imbroccato una stagione negativa. In panchina Ventura dovrebbe portare Sanchez Mino: come possibile jolly ci faremmo un pensierino.

Articoli correlati